Bulls-Boozer, amnistia come ultima spiaggia!

Per i Bulls è arrivato il momento di pensare al futuro e il da farsi in merito alla loro ala garnde sarà il primo punto del giorno, amnistia si…ma solo come “Piano B”.

Malgrado la brutta eliminazione al 1° turno dei Playoffs per mano dei Washington Wizards (4-1) i Chicago Bulls comunque possono essere soddisfatti della stagione visto le premesse con l’ennesimo forfait di Derrick Rose (25 anni), adesso arriva l’estate dove la franchigia dell’Illinois potrebbe essere tra le protagoniste principali ma, prima di dedicarsi al mercato in entrata, bisogna sfoltire il roster e il primo obiettivo è piazzare Carlos Boozer (32 anni).

Per tutta la stagione non si è fatto altro che dare per scontato che il 1° di luglio i Bulls avrebbero applicato l’amnistia all’ex Utah Jazz ma il GM Gar Forman vuole tenersi questa opzione per ultima: “Sappiamo che si è detto e scritto molto a riguardo di questo scenario, valuteremo con Carlos il da farsi, lui è stato una pedina fondamentale negli ultimi 4 anni, l’amnistia è un’opzione che abbiamo ma che valuteremo bene come usarla” aggiungendo: “È un’alternativa ma non è una decisione presa, faremo il massimo per il bene della nostra squadra”.

In poche parole i Bulls cercheranno a tutti i costi una trade per dare via il prodotto di Duke, anche coach Tom Thibodeau ha ribadito le parole del GM evidenziando il contributo di Boozer in questi anni; Chicago ha tempo fino al 16 luglio per applicare l’amnistia, in caso di riuscita Chicago sgonfierà il suo monte ingaggi di ben $16.8 milioni

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B