Miami, il futuro nelle ginocchia di Wade…

Fallito l’obiettivo del “Three-Peat” la compagine della Florida adesso deve ricostruirsi in pochi mesi visto gli addii illustri, ma soprattutto cosa deciderà di fare James?

JamesCerto non siamo nella situazione del 2011 quando persero malamente le Finals contro Dallas ma l’estate 2014 per i Miami Heat sarà al quanto delicata soprattutto per il presidente Pat Riley che deve ri-costruire un roster competitivo in pochi mesi con la grande incognita LeBron James (29 anni).

Facciamo il punto: Shane Battier (35 anni) ha annunciato ufficialmente il suo ritiro da giocatore, Ray Allen (38 anni) potrebbe seguirlo a ruota, Chris Andersen (35 anni) ha già deciso che uscirà dal contratto in estate e poi ci sono ben 7 giocatori senza un contratto per la prossima stagione, tra questi Mario Chalmers (28 anni) al quanto deludente in questi Playoffs.

Ad essere spietati Miami rischia di perdere ben 10 giocatori per non contare poi le spinose questioni legate ai “Three Kings“, Chris Bosh (30 anni) ha già fatto sapere che è pronto a restare a South Beach riducendosi l’ingaggio, la grande incognita e il fulcro del futuro degli Heat è senza dubbio Dwyane Wade (32 anni); il prodotto di Marquette non è stato un fattore in queste Finals e si inizia fortemente a dubitare che possa essere (in prospettiva futura) ancora un giocatore determinante, proprio il suo rendimento sarà la chiave per il rinnovo o l’addio di LeBron.

Su James apriti cielo: se ne va o resta a Miami correndo il rischio di ritrovarsi senza il suo alfiere? Lui ha dichiarato che il risultato di queste Finals non influenzerà la sua decisione, se decide di uscire dal contratto andrà a perdere circa $42 milioni (20+22) ma dove realisticamente James può portare il suo talento e puntare già per il titolo?

Cleveland? Buona squadra contando anche il Draft, ma è ancora senza allenatore e poi l’ambiente lo conosce bene
• Chicago? Solo Rose e Noah sono intoccabili, in panchina c’è un maestro come Thibodeau ma poi bisognerebbe costruire una squadra con quel che rimane
New York? Eh…Phil Jackson è magnetico però lui stesso lo ha ammesso, servono minimo 3 anni per poter competere
L.A Lakers? Non sanno neanche loro cosa ne sarà del loro futuro…

[yop_poll id=”24″]

Intanto sul suo profilo Instagram Dwyane Wade ha pubblicato questa foto

wade

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B