Popovich allo scoperto: “Il nostro segreto è…”

L’allenatore degli Spurs ci regala un’altra perla ma stavolta non va a colpire un giocatore ma proprio la sua franchigia, svelando il perché di questo successo!

Malgrado la sconfitta di stanotte a Minnesota i San Antonio Spurs mantengono 3.5 gare (che poi sarebbero 2.5 perché sono sotto negli scontri diretti) sugli Oklahoma City per il primato della Western Conference che, se centrato, sarebbe il 4° consecutivo e coach Gregg Popovich ha svelato il segreto!

Il Pop infatti ha rivelato a Jeff McDonald del San Antonio Express-News il segreto di questa dinastia che da più di 10 anni è una forza assoluta della Lega, e lo ha fatto alla sua maniera: “Semplice, basta avere ogni 10 anni la rima scelta assoluta e vedrai che sarà un giocatore franchigia!” facendo riferimento ai Draft del 1987 e del 1997 che portarono prima l’Ammirgalio David Robinson e poi “Big FundamentalTim Ducan in quel di San Antonio.

Dal 1999 gli Spurs hanno avuto però scelte dalla #20 in giù diventando i re delle “Steal Of The Draft“, qui sotto l’elenco dei fuoriclasse che il GM RC Buford e il Pop hanno scippato nel decennio 1999-200.

Manu Ginobili (No. 57 – 1999)
Tony Parker (No. 28 – 2001)
John Salmons (No. 26 – 2002)
Luis Scola (No. 55 – 2002)
Leandro Barbosa (No. 28 – 2003)
Beno Udrih (No. 28 – 2004)
Ian Mahinmi (No. 28 – 2005)
Tiago Splitter (No. 28 – 2007)
George Hill (No. 26 – 2008)
Goran Dragic (No. 45 – 2008)
DeJuan Blair (No. 37 – 2009)
Nando DeColo (No. 53 – 2009)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Luke

    Luis Scola, George Hill e Goran Dragic credo che avrebbero fatto molto comodo a Coach Pop, ma ovviamente Dragic non avrebbe avuto l’esplosione di quest’anno se avesse giocato da cambio di Parker 10-20 minuti a partita e Hill non penso si sarebbe accontentato (non ricordo, è stato ceduto o è andato via lui da FA?).
    Scola però nel sistema Spurs sarebbe stato perfetto.

  • low profile

    Luke

    se mai ci sarà un futuro passati Duncan e Ginobili sarà grazie a Hill, in vista di un corposo rinnovo (7×4) hanno pensato bene di scambiarlo con la 15sima scelta dei Pacers….Leonard. Il futuro della franchigia scambiato per un giocatore pescato alla 26, una delle magata eccezionale.

    Scola è stato uno di quei rari casi in cui Pop/RC hanno fatto una cagata, niente in confronto al dramma R-Jefferson

    Dragic sarebbe stato il terzo play dietro a Parker e appunto George Hill, col senno di poi sembra una cosa sbagliata ma effettivamente all’epoca dei fatti è stata una mossa giusta. Non sempre i pianeti si allineano

  • alert70

    La vita è strana. Squadre che hanno scelte a bizzeffe nei primi 10 che non prendono uno decente e questi, sempre sopra le 20 che ne azzeccano 3 su 4!!!!!

  • Scroodge

    Oddio, De Colo e Mahinmi non possono essere propriamente annoverati tra le fila dei fuoriclasse…

  • Kobe 24

    Infiniti e grandi gli Spurs

  • Jurassic_Park

    Non è tanto il fatto che scelgano bene. Se tutti quelli in lista hanno avuto (o sono destinati a) una carriera lunga e dignitosa e anche perché il sistema San Antonio ti forma come giocatore meglio di quanto facciano a, chessò, Orlando (ne sparo una a caso, siccome mi è venuto in mente Dwight Howard)