Duncan chiama Miami, James accetta la sfida!

Il veterano di San Antonio non ha perso tempo per rilanciare con fiducia la sfida ai rivali dell’East, la stella di Miami ha accettato la sfida evidenziando la rivalità.

James-DuncanMancano ancora 48 prima della palla a due della rivincita delle scorse NBA Finals tra i San Antonio Spurs e i Miami Heat, texani col fattore campo stavolta e fortemente motivati/spinti dal sentimento di vendetta dopo l’epilogo dell’anno scorso, proprio il loro capitano ha lanciato il guanto di sfida ai campioni in carica.

Infatti nell’intervista a fine partita con David Aldridge e nella conferenza stampa Post-Gara6 contro gli Oklahoma City Thunder Tim Duncan (37 anni) non ha usato mezzi termini per commentare il re-match contro Miami:

Ci mancano ancora 4 vittorie e stavolta ce la faremo! Siamo molto contenti di avare un’altra opportunità e siamo contenti che ci siano ancora i Miami Heat…siamo pronti, li aspettiamo!

Un Tim così determinato e agguerrito non si è forse mai visto, le sua parole sono arrivate a South Beanch dove LeBron James (29 anni) ha risposto così

Sono due squadre professionali, entrambe con una grande organizzazione ma è chiaro che a loro non piacciamo e l’ho percepito dalle ultime dichiarazioni di Tim nei giorni scorsi. Loro volevano questo, volevano noi e adesso ci siamo, siamo pronti alla sfida!
No, no, no, le parole di Tim non mi hanno infastidito. Voglio dire, alla fine della giornata, una volta arrivati ​​sul campo si gioca. Noi siamo fiduciosi e non abbiamo timori verso di loro, ci hanno voluto e adesso pensiamo a Gara1.

Queste sono le impressioni dei protagonisti del grande ed ultimo evento della Stagione NBA, qui sotto il programma di NBA-Evolution per le Finals 2014

Programma

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Tiduz

    tutto molto scontato, aspettiamo di vedere l’inizio delle finals, volevo cmq ringraziare la redazione per lo streaming di ogni partita, grazie.

  • low profile
  • Lemmy

    Caro LBJ, Duncan non ha mica detto che non gli piacete…semplicemente che sono contenti che la finale sia proprio contro di voi per potersi prendere una rivincita. Certe volte James vede cose che altri non vedono…mah…

  • tom

    lbj riesce a vedere bruce willis morto.

  • lilin

    lemmy

    semplicemente credo che dal campo loro riescano a percepire qualcosina in più di noi no?
    Scusa ma è un filino più attendibile lui di tutti i nostri commenti messi assieme riguardo ciò che possa pensare duncan su di loro

  • low profile

    LBJ vede i replicanti meglio di Rick Deckard

  • Bj elder

    Lilin

    Allora nessuno dovrebbe commentare perché nessuno di noi utenti può permettersi di esprimere giudizi su giocatori, gm, allenatori e quant’altro se ci basiamo sui titoli per farlo…

  • Kobe24

    Dopo il successo di Maccio Capatonda nel sesto scemo,il sequel con il due volte https://www.youtube.com/watch?v=3hsZX3I-eoA,il due volte campione nel suo sequel il settimo scemo ahahahah

  • lilin

    bj elder

    credo tu sia abbastanza intelligente per capire ciò che ho detto…se un giocator di miami dichiara una rivalità con un altro team tendo a tenerlo piu in considerazione di una smentita di utente da forum

  • Michael Philips

    Low Profile

    e dopo la citazione di Blade Runner, anche con te(come con il vicino di erba) sarò costretto ad usare totale diplomazia e collaborazione.

    Uscendo dal discorso “paroloni prima della gara”, leggevo che il trio(non più big three) di miami è convinto che gli spuooars metteranno in scena la stessa identica tattica difensiva:
    “ciao lebron, ciao wade, guardate, qui nel pitturato timmy non vuole nessuno tra i coglioni, quindi se proprio volete segnare, tirate pure da 6 metri, grazie”.

    Io credo che le finals del 2013 avranno pochissime cose in comune con queste.

    1) Lebron è mooolto più in palla rispetto ai playoffs 2013. Fisicamente siamo ad altri livelli, perché mai l’ho visto arrancare o faticare fisicamente(come capitava l’anno scorso, anche al secondo turno) e a livello di sicurezza e precisione al tiro, è proprio un altro giocatore. Più riposato, ancora più sicuro e stranamente più affamato(quando la logica lo vorrebbe un pò più sazio). Quindi non credo che si rivedranno scene grottesche come nelle passate finals, tipo lebron che “parte” in contropiede e non riesce e superare danny green, e arrivato al ferro salta in pieno stile zach randolph. Ecco, la condizione fisica non concederà robe simili a diaw e green.

    I Jumper li mette quando serve e dopo la lezione del 2013, saprà reagire meglio.

    2) Wade non è lo stesso. Fisicamente sarà una brutta bestia rispetto al tizio che arrancava l’anno scorso, e lo sarà sia in difesa che in attacco. E pure lui fino a qui ha mostrato di essere diventato particplarmente preciso con quel dannato jumper da 6 metri(da 5 e da 7 no, da 6 è mortifero).

    Non c’è miller ma c’è lewis che contro indiana a momenti(lunghi momenti…) ha difeso molto meglio di bosh(e devo ancora riprendermi da questa cosa).

    Duncan è un pò meno in palla(ma contro bosh farà miracoli) gino sta molto bene e corre ancora come un dannato(l’anno scorso tolta gara 5, no) e parker dovrebbe recuperare bene per gara 1, ed sono una salvezza tutti questi giorni di riposo. Leonard è migliorato, ma non credo giocherà meglio delle finals 2013, mentre abbiamo un diaw molto più inserito offensivamente, e un mills in più che sarà letale come sostituto di parker.

    Insomma, capisco il precedente, ma per quanto siano gli stessi i protagonisti, le condizioni fisiche sono ben diverse.

  • Lemmy

    Lilin

    Un.conto è dire che ci sia rivalità, e quella non la nega nessuna (se poi parliamo di una rivalità particolare. Altrimenti c è rivalità tra tutte e 30 franchigie), un altro è dire che gli Heat non piacciano particolarmente agli Spurs…ed era quello il punto. Non mi pare che le dichiarazioni di duncan vadano in questa direzione.

  • Lemmy

    Lilin

    Per inciso: tu dici “loro dal campo percepiscono cose che noi non possiamo sapere”…e ci mancherebbe. Ma se leggi attentamente la dichiarazione di James, egli dici “noi non gli piacciamo, l’ho percepito dalle DICHIARAZIONI di Duncan”, ovvero si basa sugli identici dati e fatti sui quali ci troviamo a commentare anche noi…ergo…

  • Bj elder

    Esattamente quello che intendevo dire lemmy…

  • Lemmy

    Bj elder

    Ogni tanto qualcuno che pensa prima di parlare esiste ancora, grazie al cielo…