Executive Of The Year: R.C Buford!

Il manager degli Spurs si porta a casa il premio per la prima volta dopo l’ennesima super stagione degli Spurs, prendere il Beli per colmare il vuoto di Neal mossa vincente

BufordE anche l’ultimo award è stato consegnato e, per la seconda volta in questa edizione, è andato ai San Antonio Spurs visto che lo storico GM R.C Buford è stato nominato “Executive Of The Year“!

Da 23 anni nero-argento Buford ha contribuito a creare quella che a tutti gli effetti è la dinastia dell’NBA senza mai vincere però la statuetta; quest’anno Buford ha assemblato una squadra da 6 giocatori da doppia-cifra a referto con 8 giocatori da 20′ di media, San Antonio ha chiuso la stagione regolare con 62 vittorie e 20 sconfitte ed è stata l’unica franchigia ad avere più di 30 vittorie in casa e in trasferta.

Ad aiutare la causa l’ingaggio di Marco Belinelli (28 anni) in estate oper colamre il vuoo lasciato da Gary Neal (29 anni), il Beli ha viaggiato a 11.4 punti (5° miglior marcatore della squadra) con 25′ di utilizzo.

Buford ha battuto Ryan McDonoug (Phoenix Suns), Neil Olshey (Portland Trail blazers) e il vincitore dell’anno scorso Masai Ujiri (Toronto Raptors)

ALBO D’ORO (Ultimi 10 anni)

2012/13 – Masai Ujiri (Denver)
2011/12 – Larry Bird (Indiana)
2010/11 – Pat Riley (Miami)
2009/10 – Gar Forman (Chicago)
2008/09 – Mark Warkenstein (Denver)
2007/08 – Danny Ainge (Boston)
2006/07 – Bryan Colangelo (Toronto)
2005/06 – Elgin Baylor (Los Angeles Clippers)
2004/05 – Bryan Colangelo (Phoenix)
2003/04 – Jerry West (Memphis)

ALTRI AWARDS

DPOY

COY2 copy

MIP

6man

ROYMVP

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B