James sui falli duri: “Non posso reagire!”

La stella e l’allenatore di Miami sono tornati sul duro fallo subito in Gara2 dall’ala forte dei Bobcats chiedendo più tutela visto che non è la prima volta…e senza reazioni.

Stanotte i Miami Heat faranno visita ai Charlotte Bobcats per cercare di allungare sul 3-0 la serie ma le polemiche di Gara2 sul duro fallo di Josh McRoberts (27 anni) ai danni di LeBron James (29 anni) continuano a riempire i quotidiani e i media nazionali, recentemente proprio la vittima del fallo ha voluto dire la sua.

Durante la partita è stato assegnato come fallo normale ma, dopo aver rivisto il fallo il giorno dopo, l’NBA lo ha classificato come Flagrant di tipo #2 con tanto di multa, $20 mila, ai danni del giocatore che ha dichiarato l’involontarietà del gesto, James ha commentato con molto self-control l’accaduto

Voglio dire, sempre contro di noi queste giocate, ovviamente il gioco è diverso ad oggi ma se fossimo stati negli anni 80 avrei avuto una reazione ma questi non sono gli anni 80. Non posso reagire e se dovessi farlo uscirei dalla partita e questo sarebbe un male per la squadra, devo mantenere la calma. Mi sento frustrato a volte, ma ho capito quanto io sia importante per questa squadra.

Anche coach Erik Spoelstra ha voluto dire la sua chiamando in causa la Lega

Siamo tutti fortunati, perché avrebbe potuto essere molto peggio e non è la prima volta che succede, abbiamo già espresso il nostro dissenso con la Lega, non siamo d’accordo ma bisogna andare avanti e controllare ciò che si può controllare. Abbiamo avuto un dialogo e loro hanno preso la loro decisione

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Il fallo di McRoberts è stata una porcata, non che volesse fare male, ma il gomito messo in bocca ad un avversario è da stronzi. Diciamo pure che LeBron forse ha anche ragione a dire che contro di lui (non contro gli Heat) ci possono essere falli a volte più duri che contro altri attaccanti, ma questa è conseguenza del fatto che è un Hummer con le gambe, quindi se vuoi impedirgli di segnare in penetrazione a volte non basta uno un fallo normale, lo devi placcare

    Potrebbe però esporre la questione in modo diverso, perchè così sembra stia piagnucolando. Anche perchè se è vero che subisce contatti duri, è vero che ha poco da lamentarsi con gli arbitri, lui e gli Heat non sono certo trattati male. Poi che non reagendo si comporti in modo maturo non lo metto in dubbio, specie nei PO farsi buttare fuori non è una bella idea, specie di questi tempi che basta una scorreggina per ricevere un tecnico

    Certo delle superstars degli ultimi anni, mi sa che è l’unico, a mia memoria, a non aver mai fatto una bella rissa…ricordo qualche alterco, con Noah, Stevenson, Granger, ma mai niente di più…Kobe si è fatto un paio di belle scazzottate con Childs e Miller, persino in allenamento con Shaq…MJ idem, O’Neal non ne parliamo…persino Duncan ebbe uno scambio di opinioni poco elegante con KG…

    Vorrei vedere LBJ alzare le mani un giorno, anche perchè penso farebbe bei danni

  • cuni

    Iyw

    A memoria anche griffin, che è uno che le prende spesso, cerca sempre di trattenersi e di non reagire…non l’ho mai visto mettere le mani addosso, anche quello li farebbe bei bordelli se si arrabbiasse, secondo me! Cerca sempre di andarsene e, se gli capita qualche avversario addosso (ricordo artest che cercava di tenerlo piantato sul parquet in un derby lo scorso anno) cerca sempre di non farsi prendere dalla rabbia..