I Grizzlies mordono i Playoffs, Indiana è #1!

Memphis vince a Phoenix e va ai Playoffs, Indiana #1 col K.O di Miami, 41 punti per Evans contro Durante e per Young contro Utah, Houston ok sugli Spurs!

 

 

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 113-108
PHI: Young 15, Sims 13, Carter-Williams 21 (14 rimb), Williams 10, Wroten 20, Davies 11
BOS: Green 27, Olynyk 28, Bradley 23, Rondo 8 (14 ass)

Philadelphia batte Boston con un suoper Micahel Carter-Williams am anche con un gran rischio nel finale; a 15” dalla fine Sixers sul +3 (111-108) e palla in mano ma Wroten la perde! Fortuna per i Sixers che anche Johnson la perderà per Boston!

Toronto Raptors – Milwaukee Bucks 110-100
TOR: Johnson 10, Valanciunas 14 (13 rimb), Vasquez 25, Lowry 24, Hansbrough 12 (11 rimb)
MIL: Middleton 15, Adrien 19, Sessions 21, Knight 18, Henson 12

I Toronto Raptors sono sempre più vicini alla 3^ piazza ad East, archiviata la pratica Bucks in 12’; 32-19 il parziale del 1° quarto per canadesi che poi hanno amministrato il vanaggio.

Washington Wizards – Miami Heat 114-93
WAS: Ariza 25, Gorat 10 (13 rimb), Beal 15, Wall 4 (13 ass), Nene 18, Harrington 16
MIA: Douglas 14, Beasley 18, Jones 11

Nella capitale Erik Spoelstra mette a riposo i “Three Kings” dando automaticamente il 1° posto agli Indiana Pacers; i Wizards giocano un 2° periodo da 43-22 andando al riposo lungo sul +22 (70-48).

Atlanta Hawks – Charlotte Bobcats 93-95
ATL: Martin 10, Scott 20, Williams 13, Teague 11, Brand 12, Mack 13
CHA: Jefferson 27 (15 rimb), Neal 17, Ridnour 10

Chris Douglas-Roberts eroe della notte ad Atlanta, chiude a referto con 5 punti ma gli ultimi 2 sono quelli che contano; a 2” dalla fine jumper a segno di Lou Williams per il 93-93, rimessa Bobcats con Roberts che (in extremis) trova CDR, floater in entrate e buzzer-beater vincente!!!

Chicago Bulls – Orlando Magic 108-95
CHI: Dunleavy 22, Boozer 13 (12 rimb), Noah 18 (10 rimb), Butler 12, Fredette 17, Snell 13
ORL: O’Wuinn 20, Afflalo 13, Oladipo 10, Nicholson 19

Joakim Noah sfiora la tripla-doppia (18+10+8) e Chicago batte Orlando; partita equilibrata fino a 53” dalla sirena del 3° quarto (77-70), poi 4 punti finali di Jimmer Fredette hanno dato il +11 (81-70) e nel 4° periodo Chicago è andata via!

Houston Rockets – San Antonio Spurs 104-98
HOU: Parsons 21, Jones 20 (11 rimb), Howard 20 (17 rimb), Hardne 16, Beverley 12
SAS: Duncan 12, Belinelli 17, Parker 10, Ginobili 19l Ayres 12, Joseph 11, Diaw 11

Italian Job: Belinelli 17 pt (4/6, 2/7, 3/4), 2 rimb , 4 ass, 1 rc, 1 persa

Houston espugna San Antonio in quello che potrebbe essere un super incontro di 2° turno ad Ovest; San Antonio va sotto di 14, rimonta e si porta sul +3 (90-87) dopo una bomba del Beli a 4’50” dalla fine, entra in gioco la difesa di Houston che blocca l’attacco degli Spurs per 5 possessi consecutivi, convertiti con un 11-2 per il +6 Rockets (92-98) a 1’25” dalla fine.

New Orleans Pelicans – Oklahoma City Thunder 101-89
NOP: Miller 10, Ajinca 10, Evans 41, Babbitt 12
OKC: Durant 25, Ibaka 22 816 rimb), Butler 19

A New Orleans c’è Kevin Durant, non c’è Westbrook ma l’uomo partita gioca ne Pelicans, Tyreke Evans chiude a referto con 41 punti (14/26 dal campo) e guida i suoi al successo; Evans si è innescato dopo l’espulsione di Austin Rivers, soprattutto a 5’31” dalla fine quando ha realizzato 11 punti consecutivi portando i Pelicans dal +2 al è10 (94-84)!

Utah Jazz – Los Angeles Lakers 104-119
UTA: Hayward 21, Favors 12, Kanter 19 (12 rimb), Burks 22, Burke 17
LAL: Johnson 12, Hill 21, Meeks 23, Marshall 2 (15 ass), Acre 12, Young 41

ma anche a Salt Lake city abbiamo un 40ello firmato Nick Young (41 con 14/23 dal campo) nel successo dei Lakers; squadre che entrano in parità nell’ultima frazione (86-86) ma “Swaggy P” realizzerà 17 dei suoi 41 e dei 33 di squadre negli ultimi 12’.

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 91-97
PHX: Frye 14, Plumlee 12, Dragic 14, Bledsoe 13, Markieff Morris 21
MEM: Randolph 32, Gasol 18, Conley 14, Miller 21

I Memphis Grizzlies tirano fuori gli attributi e uno Zach Randolph fenomenale vincendo la partita più importante della stagione e strappando l’ultimo biglietto per la post-season; a 1’27” dalla fine c’è speranza per i Suns che sono avanti 91-90 con u tap-in di Plumlee ma ecco la bomba di Mike Conley, seguita poi da un jumper di Randolph su una persa di Dragic, 5-0 per il +4 a 47” dal termine

Golden State Warriors – Minnesota Timberwolves 130-120
GSW: Lee 25, O’Neal 10, Thompson 20, Curry 32 (15 ass), Green 20 (12 rimb)
MIN: Brewer 22, Love 40 (14 rimb), Dieng 14 (11 rimb), Martin 14, Rubio 15

Kevin Love di 40+14 ma si deve arrendere ai 32+15 assist di Steph Curry; con un break di 7-0 a 2’21” dalla fine Gokden State scappa sul +10 (126-116).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • astoppardi

    è evidente a questo punto che i 3 kings hanno fatto i loro conti…meglio evitare nets,bulls e indiana…meglio si scannino fra loro.

    “piace vincere facile” ????

    ci sta di far questo tipo di calcolo…lo si è sempre fatto e sempre lo si farà…
    come ci sta da parte dei tifosi considerare dei “conigli” o dei “furbi” a seconda dell’opinione i miami heat.

    io sono come connors che, di fronte ad una sconfitta voluta di Lendl x evitare Borg, non esitò ad apostrofare il ceco come “coniglio”… ma poi è soggettivo

    buoni playoff a tutti

  • Lebrone

    finale di stagione ai limiti del comico di durant, a me questo qui non sembra migliorato in nulla, vincerà l’mvp per semplice scansamento di james. finisce la stagione con percentuali nettamente peggiori a quelle dell’anno scorso, 32 punti di media si tirando 30 volte a partita tra tiri e liberi regalati, che fenomeno. mamma mia quanto è sopravvalutato questo qui, altro che cambio della guardia, ma di cosa?

  • Procionide

    E adesso spero che i Suns si becchino una delle prime tre scelte. La fortuna è cieca ma il dio del basket premia gli impavidi!

  • cuni

    Mi dispiace x i Suns, ma quanto meno i griz dovrebbero essere un po più ostici di phoenix nella post season (sulla carta)

    Qualcuno sa quando esce il pacchetto playoff del league pass? Esce a RS finita?

  • hanamichi sakuragi

    lebrone sei un idolo.. sei passata dal dire a gennaio ecco il 4° mvp di lebron a dire che si è scansato. I D O L O!!

    mi spiace molto per i suns spero veramente che gli arrivi la prima scelta ma a novembre ci presi (X il rotto della cuffia) dicendo che gli orsetti avrebbero fatto i play off e regaleranno, credo, un bel primo turno.

    alla fine io mi sono convinto che è meglio arrivare secondi ad est

  • V4renne

    Lebrone, esiste un bellissimo sito chiamato nba.com che ti permette di vedere le stats di tutti i giocatori. Dai un’occhiata alle stats dell’ultimo anno a Cleveland del tuo idolo (allora LJ aveva gli anni di KD oggi) e fai un confronto con quelle di KD oggi.
    Stesso numero di conclusioni e stessa percentuale dal campo (da 3 ed ai liberi LJ era inoltre nettamente inferiore).
    Quindi di cosa vogliamo discutere?
    Inoltre le percentuali e medie di KD sono nettamente paragonabili a quelle degli anni scorsi e nettamente superiori di quelle avute in “carriera” (ha solo 25 anni).
    A livello di numeri è nettamente l’MVP di quest’anno.

  • 8gld

    Un plauso ai Suns.

    A chi toccherà Memphis?

    I Warriors centrano per il secondo anno consecutivo i p.o. e vanno con i Clippers. Serie interessante così come tutto il primo turno nell’Ovest.

    Indiana centra il primo posto e, come si discuteva ieri, rischia una tra Bulls (ultima Chi-Cha / Tor-NyK) o Nets al secondo turno.
    Cmq alla fine con tutte le difficoltà del caso riescono a mettere il fattore campo a favore e, a diversità dell’Ovest, il primo turno ad Est offre un approccio diverso ai p.o. e giorni per “resettare”.

    Non mi dispiacerebbe i Wizards in semifinale.

  • Nitrorob

    Sinceramente sono più dispiaciuto per i suns che per la sconfitta di stanotte di okc
    I suns si meriterebbero una bella scelta, peccato però che sono abituati a “sprecarle” le scelte….

    Per quanto riguarda kd neanche inizio il discorso, dopo 80 partite può anche scazzarne qualcuna, l’importante è concentrarsi per i po
    Infatti nn capisco la scelta di brooks di farlo giocare 42 min stanotte….bha

  • Ragazzi, segnatevi questa data: 17/04!!!!!

  • Jurassic_Park

    Io non arriverei a chiamare codardi i Miami Heat, ogni scelta di questo tipo porta dei vantaggi. Han scelto di giocarsi l’eventuale 7a fuori casa a fronte di avversari più light al 2° turno.

    Sappiano che comunque noi gli faremo sputare sangue!!

  • 8gld

    Cmq ieri le caviglie oggi le costole, Bogut fuori.

  • lilin

    anche secondo me è assurdo parlare di conigli, hanno si turni più agevoli ma quando si arriverà verso la fine con questa “tattica” gara 7 rischieranno di averla sempre in trasferta.

    evans da quando è hai pelicans mi sembra stia lentamente tornando il giocatore che si era visto al primo anno, speriamo riprenda fiducia perchè è un bel carrarmato, è importante però che venga disciplinato maggiormente.

    durant mvp non si discute e dire che non è migliorato è assurdo, certo è che continua ad abusare del tiro da 3 quando di fatto mettendo palla a terra mangia tutto i pariruolo

  • mad-mel

    Stanotte perde Dallas e gli orsi si troveranno di nuovo contro Okc.
    Pagherei per rivedere questa serie.

    @ cuni spero proprio di si. Lo fanno ogni anno questo genere di pacchetto.

  • 8gld

    @lilin:
    la carta Evans la rischierei. Mette punti, smazza assist, prende rimbalzi e ha fisico per difendere. Nell’ultimo periodo sta giocando o rigiocando in modo più consono alle sue aspettative/possibilità.
    Può rivelarsi un gran bel colpo per i Pelicans.

  • lilin

    beh credo che i pelicans con in casa quel fenomeno del monociglio abbiano il dovere di creare un team per lo meno competitivo, il problema di evans è che secondo me vuole sentirsi importante e al centro della squadra e con davis non è possibile, se in piu dovessero portargli qualche altro giocatore di talento la vedo dura

  • L’Ammiraglio

    1) Hai detto bene: hanno fatto i loro conti. Non mi sembra il caso di parlare di conigli.

    2) Lebrone. E meno male che i tifosi deficienti erano quelli di Bryant.

    Saluti a tutti, buone vacanze

  • sconocchini

    il pacchetto è già disponibile.

    il primo week end (19-21 aprile è gratuito), poi se non annullate l’abbonamento ti scalano 69 dollari dalla carta per tutti i playoff. io l’ho già fatto.

    perché i playoff vanno visti tutti.

    una cosa su beasley: ma possibile che non ci fosse modo di farlo giocare un po’ di più? ha un grande talento e non aveva cominciato male la stagione. e invece è finito in fondo alla panca all’improvviso. nella pagliacciata di ieri è stato il migliore (+/- -3). forse è troppo tardi, ma io cercherei di inserirlo nelle rotazioni in tutti i modi, altro che oden.

  • sconocchini

    il pacchetto è già disponibile.

    il primo week end (19-21 aprile è gratuito), poi se non annullate l’abbonamento ti scalano 69 dollari dalla carta per tutti i playoff. io l’ho già fatto.

    perché i playoff vanno visti tutti.

    una cosa su beasley: ma possibile che non ci fosse modo di farlo giocare un po’ di più? ha un grande talento e non aveva cominciato male la stagione. e invece è finito in fondo alla panca all’improvviso. nella pagliacciata di ieri è stato il migliore (+/- -3). forse è troppo tardi, ma io cercherei di inserirlo nelle rotazioni in tutti i modi, altro che oden.

    ma i clips hanno ancora una possibilità si rubare il 2 seed a ovest? altrimenti non capisco perché cazzo durant abbia giocato 42 minuti a new orleans (perdendo per giuta)

  • 8gld

    @lilin:
    proprio il monociglio può rimaner importante per questo e altro…difficile voler stare al centro della squadra con un compagno del genere.
    Un trattore o carrarmato del genere me lo rischio.

  • Tifoso Miami

    Ma scusate una cosa, mi spiegate per quale motivo dovete vedere macchinazioni e complotti dappertutto? Ma ve lo sognate di notte che una squadra faccia i calcoli su chi evitare al secondo turno e quindi perda apposta? Ma dove sta scritto? Ma non è più semplice dire che Miami è arrivata dietro a Indiana perchè è andata così, punto e stop? Se avessero fatto tutti sti calcoli, allora avrebbero perso lo scontro diretto dell’altro giorno, o mi sbaglio? A me vien da ridere a sentire sti discorsi, io non ci credo e non ci crederò mai assolutamente a sta cosa.

    Poi, se andiamo ad analizzare il tutto, anche io son contento di vedere Chicago e Brooklyn dalla parte opposta di Miami, ma anche questo, ne siamo poi così sicuri? Se per caso Chicago vince l’ultima e Toronto perde (cosa non così impossibile)? Chicago va dalla parte di Miami, e non credo che a Miami sarebbero tanto contenti di ciò…

  • Nitrorob

    Sinceramente nn ho visto la classifica, ma nn penso ormai
    Ovviamente contro i pistons dobbiamo vincere sennò arriviamo con lo stesso record e nn so poi come funziona (ovviamente lo dico sicuro del fatto che i clips vincano le ultime 2 partite)

    Ecco, affrontare i grizz al primo turno era l’unica cosa che volevo evitare….quasi che per noi converrebbe arrivare 3º ed affrontare i warrior

  • astoppardi

    come se nella storia dello sport non sia pieno di esempi di sconfitte x “calcolo”…
    dal già citato lendl al famoso 2a2 tra svezia e danimarca che avrebbe cacciato fuori l’italia di calcio dagli europei…i calcolo ed i biscotti esistono da sempre…
    far finta di non vederli in virtù dello sport pulito è,bontà vostra, bello ma…
    a pensar male alle volte ci si azzecca …ad est hanno fatto corsa a far peggio…l’una e l’altra…
    ma mentre indiana pare aver tirato troppo prima per miami non venite a dirmi che non si sono risparmiati…
    poi ci sta…mica è male…le regole lo consentono

  • sconocchini

    stoppardi

    ma l’idea che per miami era inutile provare a vincere le ultime due dato che a indiana manca solo una partita contro orlando non ti sfiora?

    se volevano arrivare secondi secondo te spremevano lebron così tanto nelle ultime settimane? (ha giocato una media di 40 minuti).

    io sono il primo a dire che miami avrebbe dovuto mollare il primo posto molto tempo fa, proprio per evitare brooklyn, ma mi pare evidente che non ci abbiano provato.

  • Tifoso Miami

    Stoppardi, sei fuori strada.. ma cosa centra il 2-2 tra danimarca e Svezia? quello era un accordo tra due squadre per farne fuori un’altra, cosa centra con questa situazione? Che Indiana e Miami si siano risparmiate ci può anche stare, ma non mi venire a dire che l’hanno fatto per calcolo perchè mi viene da ridere.. può essere che non ritenessero così fondamentale arrivare primi, a questo ci sto (anche se non ci credo), ma le altre scusami ma son cazzate.

    Miami ha scelto di arrivare seconda??? ma scelto cosa??? E te lo dimostro: se Miami voleva arrivare seconda per scegliere di non beccare nè Chicago nè Brooklyn teneva fuori tutti con Indiana, e aggiungo che nella partita dopo (quella decisiva per il primo posto ad Atlanta) c’erano in campo tutti ed è rientrato pure Wade. Solo nel momento in cui hanno perso lì e Indiana ha battuto Okc hanno tenuto fuori tutti, perchè il primo posto era già andato.

    E ripeto, che Chicago sia quarta è ancora tutto da vedere, perchè può ancora finire terza, e aggiungo pure un’altra cosa: fatti due calcoli e guardati gli scontri diretti tra Washington e Brooklyn e vedrai che i Nets rischiano ancora di finire sesti (difficile, ma non un’ipotesi impossibile). E allora dove li mettiamo i calcoli di Miami?

    dai ma per cortesia, qui siamo al delirio, una squadra che decide apposta di arrivare seconda e non prima perchè forse nel secondo turno potrebbe avere un avversario un pò più facile. Ma bevete di meno… (detto in modo simpatico eh, ci mancherebbe)

  • Bj elder

    Per chi segue Boston, cosa ne pensate di Olynyk? Che giocatore può diventare secondo voi?

  • cuni

    Sconochini

    Grazie mille! Non lo avevo visto 🙂 dall’app di gametime x iPhone mi dava uno da 84€ che mi sembrava davvero troppo, x quello ho chiesto! 55€ ben spesi!

  • gasp

    Ci speravo tanto che i Suns andassero ai PO…comunque stagione da incorniciare per loro.

  • sconocchini

    cuni

    si quello da 84 euro è insensato. ti da la possibilità di vedere dibattiti, tutta nba live e contenuti storici, ma con la frequenza di gare nei playoff non c’è tempo per seguirli.

    55 euro spesi alla grande. io ho anche skygo, e la differenza con il league pass è enorme. league pass gira meglio, si vede meglio e ti da la possibilità di vedere le partite in differita senza conoscere il risultato.

    una mitragliata di grande basket,.

  • astoppardi

    ciao

    il biscotto tra svezia e danimanrca centra se si ritiene il dare sempre il massimo ogni volta che si entra in campo come fondamento dello sport e dei suoi valori…come lo sono le partite inutili di fine stagione che però sono importanti comunque per la classifica…io sono dell’idea che DOVREBBE essere che ogni volta che uno scende in campo debba lasciare il sangue…

    miami non si è sbattuta perchè le conveniva così…
    fino alla finale di conference può gestire meglio wade e avere impegni non così stremanti come lo sarebbero quelli con chicago o nets…

    e poi la storia di indiana che avrebbe gara 7 in casa…e se indiana con ci arriva???
    credete me…i conti li fanno tutti…ripeto tutti…

    ma non è male sia chiaro…

  • idrapposta

    sconocchini sei proprio un finocchio.
    fottiti animale.

  • troy hudson 88

    Tifoso Heat

    sottoscrivo.. a dispetto del nickname sei stato più obbiettivo di molti altri qui dentro..

    Jurassic Park

    wowu!! un tifoso raptors… allora esistono!! a parte gli scherzi tanta stima per chi non tifa per le solite squadre o per i soliti giocatori..

    Svezia-Danimarca

    a distanza di 12 anni parecchi danno per scontato che quel risultato fu combinato.. da quel che mi ricordo allora pensai, a parte l’ultimo quarto d’ora ,che la la partita la giocarono per davvero e fu un caso se finì proprio 2-2

  • Giasone

    Tutto fa supporre che Miami abbia “lasciato” il primo posto ad Indiana per avere un ramo del tabellone più facile. D’altronde la loro priorità è fare meno partite possibili, visto che viaggiano a mille da quattro anni. Io non la trovo un’assurdità, anzi sono sicuro che Lebron e soci ci abbiano quantomeno pensato, visto che lo facciamo anche noi da fuori.
    Viceversa escludere quest’ipotesi vorrebbe dire cosa? che Miami è in crisi? O che non sono capaci di prendersi il primo posto quando indiana glielo offre su un piatto d’argento? Perché gli Heat ne hanno perso davvero tante ultimamente.

    Evans resuscita una volta ogni 2 mesi, un po’ pochino per tenercelo. New Orleans ha una certezza, Davis, a cui deve affiancare altre certezze. Evans può essere una scommessa ma non deve diventare la regola del mercato di questa squadra.
    Dispiace per i Suns ma sono giovani e si rifaranno. Memphis è alle ultime cartucce con Randolph ed è anche giusto che vadano loro. In ogni caso il fattore esperienza – insieme al calendario di fine stagione – è risultato decisivo.

  • sconocchini

    io non dico che a miami non ci abbiano pensato. ovvio che lo hanno fatto. ma penso che il ragionamento sia stato piuttosto questo:

    giocare alla morte per arrivare primi non a senso, considerando che il secondo posto ha i suoi vantaggi. proviamo a giocarcela fino alla fine ma senza strafare. se poi a due partite dalla fine avremo poche probabilità di conquistare il primo posto, allora molliamo.

    questo spiegherebbe la presenza di lebron in campo per 40 minuti, ma anche il fatto che i giocatori di miami (a partire dal numero 6) non si siano esattamente ammazzati in difesa.

    secondo me ci hanno provato a prendere il primo posto, ma prima di tutto hanno pensato a non sprecare troppe energie.

    secondo me avrebbero fatto molto meglio a mollare completamente 3-4 partite fa, facendo riposare i big 3 un po’ di più.

  • sconocchini

    *ha senso

  • 8gld

    @tifoso Miami

    “Ma ve lo sognate di notte che una squadra faccia i calcoli su chi evitare al secondo turno e quindi perda apposta?”.

    -“Ma ve lo sognate di notte che una squadra faccia i calcoli su chi evitare al secondo turno”…
    Per me sì. Una dirigenza o staff o coach si può fare queste domande. Arrivano a calcolare quanti respiri fai durante un’azione e vuoi che non pensino al piazzamento?

    -…”e quindi perda apposta?”.
    Non saprei ma se così fosse non mi sconvolgerei più di tanto. Un coach ha le armi per poterlo fare senza per forza dirlo ad alta voce e gli stessi atleti, in molti casi, possono arrivarci senza parlare.

    Ti rispondo in generale e non nel caso Heat visto che, come giustamente indicavi, ancora si deve decidere il 3° posto. Anche per loro, cmq, vale il discorso sopra. Non mi sconvolgerei se hanno monitorato la situazione nell’ultimo periodo e fatto i loro calcoli.

    @Giasone:
    d’accordo con un mercato che non verta verso le scommesse ma alla fine ti capita di doverle affrontare e questa non mi sembra male. Poi può esser diversamente ma ultimamente non sono state una ogni due mesi ma negli ultimi mesi con prestazioni complete.

  • Giasone

    Nessuno di noi sa come stanno le cose davvero, quello che possiamo dire è che le strategie che Miami ha potuto adottare sono diverse, tutte legittime e ognuna con pro e contro. Personalmente spero che comunque i Bulls scavalchino Toronto in modo da avere un tabellone più equilibrato.

    Sul tema “Perdere di proposito”: prego rivolgersi ai tifosi di Phila.

  • mad-mel

    @nitro
    la settimana scorsa non dicevi che Durant e company battevano gli orsi in 5 gare facili?
    O senti già lo stomaco burlare?

  • hanamichi sakuragi

    nitro è vero… l’avevi detto e a onor del vero anche motivato.. mi avevi quasi convinto ora non puoi ritrattare

  • tom

    secondo me, pat riley l’assassino di jfk e lebron l’alieno caduto a roswell.

  • Jurassic_Park

    Ma in caso di record identico fra Golden State e Dallas (ora sono 50-31 / 49-32) chi prenderebbe il 6° seed?

  • Giasone

    Strano questo approccio, che chi esclude il “biscotto” al tempo stesso descrive un ipotetico calcolo degli Heat in questo senso come una manovra degna dei templari.
    Chi supporta questa tesi, oppure semplicemente la ritiene possibile, pensa invece che sia nella normale dinamica dello sport contemporaneo.

  • cuni

    Jurassic park

    Se non ho controllato male, i Mavs sono 1-3 contro Golden state, quindi se arrivano pari passano i Warriors da sesti

  • zed

    primo o secondo cambia poco tanto indiana in finale di conference non ci va e nets e bulls hanno un record peggiore degli heat,ergo il fortunato lebron si beccherà prima i bobcats,poi i raptors e poi o i bulls senza rose o i nets che potevano far paura 5 anni fa col loro roster giurassico ma ora proprio no, mi ricorda il wild west di quando vincevano i lakers eo gli spurs ehhhh ehhhh. si lebron affronterà proprio un percorso di guerra per arrivare in finale non c’è che dire,e pensare che giorni fa qualche suo fans coi paraocchi negava che gli heat giocavano e vincevano nel deserto fino allae finals ,un pò di realismo e di onestà intellettuale non guasterebbe

  • zed

    si ad ovest tutte le posizioni fino alla sesta sono definite,quindi gs è sesta ufficialmente e giocherà probabilmente coi clippers a meno di cataclismi, si deve decidere solo chi si becca gli spurs fra dallas e memphis

  • low profile

    In situazioni normali dovrebbero essere gli altri a voler evitare Miami, non il contrario, io continuo sulla mia linea, sono i favoriti ma non ne hanno più come una volta, altrimenti arrivavano primi in carrozza e tanti auguri agli altri.

    Per me Toronto e Washington valgono esattamente come la Chicago decimata di questi ultimi 2 anni e la bkn imprevedibile di oggi, chi non ne ha per battere le prime non ha per le seconde, ergo tanti discorsi aleatori perché se non sarà finale ind-mia sarà perché una o entrambe sono crollate strada facendo

  • Michael Philips

    Mah, io spero tanto che gli heat facciano come i bulls del 1992-93 quando vinsero “solo” 57 gare arrivando secondi nella eastern dietro ai knicks(60-22) e questo dopo una stagione precendente da 67W, simile alla situazione degli heat che l’anno passato hanno chiuso con 66W.

    Quei bulls pur senza infortuni o mancanze pesanti(come wade quest’anno fuori per tipo 25 gare)delusero un pò ma riuscirono comunqu a chiudere il three-peat.

    Sul perdere volutamente non so, entrare in campo per giocarsela ma mollare alla prima difficoltà è un pò una via di mezzo.

    Lo dicono da un mese, a loro interessa di gran lunga arrivare sani ai playoffs piuttosto che mottare per il primo seed.

  • Kobe 24

    @Tifoso Miami d’accordo pienamente con te.Siamo in Italia e si vedono macchinazioni dappertutto.Nessuno pensa che come Indiana sia calata,anche gli Heat lo sono e l’hanno perso.E’ un complotto per evitare sfide scomode con la certezza di vincere anche gara 7 in trasferta ahahahah
    Dispiace per i Suns,vedendo soprattutto i ridicoli record ad est.Sfortuna Golden State e i Lakers vincono.

  • Tifoso Miami

    Ragazzi, forse non è chiaro quello che intendevo io: ci può stare che Miami si sia risparmiata e non abbia provato a sbattersi in maniera esagerata per ottenere il primo posto, ma min rifiuto e mi ripeto mi rifiuto di credere che abbiano FATTO APPOSTA AD ARRIVARE SECONDI. Tutto qua. Io concordo in pieno con Sconochini, ci hanno provato ma quando hanno visto che non ce la facevano hanno lasciato perdere.

    Ma ripeto, dire che abbianon scelto apposta di arrivare secondi, per me E’ UN’IMMANE IDIOZIA.

  • Ahahah Danimarca Svezia non sembrava un biscotto ahahha, a parte gli ultimi 15 minuti? Ahahah
    Cosa dovevano fare? Camminare e farsi degli autogol per fartelo sembrare un biscotto. Incredibile.

  • Kobe 24

    @Dr Dre Il calcio è una cosa ed il basket un’altra.Quando gioca male Lebron gioca a marce basse e Miami siccome è iper superiore perde apposta.Continua a pensarla così e vai alla grande.Peccato forse anche Indiana voleva fare la stessa cosa e le andata male ahahahah