Toronto non molla, Blazers-Thriller, che Warriors!

I Wizards divorano i Bulls cavalcando la grande serata di Ariza, Curry lancia i suoi contro dei Clippers mai entrati in campo, Portlad di nuovo all’overtime e Toronto non molla.

BarraEST1

Washington Wizards (#5) – Chicago Bulls (#4) 98-89 [WAS 3-1]
WAS: Ariza 30, Gortat 17, Beal 18, Wall 15 (10 ass)
CHI: Noah 10 (15 rimb), Butler 16, Gibson 32

A Washington non c’è partita tra Wizards e Bulls, i capitolino partono subito con le marce in alto e non si gireranno più dietro grazie al loro duo delle meraviglie Wall-Beal, il tutto senza Nene e adesso la serie è sul 3-1; dopo 6’ di gioco Washington è già avanti 14-0 con gli ospiti nel totale pallone, nel 2° quarto la banda di Thibodeau torna in partita, più col cuore che con il gioco, arrivando fino al -4 (34-30) a metà frazione ma i padroni di casa risponderanno alla grande chiudendo con un break di 21-6 con tanto di bomba sulla sirena di uno scatenato Trevor Ariza (17 punti su ** finali)per il +15 (55-40). Nella ripresa Chicago non andrà mai sotto la doppia-cifra di scarto, finendo anche sul -20 (77-57).

Brooklyn Nets (#6) – Toronto Raptors (#3) 79-85 [TIED 2-2]
BKN: Pierce 22, Garnett 10, Williams 10, Teletovic 12
TOR: Johnson 17, DeRozan 24, Lowry 22

DeMar DeRozan e Kyle Lowry si scatenano sotto le luci del Barclays Center e Toronto pareggia la serie contro i Nets; a metà del 4° periodo Paul Pierce realizza il jumper del +4 (77-73) ma sarà anche l’ultimo canestro dal campo dei padroni di casa, break di 12-2 degli ospiti negli ultimi 6’ ma a pesare per i Nets sono state le 4 perse (6 nel 4° periodo, 16 nel match) consecutive negli ultimi 3’ con Toronto avanti di 4 (79-83).

BarraWest1

Golden State Warriors (#6) – Los Angeles Clippers (#3) 118-97 [TIED 2-2]
GSW: Iguodala 22, Lee 15, Thompson 15, Curry 33, Barnes 15
LAC: Barnes 10, Griffin 21, Redick 12, Paul 16, Crawford 26

Ad Oakland i Los Angeles Clippers entrano nell’arena, si tolgono e gettano a centrocampo le maglie da riscaldamento in segno di protesta contro il loro proprietario…e sarà l’ultima volta che li si noterà infatti Steph Curry (33+7+7) e i suoi bombarderanno i rosso-blu pareggiando la serie (2-2): disarmante l’inizio del #30, 17 punti nel 1° quarto con 5/6 da 3 con GS che tocca anche il +20 (29-13) contro dei Clippers inesistenti. Jamal Crawford prova (da solo) a suonare la sveglia ma i Warriors sono in una di quelle serate dove non sbagliano nulla, L.A alterna momenti di furore agonistico a momenti di totale sbando, Paul serve a Turkoglu la tripla del -9 (96-87) a 8’ dalla fine ma i Warriors risponderanno spegnendo le ultime speranze di rimonta.

Portland Trail Blazers (#5) – Houston Rockets (#4) 123-120 OT [POR 3-1]
POR: Batum 25, Aldridge 29 (10 rimb) Lopez 6 (11 rimb), Matthews 21, Lillard 23
HOU: Parsons 26, Howard 25 (14 rimb), Harden 28, Daniels 17

I Portland Trail Blazers ancora per la terza volta nella serie vanno all’overtime vincendo di nuovo e vedendo lo striscione del traguardo, 3-1 nella serie; finale dei regolamentari emozionante con Mo Williams che realizza la tripla del sorpasso sil 104-104 a 18”, Dorell Wright va in lunetta per allungare sul +3 ma fa 1/2 lasciando 8” ai texani. Howard si prende la responsabilità e schiaccia per la parità a quota 106, ultimo tentativo per Williams ma niente buzzer-betaer.
Nell’overtime esce, di nuovo, il rookie Troy Daniels che realizza prima la tripla del -4 e poi i 3 tiri liberi per il -1 (121-120) a 8” dopo che LaMarcus Aldridge aveva commesso 0/2 dalla lunetta. Fallo su Mo Williams che non trema, 2/2 e +3 con 7” da giocare ma Beverly si fa scippare la palla da Wes Matthews.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B