Gasol aspetta i Lakers ma ha già le sue opzioni!

Lo spagnolo sarà uno dei protagonisti di questa free-agency, Kobe non lo vuole perdere ma l’amico ha già delle opzioni sul suo taccuino tra le quali un ritorno a casa.

GasolKobe Bryant (35 anni) è stato chiaro, non vuole che il compagno di squadra ed amico Pau Gasol (34 anni) lasci i Los Angeles Lakers quando sarà free-agent questa estate (CLICCA QUI per leggere), il catalano non ha molta intenzione di lasciare Hollywood ma intanto si è guardato in giro.

Gasol non vuole finire in una franchigia in ricostruzione o di seconda fascia, vuole giocare per una contender anche se

Spero che i Lakers facciano una buona offerta, comunque sono aperto a discutere con altre franchigie che siano interessate a me e al mio futuro

Come ad esempio i Memphis Grizzlies che lo portarono in NBA con la scelta #3 al Draft del 2001

Memphis è uno di questi posti dove mi piacerebbe giocare, è una città che conosco e avrei l’occasione di poter giocare con mio fratello in un team solido

Pau ha anche menzionato i Chicago Bulls come possibile meta visto il ritorno di Derrick Rose (25 anni) e l’arrivo del giovane ontenegrino naturalizzato spagnolo Nikola Mirotic (23 anni). Lakers, Grizzlies, Bulls ma c’è anche una quarta squadra che stuzzica molto l’ex Barcellona

A San Antonio conta più il gruppo dei singoli e credo che potrebbero essere una valida opzione per me per il sistema che hanno, io non vado a giocare per un singolo ma per un forte gruppo

Ma se dovesse scegliere un giocatore con cui giocare la lista si fa lunga

Voglio giocare on i migliori come Chris Paul, LeBron James, Kevin Durant e Carmelo Anthony, giocatori di quella categoria.

Un futuro ai Clippers? Difficile

Sarebbe difficile andare ai Clippers, sono i nostri vicini di casa è c’è una forte rivalità, sarebbe davvero difficile per me tenerli seriamente in considerazione.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B