Detroit, finisce l’era di Joe Dumars!

Il presidente dei Pistons non ché membro degli storici “Bad Boys” ha deciso di lasciare la sua franchigia, in settimana il comunicato ufficiale.

Per uno come Joe Dumars, abituato a lottare per vincere dando ogni notte il 100%, vedere questi imbarazzanti Detroit Pistons non è certo un piacere ma parte delle colpe ce le ha anche lui e, dopo 14 anni di onorata carriera dietro la scrivania, ha deciso di dimettersi.

A Detroit, oltre alla crisi che ha messo in ginocchio la città, regna la totale anarchia all’interno dei Pistons e questa data soprattutto alle scelte degli ultimi anni; dalla tragica coppia Ben Gordon-Charlie Villanueva scelta nell’estate del 2009 a quella della scorsa composta da Brandon Jennigs-Josh Smith, due che dovevano riportare i Pistons nelle zone nobili dell’East ma che hanno miseramente fallito (29-48 matematicamnte fuori dalla corsa Playoffs). Dumars diede fiducia a coach Mo Cheeks e gliela avrebbe rinnovata fino a fine stagione ma il proprietario Tom Gores non ne ha voluto sapere cacciando Cheeks (con sorpresa e sgomento dei giocatori) affidando la squadra al vice John Loyer (6-19).

Dumars, dopo aver vestito i colori di Detroit da giocatore dal 1985 al 1999, è diventato il GM della franchigia dal 2000 costruendo poi la squadra che vinse il titolo nel 2004 e portò i San Antonio Spurs fino a Gara7 alle Finals dell’anno seguente.

Il suo contratto scadrà a luglio di questa estate ma in settimana arriverà il comunicato ufficiale delle sue dimissioni.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B