Silver temporeggia su Sterling, ma l’NBA tuona!

Il Commissioner della Lega è intervenuto in merito alla vicenda che ha coinvolto direttamente il prorpietario dei Clippers ma senza sanzioni, intanto i giocatori si sono schierati.

Per fortuna la magia di Vince Carter (37 anni) sulla sirena e la prestazione stoica di Reggie Jakcosn (24 anni) a Memphis hanno mantenuto la pallacanestro giocata in prima fila visto quello che sta succedendo fuori dal campo, infatti il “Caso Sterlig” (CLICCA QUI per leggere)non è stato archiviato dal Commissioner Adam Silver.

Nella notte Silver ha rilasciato una conferenza stampa in merito al fattaccio che ha visto lo “Sterlo” protagonista in negativo, il Boss dell’NBA però non ha voluto decretare nessuna sentenza:

Esamineremo tutti i dati in nostro possesso e nei prossimi giorni potremo trarne le conclusioni. Tutti i membri della famiglia NBA dovrebbero avere giusto processo, ecco perché non sono ancora disposto a rilasciare eventuali potenziali sanzioni contro Donald Sterling

La notizia ha fatto il giro del mondo e nella Lega i giocatori si sono già schierati apertamente contro il padrone dei Clips; LeBron James (29 anni), prima di Gara3, è andato giù diretto

Se le notizie dovessero essere vere e confermate sarebbe una cosa indegna ed inaccettabile in questa Lega. Non c’è nessuna stanza per lui in questa Lega, mi affido alle decisioni del Commissioner che possa prendere uan giusta e veloce decisione. Non sono arrabbiato ma molto deluso, ci sono 30 proprietari in NBA e piu di 400 come noi, non oso immaginare cosa succederebbe se questa cosa fosse successa a ruoli invertiti.

Kobe Bryant (35 anni) si è affidato a Twitter (@kobebryant) per esternare il suo dissenso

Magic Johnson, chiamato in causa proprio da Sterling, si è scatenato anche lui su Twitter (@MagicJohnson)

twitter

Mentre alla TNT Shaquille O’Neal e Charles Barkley hanno chiesto la testa di Sterling

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B