Cavs-Wiggins siamo all’accordo? J.R per Monroe?

A Cleveland la prima scelta assoluta sta per firmare il suo contratto da rookie, a NY si esplorano trade per 3 giocatori, Lakers-Bledsoe smentito, Top 10 Free-Agents liberi!

Ore 10:00

J+R+Smith+New+York+Knicks+v+Boston+Celtics+eDM3tSAtLQSx• Tra i Cleveland Cavaliers e la loro prima scelta assoluta Andrew Wiggins (19 anni) si sta per arrivare alla firma del contratto da rookie, i Cavs hanno fatto sapere che il ritardo della firma non era dovuto alla faccenda legata all’eventuale trade con Kevin Love (25 anni); Wiggins firmerà un contratto da $5 milioni, dal momento della firma Cleveland dovrà aspettare 30 giorni prima di metterlo in una trade.

• A New York invece ancora lavori in corso soprattutto in uscita, infatti i Knicks stanno sondando il terreno per eventuali trade che vedrebbero coinvolti J.R Smith (28 anni), Iman Shumpert (24 anni) e Shane Larkin (21 anni). Una di queste possibilità pare sia una trade con i Detroit Pistons, J.R + una futura 2^ scelta per Greg Monroe (24 anni) ma i Pistons vogliono una 1^ scelta.

• Nei giorni scorsi si è vociferato un interesse dei Los Angeles Lakers verso Eric Bledsoe (24 anni), rumor smentito subito anche dal solito Zeno Pisani in un suo tweet

• I Milwaukee Bucks hanno beffatto i Los Angeles Lakers prendendo Kendall Marshall (22 anni), l’ex PG di UNC era stato rilasciato dai giallo-viola per poi essere ri-firmato ma la compagine del Wisconsin ha subito fatto un’offerta mettendolo sotto contratto.

Top 10 Free-Agents disponibili
1) Greg Monroe
2) Eric Bledsoe
3) Shawn Marion
4) Mo Williams
5) Ray Allen
6) Mike Scott
7) Jameer Nelson
8) Al-Farouq Aminu
9) Evan Turner
10) Andrew Bynum*

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Mi pare manchi Blatche tra i free agents appetibili

  • cuni

    Se io sono phil jackson, shumpert non lo scambio a meno di scelte clamorose. Appurato questo, Monroe sarebbe un bel colpo

  • Magic

    Shumpert è sopravvalutato qui in Italia in modo clamoroso: io, seguendo tutte le partite dei Knicks, posso dirlo con cognizione di causa, è un buon difensore perimetrale e poco altro, in attacco manca di personalità e crea grande confusione.

  • hanamichi sakuragi

    i lakers sono proprio stronzi… figure di merda su figure di merda.

  • fabiostoppani

    Non mi spiego perché su Monroe non ci sia mezza Lega. O non ho capito nulla del giocatore oppure c’è qualcosa che non quadra. E’ da anni che la Lega si spertica a cercare lungagnoni senza mani purché siano alti, grossi e con un minimo di potenziale e quando sono disponibili giocatori come Monroe… silenzio. Parliamone. Questo gioca in un gulag (con mio sommo dispiacere), in una squadra che mostra già Drummond in quel ruolo che per tanti motivi preferiscono portare avanti rispetto a lui. Età, margini, spettacolarità… Ma questo messo nel contesto giusto sarebbe davvero forte. Ho detto Miami? Thunder? Anche Spurs al netto di Splitter? Cavs? Portland? Se NY lo riuscisse a prendere, sarebbe finalmente un buon colpo. Il problema? Sempre il solito, ovvero il contesto non difensivo dei Knicks. Potrebbe non aiutare lui che in questo di certo non eccelle ma nemmeno la stessa NY. Sarebbe comunque un bel colpetto.

  • Michael Philips

    Jameer nelson ai lakers sarebbe ottimo. Marion invece servirebbe come il pane a miami, da mettere dietro a deng, in modo da aiutare in difesa e dare una mano in attacco + tanta esperienza.

    Monroe ai knicks sarebbe tanta roba.
    Inutile che rimanga ai pistons che 1) gli preferiscono drummond e 2) con drummond più josh smith non può giocare, e si è visto.

  • Michael Philips

    Non lo so, ad oggi i lakers sono questi:

    Lin/nash(?)
    Kobe
    henry/randle? Randle è una small forward?
    boozer
    Ed Davis/Jordan Hill

    6 nick young
    brooks
    wesley johnson

    Playoffs? Questo roster anche con kobe al 100% nella western fatica a farli. A meno che non riescano a far giocare randle da small forward, affiancandolo a boozer(che senza la copertura del sistema bulls tornerà a fare il colabrodo) qui rischiano due anni di fila senza playoffs.

  • Il Nichilista

    Randle non è un’ala piccola.
    Lin – Kobe – Wesley Johnson – Boozer – Jordan Hill
    Dalla panca: Nash, Henry, Nick Young, Randle, Ed Davis

    Dovrebbe essere una roba del genere

  • low profile

    Fabio

    Monroe a livello di fama sta pagando l’annata caotica dei Pistons, l’equivoco tattco dei 3 lunghi poi non ha facilitato le cose, personalmente dei 3 è il mio preferito con distacco ma capisco anche l’hype per Drummond, alla fine i freak atletici hanno sempre avuto il loro fascino ed il ragazzo impara, magari tecnicamente non ha margini di miglioramento altissimi ma impara.
    Tornando al nostro pupillo metti pure che è restricted e questo magari limita le pretendenti, per lo meno fino a quando non sbroglieranno la matassa Smith, aggiugiamo anche che i top team non hanno spazio salariale per pagarlo e questo ci fa tornane alla questione Smith, se non se lo tolgono dai piedi molto probabilmente si andrà verso un S&T e allora si che qui le contender avranno voce in capitolo, altrimenti o rimane a Det o potrà solo andare in team di fascia media ma con voglia di spendere.
    Hai citato alcune possibili destinazioni ma Miami con Bosh credo abbia più bisogno di un lungo dfensivo, idem Por. ai Thinder farebbe molto comodo e si acoppierebbe molto bene con Ibaka ma non hanno soldi ne tanto meno giocatori da offrire, i Cavs ne avrebbero ma 1) non è quello che vuole James 2) se ti predono Bennett magari, ma te lo prendono? I NIx dovrebbero fare il possibile per prenderlo, io ce lo vedo molto bene nel triangolo.
    Rimane Sas e come più di una volta ho detto sarebbe l’ideale (dietro a Marcone il catalano) per il post Duncan ma anche con tutta l’ammirazione del mondo io mai e poi mai mi priverei di Splitter, mi rendo conto che è un bersaglio facile ma in campo è di una utilità spaventosa, per me difensivamente parlando vale Noah, meno duttile del francese ma se devo marcare Dirk, LMA, Blake e lo devo fare perchè non esiste via di scampo voglio il brasiliano in squadra, poi quando per questioni di accoppiamento non serve lui molto umilmente si accomoda in panchina e non rompe le scatole e questo è un plus non indifferente. E come passa la palla… gli stessi assist li fa Noah e siamo qui a menarcela per 3 giorni li fa lui e non se ne accorge nessuno. Ed è migliorato tantissimo nei tagli e nel finire bene al ferro.
    Mi da rabbia che non lo si noti ma se Duncan negli ultimi 3 anni è sembrato più giovane di 5 anni fa e starà ancora qui a fare il suo nel futuro prossimo, molto, moltissimo dipende dalla pressione che Splitter gli toglie, lui si deve solo dedicare a fare il libero in area con i tempi giusti, cosa di cui è maestro e con cui potrebbe andare avanti altri 3 anni visto il poco dispendio fisico
    In definitiva mi farebbe molto piacere vederlo agli Spurs ma l’anno prossimo quando avranno i soldi per pagarlo, temo che sarà troppo tardi, Invece Gasol….

  • sconocchini

    pare che monroe sia geneticamente incapace di difendere.

  • hanamichi sakuragi

    ma i lakers potrebbero prenderlo monroe o mi sabglio? ma ovviamente non interessa

  • L’Ammiraglio

    Sakuragi

    I Lakers sono patologicamente imbecilli allo stato attuale, tutti compresi. Nessuno sano di testa ci andrebbe

  • Michael Philips

    Randle a me pare tipo bennett: non ha la stazza da power forward, ma non ha la velocità e agilità delle small forward. Anzi, bennett è più grosso, braccia lunghe ecc…randle è un quasi t-rex, ma pare pronto per la nba.

    Sono tutti giocatori che ricordano il primo elton brand. Giocatore a cui sono sempre mancati i cm per dominare. Lui era un pivot di 203cm, poi riadattato a power forward nana. I vari milsapp, carl landry, brandon bass, tutti bestioni ma troppo bassi per essere competitivi.

  • Randle è un gran punto interrogativo, a UK era PF ma in NBA con quel fisico non è facile..

    Comunque vi aspetto alle 16 per la 1^ parte di una rubrica che vi piacerà..anche perché potrete scatenarvi!

  • lilin

    ma ny prima non dovrebbe preoccuarsi di sbolognare stat ? e soprattuto monroe stat bargn chi difende??

  • maurizio74

    Cioè ditemi che Svg non stà svendendo x Jr Smith ed una merdosa 2 scelta un lungo come Monroe … è da richiudere al + presto

  • CharAznable

    I Lakers hanno già completato il roster tutto il resto sono rumors infondati.IL quintetto dovrebbe essere questo Sacre-Boozer-Randle-Kobe-Lin o Boozer-Randle-Xavier-Kobe-Lin.A parte miracoli siamo nella merda.Soprattutto in caso di mancanza ai playoff,se la scelta al draft è più alta della 5 passa nelle mani di Phoenix,è protetta fino alla 5,Scelta scambiata nell’affare Nash.Su Monroe,vado un attimo off-topic.Il ruolo di centro è cambiato radicalmente,ormai si preferiscono le scimmie urlatrici atleticamente superiori,piuttosto a quelli che sanno muoversi,con buone mani e conoscenza del gioco.Da qui potrebbe spiegarsi lo scarso interesse delle altre squadre,anche perchè l’ultima stagione a Detroit non ha aiutato

  • Michael Philips

    Sacre titolare?????? Hanno Jordan Hill(che l’anno scorso ha fatto vedere qualcosa di buono) o ed davis, quindi sacre probabilmente continuerà ad agitare asciugamani.

    LP
    (spitter) “per me difensivamente parlando vale Noah,”

    per me proprio no, e credo che tolti i parenti del brasiliano, quelli più stretti eh, questo tuo pensiero sia condiviso da pochissime persone.

    Un conto è giocare pezzi di gara avendo duncan e leonard a coprire bene in tua assenza e avendo sempre poche cose da fare, far bene certo, ma con le spalle coperte. Altro è farlo da titolare sbattendosi per 40 min e dover pure inventarsi playmaker del tuo team.

  • Speroni

    Randle cosi come Bennett come ruolo è un 4 puro, il loro problema è che per l’NBA gli manca più che la stazza qualche centimetro, soprattuto a livello di “apertura alare”, ed è l’identico problema che ha sempre avuto lo stesso Boozer unito a scarse doti difensive, insomma hanno preso un bel mentore per Randle ad LA…

  • Michael Philips

    speroni

    Più randle che bennett ha un “problema di braccia”.

    quello dello wingspan è un aspetto che conta nella lega, sopratutto in difesa. Certo, se uno non sa difendere gli servono a poco le braccia stile albatross, ma è un fatto che se si pensa ai migliori difensori di ieri e di oggi, tolta qualche eccezione, si tratta sempre di freak con braccia smisurate.
    Considerando che le proporzioni nell’uomo di solito fanno sì che l’apertura di braccia corrisponda all’altezza:

    Pippen – 203cm per quasi 220cm di apertura alare.
    Jordan – 198cm per 211cm
    Rodman – 203cm per 223cm(lo calcolano in base alle foto)
    Mourning – 208cm per…230cm(un cm in meno di shaq, che era molto più alto)
    Leonard – 201cm per 222cm e mani gigantesche
    Rondo – 185cm per 206cm e pure lui mani senza senso.
    Wade(ok non un super difensore) 193cm per 208cm
    Duncan – 211cm per 223cm

    e tanti altri, pure Garnett ha braccia assurde. Dio solo sa cosa potrebbe fare durant se si applicasse in difesa, con i suoi 226cm di wingspan.

  • Speroni

    Diciamo allora che Bennett ha più un problema di pancia più che di braccia, anche se a vederlo ora sembra decisamente più in forma…il problema di questi lunghi un pò undersized è che per loro sfortuna di meravigliose eccezioni come Barkley ne trovi una ogni 30 anni se va bene..

  • zed

    gioca jordan hill in quintetto nei lakers non sacre,anche se la situazione per i lakers non cambia,i playoffs a meno di miracoli di kobe sembrano un miraggio.ps dio solo sa ecc ecc,se non difende a 26 anni quando.è impedito come difensore punto.jordan e kobe e anche lebron a quella età erano delle belve in difesa

  • low profile

    MP

    Infatti ho scritto per me, la mia non voleva essere un’uscita didascalica e comunque non avevo dubbi sul tuo disaccordo.

    Solo per curiosità, se non l’hai fatto vatti a rivedere le serie con Dallas e Portland. Poi che non sia uno per tutte le stagioni è chiaro, contro OKC e Miami ha un ruolo marginale, ma ciò non toglie che tutti i grandi difensori in ogni modo dipendono dai compagni, o Noah non beneficia del sistema TT? Su Leonard (e ti saresti anche scordato Green tra l’altro) siamo d’accordo ma Timmy a 38 anni non ne ha più per fare da guardia ai lunghi avversari, senza Thiagone per me già stava in pensione, sono gli altri del quintetto che beneficiano di Timmy e dellla sua (questa si) didascalica difesa in aiuto.

    Noah fa quello che deve fare come Thiago. Io mi tengo volentieri il brasiliano e pazienza se non è un personaggio

  • Speroni

    Quello che dice Low Profile su Splitter è in gran parte vero, detto questo da fan degli Spurs se mi proponessero lo scambio Splitter Noah lo farei non al volo di più, e credo pure Popovich lo farebbe.
    Al di là di chi è più personaggio o meno, per me si parla di un giocatore di livello decisamente superiore in tutti gli aspetti del gioco, e pure con Duncan lo vedrei molto bene.
    Non facciamo l’errore inverso di far passare Noah come uno che deve la sua fame solo al suo temperamento e alla sua appariscenza..

  • low profile

    Speroni

    Non parlavo in senso assoluto, mi limitavo alla difesa, Noah è un trascinatore, un leader , anche se limitato tecnicamente è un capo nell’anima, Splitter è un bravo soldato che fa tutto per la squadra. Ma se tralasciamo il discorso generale dove non c’è gara e torniamo ad analizzare solo l’aspetto difensivo dei 2 qui si che la fama incide, per tutti (e anche per me eh!!) Noah è un super super difensore invece Splitter è un povero sfigato che se non era per i compagni manco in nba giocava.
    Io credo che la poca considerazione provenga dal fatto che nessuno vede gli Spurs giocare tranne quando incrociano Miami (ora I cavs) e OKC che per l’appunto sono le eccezioni in cui Thiago serve a poco, più per un discorso di doppio lungo tra l’altro. Il 4 tattico non lo sa fare proprio

  • Speroni

    Low ho capito che intendi ed è verissimo, inoltre Splitter è migliorato tantissimo di anno in anno ed ormai hai ragione a dire che non viene cacato quando tanti altri più pagati e con più hype nella sostanza non gli sono superiori, vero è pure che la sua crescita è stata determinante per preservare Duncan, comunque meglio sia cosi poco considerato,in questo modo gli Spurs hanno potuto tenerlo a cifre decisamente contenute..

  • mugnu

    OFF-TOPIC il 3 agosto a trieste c’è italia-canada,sapete se sarà presente qualcuno fra i vari wiggins thompson bennet ecc..?