Cuban su Sterling: “Giusto cacciarlo, ma…”

L’eccentrico proprietario dei Mavs ha parlato di come il collega dei Clippers ha sbagliato ma anche di come una sua uscita dalla Lega e dai Clips possa essere pericolosa.

Nella serata di oggi il Commissioner Adam Silver parlerà all’universo NBA rivelando le sanzioni prese contro il proprietario dei Los Angeles Clippers Donald Sterling, tutta la Lega spinge per le dimissioni e la vendita della franchigia con Magic Johnson già pronto a prendersela (CLICCA QUI per leggere)…ma c’è chi non è così convinto della faccenda!

E chi volete che sia se non Mark Cuban!?

Sia chiaro, il Cuban è stato uno dei primi a far fuoco senza pietà sulla telefonata, anche lui crede che l’NBA senza Sterling sia un postomigliore come ha confermato alla ESPN rimarcando anche le parole di LeBron James (29 anni):

Non c’è nessuna scusa per le sue posizioni, non ci sono scuse per quello che ha detto, non ci sono scuse per chiunque sostenga il razzismo. Non c’è posto per lui nella nostra Lega. Quello che ha detto è sbagliato e non vorrei essere un suo partner in affari con una persona come lui

Impietosa la lista degli sponsor che hanno lasciato i rosso-blu nelle ultime 48 ore:
• Red Bull
• Corona
• Sprint
• Virgin America
• Mercedes-Benz
• Amtrak
• State Farm
• KIA
• AQUA Hydrate
• Loan Mart
• The Commerce (Hotel & Casino)
• Yokohama
• Lumber Liquidator$
• Carmax

Cuban però ha esaminato anche sotto l’aspetto del business il probabile allontanamento dello Sterlo e ha dichiarato

Penso che bisogna essere molto, molto attenti quando si giudica quello che le persone dicono e pensano, al contrario di quello che fanno. È una pista molto, molto scivolosa.C’è una Commissione che si occupa di queste faccende, giusto? Perché siamo su un terreno molto scivoloso

Stanotte, i cugini dei Lakers scenderanno in campo per la delicatissima Gara5 contro i Golden State Warriors, secondo il coach dei Warriors Mark Jackson i tifosi dei Clippers dovrebbero boicottare la partita, i giocatori invece hanno in programma un’atra protesta.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • in your wais

    L’unico problema per questi ipocriti è che il marcio sia finito sui giornali…credo che in privato si dica molto di peggio…

    Giudicare le persone per quello che dicono è criminale, anche se dicono bestialità…

    Almeno Cuban è uscito dal coro

  • bongo fury

    Al di là delle parole di Sterling non mi risulta che Paul e soci coltivassero cotone tutto il giorno e vivessero ammassati in una capanna, la questione è meramente economica in quanto si parla di vendere un prodotto di buona e bella facciata e non a caso ora gli sponsor iniziano a defilarsi.
    Sinceramente queste campagne del cazzo e buoniste contro il razzismo mi hanno proprio rotto i coglioni…come sta storia della banana di Dani Alves.. ora tutti a fare la foto mentre mangiano una banana e cosi credono di farsi vedere come persone migliori magari..o Blatter che con le sue porcherie parla di lotta a razzismo.
    Ma davvero c’è bisogno di tutte queste manifestazioni di ipocrisia per fare la lotta al razzismo?
    Ma questi se ne fottono del razzismo o no..è tutto una gigantesca farsa….la propongo io un’ iniziativa: se la ficcassero tutti nel culo una bella bananona gigante o vadano da Lexingotn Steele se preferiscono la carne…

  • Nitrorob

    se i Clippers avessero veramente perso tutti questi sponsor l’anno prossimo neanche si dovrebbero iscrivere al campionato per mancanza di fondi!

    bo secondo me questa storia stà sfuggendo di mano e non poco!
    quello che mi chiedo è: perchè tirare fuori tutto ora?? proprio nei PO? se tanti si sapeva da prima?
    non è chiara la questione

  • low profile

    Nitro

    io invece più passa il tempo e gli eventi la vedo sempre più chiara la questione.
    Guggenheim partners, o chi per loro è la risposta alle tue domande

  • Nitrorob

    che era una questione economica qualcosa sospettavo!:-) (visto che i problemi sono sempre di livello economico ultimamente)
    però a che prò? volevano un modo per sfanculare Sterling e fare la figura degli eroi?
    pensa te!
    e cmq i giocatori dovrebbero sbattersene di tutto ciò visto che tanto male non stanno!
    e sopratutto perchè hanno dei PO da giocare…

  • brazzz

    verissimo tutto quello che dite,ma c’è un ma-..la forma ha una sua importanza..non è un accessorio della sostanza…insomma,non si può non mandarlo via…i motivi veri sono altri?certo,probabile,anzi sicuro..è giuato mandarlo via dopo quel che ha detto,tenuto conto che non è un tifoso,ma un poroprietario,ha il dovere di stare attento a quel che dice? sì che è giusto…è ipocrita mandarlo via?probabile,ma rimane giusto sfancularlo…

  • Alle 16 Adrien analizzerà il caso Sterling e le sue sfumature, NON perdetevelo!

  • Bj elder

    Ahah grande Bongo

    Se tutti dovessero pagare per quello che dicono (magari in un momento di rabbia) quanto di noi non risulterebbero razzisti? Lui ha parlato da razzista ma il suo comportamento non lo è affatto visto che paga profumatamente quasi solo neri… Se avesse detto io quello lo ammazzo sarebbe stato incriminato per omicidio? Qui si sta facendo un processo alle intenzioni… E poi come la cavalcano i giocatori di colore, non vedono l ora di fare le vittime quando il razzismo vero non sanno nemmeno cosEA su

  • low profile

    Che la forma sia parte integrante delle cose quanto la sostanza è fuori di dubbio, ma non ti sei chiesto perché quando erano la barzelletta della lega della forma non fregava a nessuno? non vedi che sostanza e forma cambiano a seconda dell’attenzione mediatica che uno gli da? io son convinto che un fatto è un fatto indistintamente quando cattura l’interesse mondiale e quando non frega a nessuno, con Sterling a quanto pare no, ergo mi sembra fin troppo chiaro che ci sia qualcosa dietro di economico e non morale. Hai presente il film District9? il suo contrario, li usavano gli alieni per parlare di discriminazione razziale qui si usa la discriminazione razziale per parlare di affari milionari.

    Forbes stimava la franchigia 540 mil, ipotizzando un prezzo di vendita sui 750, salvo non contare il valore di essere la cosa più figa in circolazione nel mercato nba #1, +5000% rispetto ai tempi del vero Sterling razzista, quello che i giocatori incassavano gli assegni senza gettare le tute a centrocampo.
    Guarda caso Magic, l’uomo immagine della Guggheneim, è stato tirato in ballo nella discussione e sempre guarda caso lo stesso gruppo possiede in città i Dodgers e le Starks

  • Nitrorob

    in fondo le mie sono solo supposizioni
    un abbraccio
    Adam Kadmon

    ahahahahah
    questi sono complotti non quelli del POP 🙂

  • brazzz

    low
    tutto verissimo,ma questo non sposta una cosa..una lega seria,e pubblica, non può non cacciarlo via.perchè uno così non può stare a presiedere una squadra..questo al netto di tutto quel che dici,
    elder,il paragone con l’omicidio non sta in piedi..il razzismo è un reato d’opinione,diciamo così..per cui dire di essere razzisti basta e avanza per essere condannati

  • low profile

    Nitro
    ahahahah
    tolta l’insinuazione su Magic ho solo esposto fatti, è vero che gli sponsor sono scappati? è vero che quel gruppo ha interessi nello sport a LA? è vero che Sterling era già salito alle cronache in passato per razzismo? è vero che solo adesso faranno pressione per fargli cedere la franchigia?
    Se volevo essere complottista ti avrei fatto l’albero genealogico di quella famiglia e su come negli anni si è intrecciata con altre potentissime famiglie (rotshield Morgan etc) o su come andando a vedere l’organigramma del fondo sono presenti uomini di tutte le banche d’affari d’america, le stesse banche che finanziano un pò tutti gli owners… questo è complottismo ahahahahahahahah

    Brazz
    Vediamo che provvedimenti prendono, tecnicamente non vedo cosa possano fare in ogni modo, oltre a fare pressione a farlo vendere.

    BJ elder
    ha ragione Brazz, in Italia per esempio c’è la legge Mancino

  • Nitrorob

    questa cosa degli sponsor mi puzza cmq
    come li pagano gli stipendi senza una delle maggiori fonti di finanziamenti?
    mo vedrai che ci sarà una super protesta dei giocatori che avranno paura di non riceve più una lira eccecc
    ed ecco che come gran salvatore arriverà uno dei tizi da te citati con la solita frase “ci penso io”

    e fu cosi che tutta LA gliè ne sarà grata perchè ha salvato una potenza dal fallimento epocale eccecc
    il santone di turno insomma che salva la squadra dal fallimento ma sopratutto dalla cosa più importante (si come no) il razzismo
    e tutti i tifosi si sentiranno soddisfatti e pagheranno ancora di più per andare a vedere i clippers solo per “orgoglio” ahahahah
    arricchendo ancora di più gente che di soldi non ne ha più bisogno ormai
    ok non so manco io che ho scritto ma più o meno è quello che penso succederà

  • tom

    “Alle 16 Adrien analizzerà il caso Sterling e le sue sfumature, NON perdetevelo!”

    50 sfumature di Sterling.

  • tom

    se fossi Sterling venderei al volo i Clippers e con il ricavato ci comprerei un bel pacchetto d’azioni della KFC ed un terreno dove coltivare angurie.

  • maurizio74

    quoto Low , come sempre ,
    credevo di essere l unico che sentiva puzza di merda in tutta questa storia invece …. non commento il gesto perchè non lo merita , ma esce lo scandalo e nessuno che pensa che uno dei principali attori coinvolti abbia un doppio ruolo , quando buttavano 1 scelte nel cesso a raffica , nessuno si filava i clips , ora invece sono sulla bocca di tutti ??? poi i giocatori che invece di rimanere concentrati sul pezzo grosso , alias ANELLO , fanno delle scenette da 3 elementare , se proprio vogliamo parlare di razzismo parliamo di Collins …. oppure del “white team” del minnesota , dove non c è un afro am da una vita , e nessuni se ne accorge …
    concordo sul finto perbenismo dell nba e della cultura usa in generale .

  • bongo fury

    brazzz

    Che vada cacciato è fuor di dubbio per i motivi che tu hai già detto ma nel frattempo mi pare con l’uscita ad arte di questa storia i playoff almeno per i Clippers un pochino falsati forse siano e cosa più importante sono stufo di vedere la mia intelligenza offesa da gente che di razzismo se ne strafotte ma lo utilizzo per scopi di tutt’altro genere. Poi la cosa che mi più mi fa vomitare sono quelli, e parlo di gente comune, che nemmeno se ne accorgono e come tante pecore sfottono Sterling o fanno la foto su Instagram mentre mangiano la banana, quando magari poi sono i primi che sull’autobus vedono un nero e si allontanano o si mettono in guardia per vedere se hanno ancora il portafogli.
    E comunque si può dir tutto di Sterling tranne che pagasse i suoi dipendenti in nero..

  • Bj elder

    Brazz e profile

    Sono andato a ripassare bene la legge mancino e forse dovreste farlo anche voi perché nessuno vieta a nessuno di dire in privato (in fondo la telefonata era strettamente personale) Che Non si vuole che il proprio puttanone venga allo stadio con un cinese!

  • low profile

    BJ Elder

    tecnicamente in privato puoi anche ammazzare qualcuno e se non ti scoprono la passi liscia, l’apologia di razzismo come per il fascismo è reato, se la fai a casa tua e agli altri sta bene è ovvio che nessuno ti dice niente.
    Poi non sono un avvocato e probabilmente “prove” ottenute come nel caso della registrazione privata non so se valgono come reato di per se o solo per un mero fatto di acquisizione delle stesse.
    Ciò non toglie che proprio Sterling per aver fatto discriminazione razziale per gli affitti dei suoi appartamenti ha dovuto pagare una bella sommetta per non esser condannato, eppure poteva dire: le case sono mie e le affitto a chi mi pare ma avendo posto limiti razziali ha dovuto pagare

  • 8gld

    Tecnicamente l’accaduto lontanamente può far vendere o intaccare una società e se non fosse stato che lo stesso Sterling abbia dato l’ok per le registrazioni (c’ha messo del suo) la cosa avrebbe potuto prendere una strada diversa con lo stesso proprietario a far muovere la terra sotto i piedi di qualcuno.
    Il problema è che sia divenuta di dominio pubblico, fatta girare e le reazioni sono sotto gli occhi di tutti. Non c’è un colpevolizzare ma allo stesso tempo un’assunzione di colpa ma solo “gogna”.
    L’altro problema sarà ora trovare un Giudice che nella sua vita privata dopo una discussione con sua moglie, la sua amante, i suoi figli, colleghi, avversari, amici di golf o cricket non abbia mai proferito parole fuori luogo.

    …”secondo il coach dei Warriors Mark Jackson i tifosi dei Clippers dovrebbero boicottare la partita”…
    per me il coach dei Warriors dovrebbe pensare a fare l’allenatore, pensare alla propria squadra.
    Ognuno dovrebbe riprendere il proprio ruolo.

    “Penso che bisogna essere molto, molto attenti quando si giudica quello che le persone dicono e pensano, al contrario di quello che fanno. È una pista molto, molto scivolosa.C’è una Commissione che si occupa di queste faccende, giusto? Perché siamo su un terreno molto scivoloso”…

  • Bj Elder

    per chiudere l’argomento che ha già ampiamente nauseato volevo solo far notare che la legge da te citata è molto chiara in merito quindi se sterling fosse stato intercettato in italia le sue frasi sicuramente non lo avrebbero esposto alle condanne previste dalla legge mancino; tutto questo solo per dire che in quel caso non si è comportato da razzista ma ha parlato da tale e quindi è vomitevole tutto il circo di indignati al seguito, chiuso.