Durant difende James…più vicino agli Heat!

L’MVP della stagione appena conclusa ha parlato della sceta del rivale difendendolo, intanto il “Chosen One” pare che abbia già un quadro chiaro della situazione.

KD-LBJStanotte andrà in scena il Draft NBA che, come l’anno scorso, riserverà molte sorprese soprattutto in chiave free-agency dove tutti gli occhi sono puntati su LeBron James (29 anni), l’ex Cleveland è uscito dal contratto con Miami dando il via alla danze dei pronostici e delle critiche, ma c’è chi lo difende!

Infatti LeBon è stato difeso niente meno che dal suo rivale #1 Kevin Durant (25 anni) che, durante la presentazione delle sue nuovissime Nike le “KD7” ha speso qualche parola sull’avversario di Miami, dicendo:

Non capisco dove sia questo grande problema, da giocare credo che sia il modo migliore di affrontare la situazione, si possono avere tante opzioni quindi è giusto decidere di uscire dal contratto. Puoi ottenere un contratto migliore per più anni, poi non si sa mai cosa può succedere. Sono sicuro che è stata una decisione che ha fatto pensando per lui e la sua famiglia.

Ieri abbiamo stilato una lista di papabili contendenti al 4 volte MVP (CLICCA QUI per leggere) ma, dagli ultimi rumors, pare che James non sia ancora pronto a separarsi da South Beach che ritiene ancora una piazza competitiva e il posto migliore per poter giocare, oggi sosterrà il meeting coin Dwyane Wade (32 anni) e Chris Bosh (29 anni).

Ecco le nuove Nike KD7

14-450_nike_kd_35000_hero-02_large

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • nitrorob

    giustamente non cagandolo nessuno in questo periodo il buon KD si è dovuto inventare qualcosa ahahah
    mi fa quasi pena poveraccio (in più da tifoso OKC stò ancora aspettando le dimissioni del coach o eventuali movimenti)

    ps. belle le scarpe, peccato le cuciture laterali che vanno sotto il baffo
    non le ho mai sopportate
    pps. mi piacevano più le KD6 cmq

  • AIRTIME

    Michael Philips

    A tua chiamata io rispondo.
    Bryant lo considero l’unico vero erede di THE GOAT,ma da qui a dire che è stato come lui ce ne passa.
    Se poi qualcuno ha pure il coraggio di definire il Bryant di qualche anno fa superiore a THE GOAT allora dovrebbe farsi ricoverare in una clinica seria.

    Su quali basi poi mi chiedo?
    Perché ha segnato 81 punti in una gara?
    THE GOAT ha come high una gara da 69,solo che a quei punti invece che 6 rimbalzi e 2 assist aggiunse la bellezza di 18 rimbalzi e 7 assist.
    OK,quella gara finì al supplementare,ma la giocò contro una buona squadra come i Cavaliers dell’epoca,non contro i dinosauri estinti.
    Quindi qual’è la miglior gara tra le due?
    Lascio rispondere a voi.

    Leggo anche di un Bryant più onnipotente di THE GOAT.
    Premesso che è impossibile essere più onnipotente di THE GOAT,ma se lo fosse stato avrebbe dovuto battere i Celtics alle finali del 2008.
    Se lo fosse stato non avrebbe tirato un 6 su 25 in una gara di finale.
    Potete citarmi i 62 punti in tre quarti contro i Mavericks,ma davvero si possono paragonare ai 35 in un tempo solo contro Drexler alle finali?
    Bryant ha mai giocato una gara di playoff segnando 63 punti?
    Ha mai segnato di media in una finale la bellezza di 41 punti?
    Ha mai vinto una serie di finale praticamente da solo?
    Ha mai vinto il titolo di miglior difensore?
    Ha mai viaggiato a 37 punti di media in una intera stagione?
    I punteggi più alti poi è un discorso che c’entra il giusto,all’epoca il secondo arrivò distante 8 punti in media a THE GOAT,quando la vinse Bryant a 35 di media Iverson e James non erano tanto lontani da lui.
    Bryant al Madison ha segnato 61 punti,THE GOAT si fermò a 55,ma i Knicks che affrontò Bryant erano allenati da D’Antoni,quelli che sfidò THE GOAT in quella gara vedevano Riley head coach dei Knicks e Ewing a proteggere il pitturato con Oakley,non certamente una checca come David Lee.
    Bryant segnò una striscia di quattro gare con almeno 50 punti,THE GOAT si fermò a tre.
    Ma Bryant ha mai segnato due cinquantelli consecutivi ai playoff come fece THE GOAT nel 1988 contro Cleveland?
    Ha mai segnato in una serie in media 46 punti?
    Ha mai vinto 10 volte la classifica marcatori?
    Ha mai vinto 6 titoli sempre da miglior giocatore del mondo?

    Come livello di gioco e stile è quello che più ha avvicinato THE GOAT,ma fermiamoci qua,non andiamo oltre.
    I paragoni su chi è più forte di chi fateli tra Bryant e James.
    Non state a perdere tempo mettendo in mezzo l’unico THE GOAT del basketball,l’inarrivabile per chiunque.

  • Quaqquo

    Dai su Kevin stai dritto che in quella foto sembri più basso di Lebron !!