Atlanta e Dallas si prendono i Playoffs!!!

Miami cade ad Atlanta che conquista i Playoffs come i Mavericks che di forza hanno battuto i Suns, bene Clippers, Celtics, Wizards e Nuggets.

 

 

Los Angeles Clippers – Sacramento Kings 117-101
LAC: Barnes 12, Griffin 27, Jordan 21, Redick 13, Paul 17 810 ass), Cawford 10
SAC: Gay 16, Evans 14 (14 rimb), Cousins 32 (12 rimb), McLemore 14

I Los Angeles Clippers escono alla distanza e battono i Kings del solito DeMarcus Cosuins; i Kings stanno bene in partita e sono sul -2 (91-89) a 8’55” dalla fine, prima un mini break di 6-0 Clips dal il +7 e poi due bombe in rapida sequenza di Jamal Crawfrod chiudono il match, break di 12-2 per +12 (103-91) a 5’58” dalla fine.

Charlotte Bobcats – Philadelphia 76ers 111-105
CHA: Kidd-Gilchrist 10, Jefferson 29 (12 rimb), Henderson 14, Ridnour 12, Zeller 12, Neal 10, Douglas-Roberst 12
PHI: Young 16, Sims 15, Carter-Williams 23, Mullens 13, Williams 10, Wroten 10

Kemba Walker riposa ma Charlotte non ha problemi a battere Philadelphia col solito dominante Al Jefferson (29+12); Sixers che vanno al riposo lungo avanti di 3 (59-56) ma subiranno un 3° quarto da 19-31!

Washington Wizards – Milwaukee Bucks 104-91
WAS: Ariza 13, Booker 11, Gortat 13 (13 rimb), Beal 26, Wall 15, Harrington 12
MIL: Middleton 20, Adrien 11 (10 rimb), Sessions 20, Henson 13

Washington supera Milwaukee nella ripresa confermando il 6° posto ad East; a 4’54” dalla fine del 3° quarto ecco il break di 12-1 Wizards per il +13 (83-70), vantaggil che toccherà anche il +21 (97-76) ad inizio 4° periodo.

Atlanta Hawks – Miami Heat 98-85
ATL: Carroll 17, Millsap 11, Teague 25, Scott 12, Willaims 23
MIA: James 27, Bosh 11, Wade 24

I Miami Heat (del rientrante Wade) tengono i giochi aperti per il primato dell’East perdendo ad Atlanta che, a sua volta, centra l’8° posto eliminando definitivamente i New York Knicks; ad inizio ripresa Miami si porta per la prima volta al comando sul 49-51,ma sarà anche l’ultima perché Atlanta risponderà con un 4-0 firmato Carroll-Teague e non si volterà più indietro, colpo del K.O la tripla di Lou Williams a 7’19” dalla conclusione per il +9 (81-72).Miami adesso è sempre prima ma a pari record con Indiana che gioca stasera in casa contro OKC!

Cleveland Cavaliers – Boston Celtics 99-111
CLE: Gee 11, Thompson 14 (10 rimb), Hawes 3 (10 rimb), Waiters 15, Irving 15, Jack 15, Dellavedova 10, Zeller 12
BOS: Green 19, Bass 19, Olynyk 25 (12 rimb), Bradley 25, Pressey 9 (13 ass)

Dopo 23 sconfitte consecutive in trasferta Boston torna a vincere e lo fa a Cleveland col duo Bradley-Olynyk; i padroni di casa stanno in partita con la tripla di Irving che vale il -7 (38-45) a 3’32” dall’intervallo lungo, Boston si scatenerà con un parziale di 23-4 che li porterà sul +26 (42-68) dopo 2’ del 3° quarto!

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 111-104
HOU: Jones 10, Howard 13, Harden 33 (13 ass), Beverley 20, Lin 18
NOP: Babbiott 24, Ajinca 17, Rivers 20 (10 rimb), Morrow 20

Torna Dwight Howard e Houston batte in rimonta New Orleans grazie anche a James Harden e alla sua doppia-doppia; a 2’48” dalla sirena finale Babbitt realizza il jumper del +8 Pelicans (96-104) ma sarà anche lìultimo canestro degli ospiti, Houston piazza un break di 15-0 con all’interno due triple consecutive di Beverley, il canestro del sorpasso però porta la firma del “Barba”, suo il layup del 105-104 a 64” dal termine.

Dallas Mavericks – Phoenix Suns 101-98
DAL: Nowitzki 23, Ellis 37, Wright 12 (11 rimb), Carter 10
PHX: Frye 21, Dragic 12, Bledsoe 29

I Dallas Mavericks non sbagliano il match più importante dell’anno, battono i Phoenix Suns e si qualificano per i Playoffs; successo arrivato in rimonta per gli uomini di coach Carlisle, sotto di 13 durante il 3° quarto ecco il break di 39-20 (con 17 punti di Ellis!) per il +5 (94-89) a 4’ dalla fine! Frye sbaglia il floater del -2 e Devin Harris fa impazzire l’American Airline Center con la bomba del +8. I Sun però non si arrendono a 9” dalla fine hanno il tiro del pareggio ma la tripla di Markieff Morris non andrà a segno.

Denver Nuggets – Utah Jazz 101-94
DEN: Faried 24 (21 rimb), Mozgov 11 (10 rimb), Foye 26, Fournier 23
UTA: Hayward 23, Favors 13 (10 rimb), Kanter 22 (14 rimb), Burke 12, Evans 10

Denver batte Utah con il record personale di Randy Foye, 186 triple in singola stagione a -6 da Dale Ellis per il record di franchigia; Denver ha unsato un break di 9-2 a 8’17” dalal fine per rimontare e superare i Jazz sull’83-78.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Jurassic_Park

    Attenzione a Dallas al 7° posto: è 2-1 in regular season contro Oklahoma City (anche se le due vittorie sono arrivate una senza Wes, l’altra con OKC in b2b). Dallas deve comunque ottenere il seed n°7 a fronte di uno 0-4 ottenuto contro gli Spurs

  • sgm

    Knicks ciaooo! Questa estate e in quella dopo possono o rinascere o continuare a fare schifo

  • low profile

    Giù il cappello difronte a Dallas, grande stagione di Dirk che a quest’età non avrebbe dovuto fare certe cose, ottimo Monta che finalmente dopo dieci anni di carriera da un senso al suo talento e grande merito a Jim Curry del quale spesso ci si dimentica che ha una CV che parla per lui, senza parlare di annate in particolare ma se andiamo a vedere quanto fatto negli anni tra i coach in attività si gioca con TT e Doc la palma di secondo migliore in assoluto. Questa squadra doveva essere il sogno di ogni attacco avversario ed invece sono diventati un incubo per molte squadre, complimenti.

    Phx

    non dipendono più da loro stessi, anche una vittoria sugli orsi potrebbe non bastare, il tiebreaker è già perso e Mem avrà la possibilità di andarsi a prendere la qualificazione nell’ultima partita in casa contro Dallas che nel caso di w di phx contro i grizz avrà anche la certezza della 7ima piazza. Hanno poche chances ma questo non deve far cambiare opinione su quanto di buono fatto, sono giovani, hanno dimostrato di essere forti e hanno parecchi soldi da spendere, se il FO mantiene la calma c’è materiale per fare molto bene da qui in avanti.

    Grizz

    pacco regalo da scartare subito con i Lakers e puntare, con le ultime 2 partite al seed 7

    Primo posto ad est
    Non capisco quello che sta facendo Miami, il primo tiebreaker valido a questo punto è “Conference won-lost percentage” che recita Ind 37-14 Mia 34-16, in pratica se vogliono il primo posto devono sperare nelle sconfitte dei pacers, che saranno anche in mezzo ad una crisi di identità ma che devono affrontare OKC senza più obiettivi (non possono agguantare il primo posto e non possono essere raggiunti da nessuno al secondo) e Orlando, il 2 su 2 è molto probabile

  • Michael Philips

    Low Profile

    Gli heat sono molto più preoccupati di arrivare ai playoffs sani e se riescono ad avere il seed n.1 bene altrimenti pazienza.

    Nel 2011 vinsero nettamente una serie complicatissima contro i bulls avendo il fattore campo sfavorevole per poi perdere contro dallas avendo il fattore campo.

    nel 2012 vinsero 4-1 contro i Thunder avendo il fattore campo sfavorevole.

    nel 2013 hanno sofferto più del solito pur avendo il fattore campo in tutte le serie.

    Quello che hanno dimostrato negli anni è che possono vincere contro chiunque, in casa o in trasferta.

    Non sono imbattibili in casa(celtics 2008)ma sanno vincere fuori casa quando serve.

    Poi credo che dopo 3 finali consecutiv e due anelli di fila, un team possa anche avere abbastanza fiducia nei propri mezzi da non dover morire per ottenere il fattore campo.

    Knicks fuori dai playoffs e suns lì per seguirli. Spiace per entrambe, new york perché sicuramente avrebbe garantito più spettacolo rispetto agli hawks e i suns perché se lo meritavano, poi ancora non è detto per phoenix ma diciamo che è più facile arrivino i grizz.

  • Max

    ma tra Indiana e Miami fanno la gara a chi non vuol essere la n°1 ad est??

  • Jurassic_Park

    Miami e Indiana hanno entrambe paura di affrontare i Raptors al secondo turno u.u

  • Jurassic_Park

    Più seriamente: è realistico pensare che vogliano evitare i Nets?
    Sono al 5° seed, con grosse probabilità di passare il turno sia contro Toronto che contro Chicago, e al momento sono nettamente la squadra più in forma ad Est!

  • Xam

    @max, bella domanda, ce lo stiamo chiedendo tutti. Dimostri di essere molto competente, bravo

  • lilin

    secondo me hanno voluto far fuori definitivamente new york!!!

    complottooooooooooooo

  • gasp

    Lilin
    Non complotto, benedizione! Woodson fuori dalle balle!

    -4 alla fine

  • low profile

    MP

    se c’è una cosa su cui siamo stati sempre d’accordo quest’anno è sulla gestione delle forze di Miami, però oggi c’è qualcosa che non mi torna. Non sto a rielencare le mille motivazioni per cui gli Heat non avrebbero motivo di sforzarsi ma questo poteva avere un senso quando Indiana stava 5 partite sopra a metà stagione, il prezzo di una eventuale rimonta sarebbe stato troppo caro per le necessità di Miami ma visto che i Pacers stanno praticamente regalando la prima piazza non capisco che senso ha buttare via partite adesso, quando con un paio di W si sarebbero assicurati un lusso extra a costo zero. una squadra esperta non spreca energie e siamo d’accordo ma nemmeno dovrebbe sprecare i regali, ripeto magari so piccolezze ma i conti non mi tornano.

    pensare che le prime 2 stiano giocando ad evitare BKN .. senza offesa, ma la reputo una cagata pazzesca

  • LURIDI!