Eurolega, Final Four 2014: analisi della finale!

Stasera alle 20 palla a due della finalissima di Eurolega 2014, il Real madrid dell’MVP Sergio Rodriguez parte con i favori del pronostico, ma amai sottovalutare il Maccabi!

BararF4

Real Madrid – Maccabi Tel Aviv

Scontri in stagione: Le due squadre si sono affrontate nelle Top 16, e il Real Madrid ha vinto tutte e due le sfide, la prima con un risultato piuttosto largo,la seconda a Tel Aviv di un solo punto. (2-0 Real)

Schermata 2014-05-18 alle 13.29.25
Sergio Llull

Qui Madrid: La squadra è riuscita ad arrivare in finale, medesimo risultato dell’anno scorso, ma per come è arrivata, la storia è un pochino diversa. L’aver demolito il Barcellona, infierendo anche sullo scarto finale del match, ha dimostrato quanta differenza c’è tra le due squadre, e la squadra, nonostante la partita fosse carica di tensione, ha giocato la pallacanestro messa in mostra durante l’anno. Ora la finale, una partita sulla carta più semplice rispetto alla precedente, ma sul campo è totalmente il contrario.

Qui Tel Aviv: Per gli israeliani, è arrivata una finale inaspettata, contro inizialmente una corazzata ma soprattutto per come è avvenuta. Un risultato meraviglioso per un coach meraviglioso, ma adesso bisogna vincere, perché le tre sconfitte in finale negli ultimi 10 anni bruciano ancora e non si può allungare questa inquietante striscia negativa. E poi ci sono 9000 tifosi gialli al seguito, che nel momento clou della semifinale contro il CSKA hanno inciso e non poco, dovranno giocare un ruolo importante anche stasera.

Schermata 2014-05-18 alle 13.30.21
Tyrese Rice

Chiave Tattica: Esporsi al contropiede del Real Madrid è come sanguinare davanti ad uno squalo, perciò il Maccabi dovrà cercare di tenere il ritmo il più controllato possibile; fosse facile.. La difesa del Real ti costringe a perdere le palle e ti strangola, mandandoti fuori giri, ma il Maccabi ha gli uomini per venirne fuori. Il ruolo principale è affidato ai portatori di palla, non sarà facile per Rice o Hickman, cercare di essere sotto controllo, viste le loro caratteristiche, ma il titolo dell’Eurolega si decide su questa situazione tattica. Il Maccabi, ha bisogno in ogni caso di Big Sofo, il centro dovrà incidere per quel poco che starà in campo, nonostante i ritmi, che ogni tanto prederà la gara, non saranno per lui. Il Real Madrid ha dimostrato che se gioca la pallacanestro scintillante che tutta Europa ha ammirato quest’anno, non ce ne per nessuno, quindi tutti discorsi tattici e tecnici vanno a monte. Le percentuali da tre nella gara contro il Barcellona sono state impressionanti, anche da qui passerà il risultato del match.

Duello (Sergio Rodriguez – Ricky Hickman): Per quanto riguarda il Real Madrid, abbiamo visto come anche nella semifinale contro il Barcellona, quando è entrato l’Mvp dell’Eurolega, si sia accesa la luce come per magia. Lui ha dimostrato quella sicurezza e quella intelligenza anche nei momenti chiave della stagione, che prima non si erano mai visti in lui, adesso deve trascinare la sua squadra, anche nella partita più importante della stagione e carriera. Ricky Hickman, ha il compito arduo di contrastarlo, e dovrà metterli addosso tutta la pressione del mondo. Dall’altra parte del campo come già scritto in precedenza dovrà essere bravo ad essere sotto controllo, e cercare di mettersi in ritmo con i suoi tiri, abbiamo visto nella semifinale, che quando lui si è acceso, è stato così per la sua squadra e per tutto il Forum di Assago.

Pronostico: Vedo favorito il Real Madrid, per la facilità di pallacanestro imbarazzante con la quale ha liquidato il Barcellona, ma questo Maccabi è una favola stupenda di questa Eurolega, sempre da sfavorito è arrivato fino a qui, e faccio fatica a scommetterci contro. Nelle ultime finali abbiamo visto quanto conta la favorita sulla carta e il Maccabi Tel Aviv è pronto a confermare questa tendenza. (60% Real Madrid)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B