Parla Bryant: “Vorrei giocare con Melo, ok Scott!”

La stella dei Lakers spera di poter giocare col compagno di Nazionale ma ormai è andato, però apre le porte al suo mentore quando era rookie per allenare i giallo-viola.

KobeAnche se non si da a vedere ma tira brutta aria in quel di El Segundo, California, il duo Jimmy Buss e Mitch Kupchak rischia di fare l’ennesima figuraccia di dare a Kobe Bryant (35 anni) una squadra mediocre per affrontare la stagione, lui intanto non perde la speranza e da un indizio sul prossimo allenatore.

Il “Black Mamba” ha recentemente rilasciato una conferenza stampa in quel di Santa Barbara in occasione dell’annuale camping estivo dove ha parlato della Free-Agency, soprattutto su Carmelo Anthony (30 anni)

Vorrei tanto poter giocare con lui! Ci siamo molto uniti dal 2008 e sarebbe bello poterlo vedere in campo con questa uniforme.

Belle parole ma arrivate prima che uscisse la notizia dell’ormai certo rinnovo di Melo con i New York Knicks, invece per quanto riguarda l’allenatore si va sempre più vicini all’ingaggio di Byron Scott, soprattuto dopo queste parole del figlio di “Jelly Bean”

È stato il mio mentore nel mio anno da rookie e abbiamo un fortissimo legame costruito in questi anni, gli portavo le ciambelle quando ero una matricola, ovviamente io lo conosco molto bene, lui mi conosce molto bene. Sono sempre stato un suo fan.

La questione però sui quali i media hanno voluto battere è in merito a come i Lakers stanno lavorando, Melo è svanito, LeBron James (29 anni) non li ha neanche presi in considerazione, Kevin Love (25 anni) che sembrava un promesso sposo adesso sembra un sogno quasi impossibile e Pau Gasol (33 anni) non è più così sicuro di restare, ma Kobe difende il lavoro di Jimmy e Mitch

Se Dio vuole che chiudiamo con nulla non è per mancanza di impegno, comunque è qualcosa per il quale sarei estremamente orgoglioso, ci abbiamo messo tutto l’impegno possibile, abbiamo giocato i nostri colpi migliori ma se non si può chiudere un affare, cosa si può fare? Toccherà a me andare là fuori e fare del mio meglio per cercare di aiutarci a vincere. Comunque sono fiducioso, si hanno sempre un Piano A e un Piano B, il Piano B dipende dalle tempistiche del Piano A, aspettiamo e vediamo cosa succede.

La situazione dei Lakers è stata raffigurata alla perfezione da Zeno Pisani (@ZenoPisani) con 2 tweet pungenti ma dolorosamente veri

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B