Magia di Carter, Jackson salva OKC, Miami 3-0!

I Pacers pareggiano la serie con un finale sciagurato di Atlanta, Dallas va sul 2-1 grazie ad una magia sulla sirena dell’immortale Vincredible, Jackson salva OKC, Miami 3-0!.

BarraEST1

Atlanta Hawks (#8) – Indiana Pacers (#1) 88-91 [TIED 2-2]
ATL: Millsap 29, Korver 15, Teague 14, Scott 12
IND: George 24 (10 rimb), West 18, Hill 15, Turner 11

Gli Indiana Pacers battono finalmente un colpo e, grazie anche alla complicità di un’Atlanta col “braccino”, espugnano la Philips Arena e pareggiano sul 2-2 la serie; il match è combattuto, ogni mini-fuga è sempre stata ripresa subito e si arriva al finali in volata. Hawks troppo pasticcioni in attacco negli ultimi 3 minuti e dal +2 (85-83) ecco due triple consecutive dei Pacers (George & West) che valgono il +4 (85-89) a 93” dalla fine! West però commette fallo sul tiro da 3 di Korver, 3/3 (col il 3° ripetuto) per il biondo e -1 Atlanta (88-89).
Finale infernale con Hill che segna in entrata il +3 (dopo rimbalzo offensivo di George) e Millsap perde una sanguinosa palla su una buona difesa dei Pacers a 32” dal termine, Stephenson però si incarta dal palleggio finendo in una palla contesa che perderà lasciando 13” ai padroni di casa: si va (inspiegabilmente) da Millap da 2 ma il suo gancio non andrà a segno. Atlanta va ad un soffio dallo scippo su George con Carroll ma gli verrà fischiato, ma George trema facendo 0/2 dalla lunetta e lasciando 6” ai falchi. Si va da Pero Antic ma la sua tripla non andrà a segno.

Charlotte Bobcats (#2) – Miami Heat (#2) 85-98 [MIA 3-0]
CHA: McRoberts 13, Jefferson 20, Walker 13, Douglas-Roberts 17
MIA: James 30 (10 rimb), Wade 17, Andersen 12

I Miami Heat sono l’unica squadra in questi Playoffs ad essere sul 3-0 e ad un passo dalla qualificazione del 2° turno, vittoria in quel di Charlotte con un sontuoso LeBron James (30+10+6); i Bobcats partono fortissimo con Al Jefferson che realizza 15 dei suoi 20 punti finali nel 1° quarto ma Miami è in scia ed esce nel finale di primo tempo con LBJ, il #6 realizza gli ultimi 9 punti del break di 16-4 con il quale Miami è andata al riposo lungo avanti 46-58. Gli Heat non hanno perso tempo e ad inizio ripresa hanno toccato pure il +20 (50-70). Ottima prestazione nel pitturato dei campioni in carica, 40-28 i punti e 1/5 dal campo per Jefferson nel 2° tempo.

BarraWest1

Dallas Mavericks (#8) – San Antonio Spurs (#1) 109-108 [DAL 2-1]
DAL: Nowitzki 18, Dalembert 13 (10 rimb), Ellis 29, Calderon 16
SAS: Leonard 17, Duncan 22, Splitter 14 (13 rimb), Parker 19, Ginobili 12

Italian Job: Belinelli 7 pt (2/2, 1/1 da 3), 1 rimb

Anche all’American Airlines Center di Dallas sono stati 48’ tirati in un match deciso solo nel finale e portato a casa dai Mavericks all’ultimo tiro: Mavericks scatenati nei primi minuti di partita tanto da toccare il massimo vantaggio dell’intera partita (16-8), San Antonio aggiusta la mira e torna in partita che vivrà in totale equilibrio per il resto del match con le squadre a rispondersi colpo su colpo. Popovich si mette nella mani di Ginobili che lo ripaga della fiducia ma dall’altra parte c’è Monta Ellis contro tutti, a 4’ dalla fine è 95-95. San Antonio prova una fuga sul 95-100 ma Dallas li riagguanta subito sul 102-102 dopo una magia di Monta Ellis che sarà ancora lui, a 24”, a pareggiare in entrata sul 106-106. Ultimo attacco nero-argento  nelle mani di Ginobili che, come ai tempi della Virtus, terzo tempo in contro-tempo appoggiato al vetro per il +2. Dallas ha 1” ….ed ecco la magia di Vince Carter sulla sirena!!!!!

Memphis Grizzlies (#7) – Oklahoma City Thunder (#2) 89-92 OT [TIED 2-2]
MEM: Randolph 11, Gasol 23 (11 rimb), Conley 14 (10 ass), Allen 14 (13 rimb)
OKC: Durant 15, Ibaka 12 (14 rimb), Westrbook 15, Jackson 32

Terzo overtime della serie tra Thunder e Grizzlies ma stavolta a vincerlo sono stati i ragazzi di coach Brooks malgrado un Kevin Durant da 5/21 dal campo; ultimo quarto incredibile, OKC entra avanti di 13, si fa rimontare e superare sull’80-75 a 80” dalla fine quando entra in scena lui, l’eroe della partita: Regie Jackson! Il 6° uomo realizza 5 punti consecutivi per il pareggio (80-80) e si prende lui l’ultimo tiro dei regolamentari ma senza fortuna.
Nell’extra la differenza la faranno i tiri liberi, gli ultimi 8 punti degli ospiti arriveranno dalla lunetta (8/8), sanguinosi i 2 errori di Conley a 52” ma soprattutto a 16” dopo una persa di Westbrook sul -1 Grizzlies (87-88)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B