Parker su Duncan: “Da rookie non mi parlava!”

La stella degli Spurs ha rivelato di come il feeling tra lui ed il caraibico stentasse a decollare quando sbarcò agli Spurs nel 2001, poi però le cose sono cambiate.

Domenica sera i “Tri Amigos” dei San Antonio Spurs hanno dimostrato ancora una volta la loro forza, soprattutto Tim Duncan (37 anni) e Tony Parker (31 anni) protagonisti della rimonta e dell’allungo finale per l’1-0 nella serie contro i Dallas Mavericks, tra i due però non nacque tutto rose e fiori!

In una recente intervista ad ESPn Los Angeles il francese ha rivelato di come, ai primi passi in NBA, non ci fosse un gran rapporto con l’icona della squadra:

Tim non mi ha parlato per un anno intero! Era una situazione strana, vieni da un paese diverso e ti ritrovi la superstar della squadra che non ti rivolge la parola, dura vero? Perché supponi che in una squadra tutti parlino con tutti.

Parker però ha capito subito quello che doveva fare se voleva entrare nelle grazie del caraibico:

Ho pensato che dovevo guadagnarmi il suo rispetto ed è una cosa che a 19 anni devi fare, dovevo guadagnarmi il rispetto suo, dei compagni e del Pop, con lui i primi 3/4 anni sono stati una vera e propria guerra. Comunque, ad oggi, posso dire con e trema certezza che abbiamo (con Duncanm ndr) un rapporto speciale, siamo molto uniti sia dentro che fuori dal campo visto anche quello che abbiamo vissuto insieme.

Tony è nel “prime” della sua carriera e pare che il feeling in campo con l’eterno Duncan non finirà presto, infatti Tim ha dichiarato che non ha intenzione di appendere le scarpe al chiodo alla fine di questa annata.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • L’Ammiraglio

    Ma non era Bryant lo stronzo che non parlava ai compagni?

    Questo senza togliere nulla a Duncan, giocatore che adoro, ma son curioso di vedere se la striscia di insulti che ho visto all’epoca si ripete anche oggi.
    E l’intervista di allora fu di Smush, non di Tony, detta dopo un’altra intervista di Bryant in cui sosteneva che Smush era una sega abominevole ( cosa vera).

  • hanamichi sakuragi

    grande ammiraglio!!