Best 5 & Flop 5 (Finali Conference)

Eccoci qui col l’appuntamento dei migliori e peggiori delle finali di Conference, tanta San Antonio tra i migliori e tanta Indiana tra i peggiori, Miami c’è ma non con James!?

FInali di Conference andate secondo i pronostici con San Antonio che si vendica del 2013 sui Thunder grazie al duo francese e al meraviglioso Leoanard, Miami spazza via una brutta Indiana dove vanno tutti dietro la lavagna, promossi per gli Heat le 2 ali grandi.

Best 5

Best5

Chris Bosh (PF, MIA); Finalmente entra nei Playoffs come si deve. Per bissare il successo su San Antonio c’è bisogno del Bosh migliore, sia in difesa che sul fronte offensivo.

Serge Ibaka (PF, OKC); OKC ha perso, va bene, ma la scossa data dal giocatore naturalizzato spagnolo nelle due sfide casalinghe è stata incredibile. Senza di lui lo sweep sarebbe stato una possibile realtà, dritta nelle gengive del neo mvp Durant.

Boris Diaw (SF, SAS); 26 punti nella decisiva gara-5 quando la panchina di Brooks ne ha messi a segno soltanto 5. Basta questo per far capire che Monsieur Boris è una mina vagante potenzialmente devastante!

Kawhi Leonard (SF, SAS); Fa bene qualsiasi cosa. Segna, corre, da energia, prende rimbalzi, ruba palloni in quantità. Il tutto con una tranquillità impressionante. Oltre ai Tri Amigos, un ago della bilancia è sicuramente quello del californiano.

Tony Parker (PG, SAS); La grande paura di Popovich e di tutti i tifosi Spurs dispersi nel globo. Dalla sua salute passano molte chance di rivincita, e se sta bene, beh i risultati si sono visti in tutto l’arco dei Playoffs

Rashard Lewis (6°, MIA); Resta a guardare dalla panchina per 48’ i primi due match, poi coach Spo lo butta in quintetto nelle gare decisive e lui risponde presente più per intelligenza cestistica che per peso in termini di punti. Vedremo se saprà mantenere alta la concentrazione anche alle Finals.

Flop 5

Flop5

Kendrick Perkins (C, OKC); Ultimi due match con zero punti a referto. Seriamente, se i Thunder vogliono ambire a qualcosa, devono liberarsi dell’anello debole della catena.

Steven Adams (PF, OKC); Il rookie sicuramente avrà buonissime chance per migliorare in futuro, ma senza Ibaka nelle prime due sfide è stato travolto dalla marea Spurs nel pitturato.

Jeremy Lamb (SF, OKC): Va in doppia cifra solamente in gara-2, quando OKC perde di 35. In stagione aveva dimostrato di saper dare una scossa importante dalla panchina, cosa mai successa in queste finali di Conference.

Lance Stephenson (SF, IND); Ha provato ad “entrare sotto pelle” a LeBron James in qualsiasi maniera, anche con i metodi più irritanti, tanto che il talento di Miami alla fine ha risposto per le rime. Alla fine rende onore all’avversario, che a differenza sua però giocherà per il titolo.

George Hill (PG, IND); Nonostante davanti avesse un Chalmers non proprio brillante, ha fatto sempre tanta fatica ad inserirsi in una serie che ha avuto altri protagonisti.

Luis Scola (6°, IND); Becca la miglior serie di gare giocate in modo eccellente da parte dei lunghi di Miami e deve arrendersi.

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S

  • Jacopo

    Non capisco sinceramente, su cosa vi siate basati per stilare questa Top 5.
    Lebron non si puo’ non metterlo tra i “BEST5”, ha DOMINATO completamente tutte le gare tranne quella rubata x falli, al contrario di CB1 che ha toppato tutta le serie.
    Nei BEST FLOP non potete non citare KEVIN DURANT, in quanto voi stessi, in un articolo molto recente e tra l’altro scritto benissimo, avete messo in evidenza quanto non sia un leader e di quanto si nasconda quando conta….al contrario di quel malato di STEPHENSON, che sara’ pure un deficente, ma e’ stato l’unico a entrare in campo con un po’ di spirito!!!
    Ah dimenticavo……e Roy Hibbert ?!?!?!? Dai cancellate tutto e riscrivete x favore……!!!!

  • Magic

    Concordo abbastanza con quanto scritto da Jacopo: KD per le aspettative che c’erano ha floppato.

  • lilin

    boh, lebron nella top 5 non ci è ancora entrato in tutti i play off.

    stephenson flop non direi visto che è uno dei pochi ad aver provato a far la guerra con miami

    adams? allora hibbert dove lo mettiamo???

    lamb flop, che per quanto possa contare nell economia thunder non può essere messo li al posto di un george o un kd.

    anche hill secondo me non ha fatto male, anzi insieme a west e lance li salverei sicuramente

  • i.graphicplayer

    Lamp nei flop (minutaggio ridicolo per lui e in stagione era salito di colpi in assenza del numero 0)… e Butler che cos’ è allora? E hibbert? George non lo metterei tra i flop, ha vinto gara 5 da solo praticamente, e anche tirando male ha sempre fatto di tutto in campo. Anche perchè se lui è nei flop mettiamoci tutti i pareri e via. Durant flop a metà, grandi partite alternate a partite in cui non incide. Poi se sei il leader non piangi perchè la palla non arriva, la pretendi e fine. Hill mi aspettavo facesse soffrire di più i play di Miami sinceramente. James ha imparato a dosarsi, se serve spinge, altrimenti va a regime controllato. E visto come giocano gli altri vicino a lui ci sta. Potrebbe fare molto di più ma per ora non serve, certo però non può finire ne tra i flop ne tra i top. IMO

  • i.graphicplayer

    Lamp nei flop (minutaggio ridicolo per lui e in stagione era salito di colpi in assenza del numero 0)… e Butler che cos’ è allora? E hibbert? George non lo metterei tra i flop, ha vinto gara 5 da solo praticamente, e anche tirando male ha sempre fatto di tutto in campo. Anche perchè se lui è nei flop mettiamoci tutti i pacers e via. Durant flop a metà, grandi partite alternate a partite in cui non incide. Poi se sei il leader non piangi perchè la palla non arriva, la pretendi e fine. Hill mi aspettavo facesse soffrire di più i play di Miami sinceramente. James ha imparato a dosarsi, se serve spinge, altrimenti va a regime controllato. E visto come giocano gli altri vicino a lui ci sta. Potrebbe fare molto di più ma per ora non serve, certo però non può finire ne tra i flop ne tra i top. IMO

  • lilin

    graphic

    george sinceramente io l ho visto scalzato nel ruolo di leadership da lance e se sei il leader della squadra è inaccettabile, stesso discorso per durant.

  • Michael Philips

    Mah, sinceramente fa ridere questo quintetto. Lebron non lo puoi escludere, e sinceramente nemmeno si può parlare di opinione personale. Il miglior giocatore dei playoffs sta sempre tra i top, senza margine per discussioni.

    questa scelta per me ha quattro motivazioni:

    1) Forzatura/provocazione per scatenare discussioni.
    2) Si da per scontato il livello del giocatore e non c’è bisogno di metterlo tra i top.
    3) James non è particolarmente amato da chi scrive il pezzo.
    4) Non si capisce una mazza di questo sport.

    Io punterei il mio centesimo sulla prima opzione. Senza dubbio alcuno e tendo ad escludere la 3 e la 4 è una mia provocazione, ovviamente.

    Entrando nell’analisi delle scelte: Bosh ha fatto cagare il cazzo nelle prime 3 gare(quando sono stati gli altri a tenere botta) mettendo in serie 9, 9 e 9 ed è tra i top? Idiozia.

    Ibaka manca le prime 2 e incide in gara 3 e 4. Bastano 2 gare ad essere al top? Idiozia.

    Leonard meglio di george o james è ridicolo, e bisogna scegliere una delle quattro movizazioni sopra.

    Rinanendo in linea con l’articolo direi che fino ad ora in questi playoffs il migliore degli heat sia stato james jone, che comunque qualche tiro lo ha messo, e merita più rispetto di tutti perché non è facile alzarsi, togliersi le ragnatele di dosso e scendere in campo per mettere 2 tiri da 2.

    Negli spurs il migliore a mani basse Corey Joeph grazie allo schiaccione in testa a ibaka.

    Nei Pacers ho visto un Hibbert dominante, ma non è stato capito. Siamo tutti colpevoli. I pacers ripartono da lui. Devono costruire un team che possa essere funzionale con il suo enorme potenziale.

    Nei Thunder? Ma che domande sono? Fisher a mani basse. Provateci voi a giocare a 39 anni dopo aver passato 17 stagioni a slogarsi la spalla dopo ogni jumper.

    Questi sono per me(ed è un parere che rivendico con orgoglio)sono i migliori giocatori di questi playoffs.

  • Kobe24

    Lebron doveva esserci nei best five,insieme a Tim al posto di Ibaka.Nei flop manca Kd.

  • i.graphicplayer

    @lilin
    Per come sono strutturati i pacers George ne è il giocatore più talentuoso (a mio modesto parere) ma certo non il leader indiscusso. Non tanto per le qualità, quanto proprio per com’è strutturata la squadra. Dove il singolo è solo un pezzetto dell’ingranaggio. Ti dirò a me lance non è piaciuto molto. Mi sembra più concentrato a strafare a volte che a fare quello che serve. Poi è sicuramente una testa calda, che magari ogni tanto è bene ma non può essere l’unico approcio a qualsiasi situazione. Per me ai pacers manca un Billups dei bei tempi (detroit), che faccia girare al meglio un ingranaggio che ha in George e West i principali terminali offensivi. Su hibbert non mi esprimo. Scarso come pochi… credo che anche mozzarella Bargnani potrebbe fare meglio a momenti.

  • Il Nichilista

    Lamb flop forse perchè Presti e Brooks sono cosi scemi da farlo giocare pochissimo e preferirgli quel cesso di Caron Butler…. Quando giocava buoni minuti i risultati erano ben altri, ma vabè… non è che mi aspetto cose comprensibili dal duo più incompetente della Nba

  • Quaqquo

    @ MP

    la spalla di Fisher… ahahahahh geniale !!

  • troy hudson 88

    Vabbeh faccio i miei
    Top
    westbrook, Leonard,lbj,Diaw,duncan 6° r.Lewis

    flop
    G.Hill,George,Durant,Perkins,Hibbert

  • Rob

    Spero che Ginobili sia solo una dimenticanza.. Altrimenti non so nemmeno di cosa si sta parlando.

  • lilin

    graphic

    ok stiamo parlando di un sistema abbastanza democratico ma con le stats e hype con cui è arrivato ai play off quest’anno, soprattutto dopo le grandi prestazioni dell’anno scorso mi sarei aspettato qualcosa di più a livello di impatto emoziononale anche sui suoi compagni. Contro miami li avrebbe dovuti trascinare lui, il suo contratto dice questo e invece molto spesso ha cavalcato sulle spalle di west e lance, che si ha pasticciato, ha caricato forse troppo la serie ma sicuramente si è preso delle responsabilità anche non sue lasciate da george. Poi opinioni sia chiaro!

  • Lemmy

    George ha fatto solo 2 gare degne di una superstella. Tra i top escluderei Ibaka e metterei Tim tutta la vita, così come Westbrook al posto di Parker. Lance diciamocelo, a parte fare l’idiota cos’ ha combinato? Lamb per il minutaggio avuto non lo avrei proprio messo. Durant flop border line…

  • hanamichi sakuragi

    Io kd e George me li prenderei x rigiocare questi play off.. Quindi dire flopa kd mi sembra troppo