Miami suda freddo ma c’è! Spurs sul velluto: 4-1!

Miami rischia ma nel finale le sue stelle e Ray Allen la salvano tornando alle Finali di Conference, come San Antonio che batte senza problemi Portland con TP9 K.O!

BarraSemifinali

Eastern Conference

Miami Heat (#2) – Brooklyn Nets (#6) 96-94 [W MIA 4-1]
MIA: James 29, Bosh 16, Wade 28, Allen 13
BKN: Johnson 34, Pierce 19, Williams 17

I Miami Heat accedono alla loro 4^ Finale di Conference consecutiva e lo hanno fatto rischiando e con una grande rimonta nel finale; Brooklyn infatti entra nell’ultima frazione avanti 66-75 e la musica non cambia quando sul tabellone luminoso mancano 4’18” con i bianco-neri sempre avanti 83-91! Da quel momento Miami tira fuori il suo talento, piazza un break di 12-0 con gli ultimi 5 punti firmati da Ray Allen per il 95-91 a 21” dal termine…ma non è finita!
Tripla di Joe Johnson per il -1 (95-94) e LeBron in lunetta, 1/2 per il #6 che da il +2 ma anche 9” agli avversari, James è fortunato perché i Nets non riusciranno neanche ad eseguire un tiro in quanto proprio LeBron costringerà alla persa Pierce (stessa situazione Barnes-Jackson di G5 tra Thunder e Clippers)

Western Conference

San Antonio Spurs (#1) – Portland Trail Blazers (#5) 104-82 [W SAS 4-1]
SAS: Leonard 22, Duncan 16, Green 22, Mills 18
POR: Batum 10 (12 rimb), Aldridge 21 (10 rimb), Lopez 12, Matthews 14, Lillard 17 (10 ass)

Italian Job: Belinelli 4 pt (1/4, 0/1, 2/2), 5 rimb (1 off)

Anche a San Antonio basta il 1° Match-Point per chiudere la serie e volare alla Finali di Conference, Portland tiene testa solo nei primi 12’ prima di subire la solita lezione; 19-19 è il punteggio a fine 1° quarto, Tony Parker lascia la partita prima dell’intervallo lungo ma questo non risulterà un problema. Gli Spurs aprono la ripresa con un 8-0 di break che vale il +15 (59-44) che dopo 3’ sarà di 19 punti. Texani rei di 33 punti in contropiede e di 12/15 sulle seconde chance.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B