Bryant senza filtri: “D’Antoni via? Non mi importa!”

La stella dei Lakers torna a parlare della situazione e del futuro della sua franchigia e, come sempre, lo ha fatto senza peli sulla lingua e con qualche frecciatina.

Bryant-DantoniStando a quello che ha detto il GM Mitch Kupchak entro il 20 maggio i Los Angeles Lakers ingaggeranno il nuovo allenatore, la lista è davvero copiosa tra giovani scommesse, e veterani sia NBA che NCAA, in tutto questo Kobe Bryant (35 anni) si aspetta un coinvolgimento da parte della dirigenza.

Negli ultimi anni Kobe è stato messo da parte in alcune decisioni prese dai Lakers, proprio in merito al scelta dell’allenatore

Negli ultimi due non mi hanno consultato, spero proprio che lo facciano per il terzo, ci sentiremo tra sms e chiamate, non si tratta di cercare un coach che piaccia ai giocatori ma di ottenere dei risultati. A volte quando un coach ti spinge a dare il massimo anche se non ti va a genio. Ma fa parte del processo perché quando vinci tutto cambia e si diventa amici

Poi parla dei fratelli Buss, Jeanie e Jimmy detto “Il trota”, lodando i loro sforzi

Penso che sia Jeanie che Jim siano determinati a fare tornare i Lakers una squadra vincente, sono entrambi concentrati sullo stesso obiettivo e vogliono solo il massimo per questo team: sono certo che ci riusciranno!

Infine una battuta su Mike D’Antoni, allenatore che lo stesso Kobe alle Olimpiadi di Londra nel 2012 ne aveva tesso le lodi: “Tutti vorrebbero giocare per lui!“, adesso visto sotto una prospettiva diversa

Delle sue dimissioni onestamente non mi importa, si è trovato a gestire una pessima situazione, questo è un posto difficile: se non vinci non sopravvivi

Sul Tweet di Magic Johnson che festeggiava il licenziamento del Baffo

Ho pensato al Mago di Oz

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B