La sindrome di Marfan ferma Austin, niente NBA!

Brutta, bruttissima notizia per Isaiah Austin, al giovane talento in uscita da Baylor è stata diagnosticata la sindrome di Marfan, questa malattia purtroppo non è compatibile con un’intensa attività fisica e, purtroppo, Austin è stato costretto al ritiro a solo 5 giorni dal Draft, i mock-Draft lo davano alla scelta #60.

la sindrome di Marfan è una patologia autosomica dominante che colpisce il tessuto connettivo. Dal momento che tutti gli organi contengono tessuto connettivo, le manifestazioni della sindrome di Marfan interessano molte parti del corpo, specialmente il sistema scheletrico, gli occhi, il cuore e i vasi sanguigni, i polmoni e le membrane fibrose che ricoprono il cervello e la colonna vertebrale.

Austin al college era il faro difensivo dei Bears ha chiuso la stagione con 11.2 punti, 5.5 rimbalzi e 3.1 stoppate di media portando i suoi Bears fino alle Sweet 16 nella March-Madness.

Per lui ora si prospetta un ritorno a scuola per finire gli studi per poi, con molta probabilità, entrare nello staff tecnico della squadra, qui il tweet della trsite comunicazione

Schermata 2014-06-22 alle 20.45.37

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • kadzait24

    poraccio

  • nitrorob

    “But it’s not the end, it’s only the beginnign”
    e ti auguro sia cosi!
    coraggio, penso che per un ragazzo ad un passo dal grande salto (il sogno di una vita) sia una mazzata bella grossa…..