Robertson consiglia Melo: “Via subito da NY!”

Interrogata da Spike Lee la leggenda ex Milwaukee ha parlato di quello che la stella dei Knicks dovrebbe fare questa estate, restare a New York? Per nessun motivo.

In campo vanno in scena i Playoffs, fuori invece è tornata la seconda stagione della telenovela “Cosa farà Melo?” con protagonista Carmelo Anthony (29 anni), nella puntata di oggi intervengono le leggende, nello specifico il grande Oscar “Big O” Robertson che ha voluto dare il suo consiglio all’ex Syracuse.

Intervistato dal primo tifoso dei New York Knicks, Spike Lee, “Big O” ha risposto cos’ alla domanda su cosa farebbe se fosse al posto di Melo:

Scapperei da NY oggi stesso e ti spigo il perché; in quale squadra lui ha giocato, da Denver ad oggi, si trovava in squadre giravano intorno alla palla e poi la scaricavano a lui negli ultimi secondi, di conseguenza veniva accusato di tirare troppo e se non tirava veniva accusato di non tirare troppo. Quindi non importa qualunque cosa faccia ai Knicks verrà sempre criticato.

Spike allora tira in ballo il fattore Phil Jackson e Oscar ha una riposta anche su questo

Spike, lasciami fare una domanda, quand’è stata l’ultima volta che Phil ha giocato? New York e lui hanno fatto un grande affare sposandosi ma se io fossi Melo andrei e gli direi “Senti, io non posso stare qui a prendermi insulti e critiche ogni notte quando hai in squadra giocatori da $12, $15, $16 milioni che non fanno niente quando io ne segno 28, 29 a sera”

Infine Robertson chiudere con un altro suggerimento ad Anthony

Se lui dovesse scegliere di andare a Houston, credo che vincerebbero tutto, guarda LeBron e il ragazzo di Oklahoma City (Durant, ndr), giocano in grandi squadre che puntano al titolo, non puoi lasciare fuori Anthony da uno scenario così.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Yomovoice

    Vaneggi

  • Max

    si Houston dopo Harden e Howard per vincere vuol pure cp3 e melo???

  • cuni

    Secondo me a Houston non starebbe così bene come a chicago

  • 24>23

    Rockets franchigia di perdenti. Se Melo è furbo va a Chicago.

  • Chicago è la piazza ideale per melo.
    Ai Bulls manca talento offensivo e Antony sarebbe manna dal cielo…mentre Lui, con un allenatore degno e 4 compagni che difendono con il coltello tra i denti…potrebbe esprimersi al meglio avendo le spalle coperte, difensivamente parlando.
    Sarebbe una squadra da titolo?
    Con un po’ di fortuna si…anche senza Rose.

  • low profile

    senza dubbio Chicago, l’unica squadra che accoglierebbe a braccia aperte le sue qualità mascherandone i difetti.
    Con Noah leader emotivo, un redivivo Rose leader tecnico al buon Melo non resterebbe che fare quello che sa fare meglio di chiunque altro, segnare a ripetizione.

    Mi sono già espresso in passato ma la coppia Harden-Melo a pelle mi sa di mannaia per la chimica, con DH che già si lamenta dei pochi tocchi, senza parlare degli inevitabili problemi difensivi.

  • alert70

    Se andasse via sarebbero contenti tutti. Potrebbero già da quest’anno ricostruire. Prendere gente per la triangolo.

    Ricordo a Oscar che Melo molte volte non l’ha data quando poteva per voler ostinatamente prendersi l’ultimo tiro. Percentuale dal campo, 1:22. Siamo seri. Se solo l’avesse data una volta raddoppiato avrebbero avuto un tiro in ritmo dai vari Smith, Stat, il gelato,………Nonostante tutto a NY il talento offensivo non mancava……..