Festa Wizards, Clippers di forza, Durant va K.O!

I Clippers giocano la loro partita e si prendono il Match-Point sui Warriors come i Grizzlies sui Thunder dopo il 4° overtime della serie, Wizards al 2° turno dopo ben 9 anni!

BarraEST1

Chicago Bulls (#4) – Washington Wizards (#5) 69-75 [W WAS 4-1]
CHI: Boozer 10, Noah 6 (18 rimb), Butler 16, Hinrich 16, Gibson 12
WAS: Nene 20, Gortat 2 (13 rimb), Beal 17, Wall 24

Dopo 9 anni i Washington Wizards tornano al 2° turno dei Playoffs, battuti i Bulls a Chicago (per la terza volta) per il 4-1 finale; i capitolini comandano per ttta la partita ma non riescono mai a scapapre via, a 2’18” dalla fine il punteggio recita 69-72 Wizards. Succede di tutto negli ultimi 2’ con Washington che sbaglia di tutto (0/3, 0/2 tiri liberi e 2 perse) ma nello sbagliare tiene sempre il possesso facendo passare pi di un minuto, anche se non segnerà più avrà tolto tempo prezioso ai Bulls

BarraWest1

Oklahoma City Thunder (#2) – Memphis Grizzlies (#7) 99-100 OT [MEM 3-2]
OKC: Durant 26, Ibaka 15 (12 rimb), Westbrook 30 (10 rimb, 13 ass), Butlr 15
MEM: Randolph 20 (10 rimb), Gasol 11 (15 rimb), Conley 17, Miller 21

Quarto overtime consecutivo in questa serie e stavolta a sorridere sono stati i Memphis Grizzlies, vincenti alla Chesapeake Arena di Oklahoma City e avanti 3-2 nella serie, vana la tripla -doppia di Westrbook (30+10+13 ma con 10/31 dal campo); proprio il #0 salva OKC sul finire dei regolamentari con la schiacciata del 90-90 a 4” dal termine, arrivata dopo un suo recupero ai danni di Conley. Memphis non riuscirà neanche a tirare e si andrà all’overtime.
Extra-time tiratissismo con Zach Randolph che realizza a 62” dal termine il layup del vantaggio (98-100), succede un po’ di tutto fino a 27” dalla fine con KD in lunetta, il futuro MVP trema commettendo 1/2 (con da sottolineare l’interruzione tra il 1° e il 2° da parte dell’Elmetto), Mike Miller va per la giugulare ma la sua tripla non andrà a segno e KD avrà un’ultima chance. Solo 2” sul cronometro, Durant prende, spara da 3 sbaglia, tap-in vincente di Ibaka sulla sirena….ma dopo l’instant-eplay verrà giustamente annullato.

Los Angeles Clippers (#3) – Golden State Warriors (#6) 113-103 [LAC 3-2]
LAC: Griffin 18, Jordan 25 (18 rimb), Paul 20, Crawford 19, Collison 15
GSW: Iguodala 18, Green 10 (11 rimb), Lee 18 (10 rimb), Thompson 21, Curry 17

I Clippers vincono gara 5, mantengono il vantaggio del fattore campo e portano la serie sul 3-2.
Pre partita dedicato pochissimo al basket giocato e da giocare e molto (troppo????) all’affaire Sterling. Vengono mostrati cartelli esposti dai fans dei Clippers contro il razzismo ed a favore della decisione presa dal Commissioner Silver, magliette di Magic Johnson e cartelli a favore della sua acquisizione della franchigia. Commenti, preparatissimi come si vede dai fuori onda, di Reggie Miller e Dave Aldridge molto duri contro il quasi ex proprietario della parte blu di L.A.. Per non farsi mancare niente arriva anche il reverendo Jesse Jackson che si intrattiene con i giocatori dei Clippers e parla a lungo con Doc Rivers. Poi c’è la partita, bella, combattuta e decisa ad inizio 4° periodo; Golden State accorcia subito sul -3 (77-74) ma ecco il “Griffin & Crawford Show”, i due combineranno per 15 punti spingendo i Clippers sul +10 (95-85) dopo 3 tiri liberi di Paul (appena rientrato dopo 5’ di riposo), oi Warriors ci proveranno ma L.A risponderà ad ogni canestro.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B