Brooklyn, e adesso? Futuro incerto per tutti!

Estate di riflessioni in casa Nets soprattutto in merito ai contratti e al tetto salariale esplosivo che si ritrovano, incognita sui veterani con Williams vero dilemma.

GarbnettPer come era iniziata la stagione i Brooklyn Nets possono ritenersi soddisfatti per come sia finita visto che sono stati eliminati al 2° turno dei Playoffs dai campioni in carica di Miami in 5 partite molto agguerrite, Jason Kidd è uscito alla distanza guidando un gruppo che tutto sembrava fuorchè una squadra, ma adesso bisogna riflettere sul futuro.

Breve riassunto, il monte-ingaggi dei Nets recita $102,589,967 milioni, Paul Pierce (36 anni) sarà Free-Agent questa estate, Kevin Garnett (37 anni) ha ancora un anno di contratto da $12 milioni e l’ipotetico uomo franchigia, con ancora 3 anni di contratto a $62 milioni circa, Deron Williams (29 anni), è diventato un caso! Ma andiamo con ordine.

Pierce ha fatto sapere che ha intenzione di giocare ancora 1/2 stagioni e che a giugno deciderà cosa fare (CLICCA QUI per leggere), per quanta riguarda “The Revolution” Jason Kidd non vuole perderlo dichiarando pubblicamente

La mia preoccupazione più grande che ho, parlando con lui, è che non voglio perdere qualcuno con questa personalità in grado di poter trascinare il gruppo anche fuori dal campo

Kidd non vuole perdere KG ma incombe anche l’incognita del ritiro, argomento del quale l’ex Boston Celtics non ha ancora trattato, sta di fatto che $12 milioni sono una cospicua somma e il GM Billy King parlerà col giocatore nei prossimi giorni.

Ma il vero problema è Williams! Il PG ex Utah Jazz ha giocato una post-season da comparsa scomparendo nella serie contro gli Heat (14.5 punti col 39,5% dal campo e soli 5.8 assist nei Playoffs), i Nets per parola del GM sono stati costruiti attorno a lui e tutti i vari movimenti di mercato sono sempre stati fatti in sua funzione ma i risultati non sono mai arrivati; Williams convive da quasi 3 anni con una caviglia sinistra dolorante (prima di Gara7 contro Toronto si è sottoposto ad un iniezione anti-dolorifica), quest’anno ha giocato 64 partite su 82 e a tratti ha pure perso il posto in quintetto a favore di di Shaun Livingston (28 anni), vero uomo rinascita di Brooklyn.

Nell’ambiente si mormora che il ragazzo stia passando un brutto momento e che abbia perso fiducia in se stesso, un problema che che però vale e pesa $62 milioni…I Nets infatti non hanno escluso una trade in estate con protagonista il loro uomo franchigia.

Voi cosa pensate?

[yop_poll id=”16″]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B