Miami umilia Indiana e torna alle Finals!

Miami non fallisce il 2° match-point, domina un’Indiana priva di carattere giocando una partita perfetta e adesso attende l’avversario alle Finals, 4° anno consecutivo!

BarraFinaliConf

Miami Heat (#2) – Indiana Pacers (#1) 117-89
(34-13; 60-34; 91-58)
[W MIA 4-2]

Heat: James 25, Lewis 13, Bosh 25, Wade 13, Andersen 9 (10 rimb), Cole 2, Allen 3, Battier 8, Douglas 6, Haslem 6, Jones 3, Oden
All.Spoelstra

Pacers: George 29, West 16, Hibbert 8, Stephenson 11, Hill 9, Scola 2, Watson 2, Butler 2, Mahinmi, Copeland 6, Sloan 2, Allen 2, Turner DNP
All.Vogel

Recap

201405302028736871214-p5Per il 4° anno consecutivo i Miami Heat staccano il biglietto per le Finals e lo hanno fatto nuovamente battendo gli Indiana Pacers, ma stavolta rifilando loro una sonora lezione; Miami e LeBron James cominciano con le marce altissime la partita, Indiana fa fatica a trovare la via del canestro e dopo i primi 12’ il #6 ne ha già scritti 11 a referto (malgrado i soliti disturbi di Stephenson, vedi video) come 11 sono i punti di vantaggio degli Heat (34-13) con gli ultimi 3 arrivati da una tripla di Battier su un assist al bacio di James. Il tutto con Bosh e Wade spettatori.
La musica non cambia neanche nel 2° quarto, Stephenson si rende protagonista di un brutto gesto tirando (volontariamente) una sberla in faccia a Norris Cole che aveva recuperato un pallone vagante, riceve solo un Flagrant di tipo #1.
Miami intanto dilaga, vola sul +23 (49-26) giocando la sua pallacanestro ed annichilendo gli impotenti avversari che, come se non bastasse, non hanno praticamente nulla da nessuno del quintetto base fatta eccezione di Stephenson (11 punti). All’intervallo sarà +26 Miami (James 15) col 60% dal campo.
Il 2° tempo sarà solo una passerella per Miami anche perché dall’altra parte del campo non ci sarà neanche un briciolo di reazione, c’è anche tempo per Greg Oden per fare il suo esordio in questi Playoffs…e lo fa con un assist per Haslem!

StatG6

Highlights (1° tempo)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B