Rose carico: “I critici si ri-mangeranno le parole!”

La stella dei Bulls è stata quella con tutti i riflettori addosso al training-camo di Team USA a Las Veags, coach Thibodeau rimane prudente e fiducioso, il giocatore scalpita!
473deda142a336e6ce4cf780cd44d9ce_crop_northÈ cominciato ieri il camp di Team USA a Las Vegas, 5 giorni per decidere i 12 che prenderanno parte alla spedizione iberica per i Mondiali FIBA 2014, oltre a Kevin Durant (25 anni) il giocatore più atteso è Derrick Rose (25 anni), la sua convocazione è tra quelle certe ma la stella dei Bulls avrà tante lenti di ingrandimento addosso.

Due stagioni buche consecutive per l’ex Tigers con i critici che giorno dopo giorno non credono di rivedere il D-Rose dominante della stagione 2010/11, ma lui è carico e scalpita per rifarsi, durante la presentazione delle sue nuove Adidas, le “D-Rose 5” (vedi foto), ha dichiarato:

Ho ancora tanti obiettivi, tra questi sarà molto divertente vedere quelli che dubitano di me rimangiarsi le parole!

Coach Tom Thibodeau, presente a Las Vegas, continua a mantenere la sua posizione considerando l’avventura con Team USA uno step importante per il ritorno del suo asso

Questo è un nuovo step per lui, Derrick ha gestito ogni passo a questo punto seguendo la strada giusta, l’ultima volta che ha partecipato con Team USA la stagione successiva lo ha visto vincere il trofeo di MVP. Quindi speriamo di poter utilizzare questo tempo in modo produttivo.

Intanto Derrick vola alto, qui alcune sue schiacciate durante il riscaldamento al camp di Las Vegs

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • astoppardi

    speriamo in bene

  • in your wais

    Fossi in lui parlerei fra un 9-10 mesi…mi pare che di proclami seguiti dal nulla ne abbia fatti già abbastanza

  • Jurassic_Park

    E se fossi nella Adidas smetterei di commercializzare le scarpe di un giocatore injury prone, LoL

  • maurizio74

    Il sig. Rose , ha 2 strade da poter percorrere , la prima ascoltare il maranza che ha dentro e continuare a saltare , a schiacciare , ad usare , ed abusare del suo fisico fino al prossimo infortunio che se serio mette fine alla sua carriera , oppure trasformarsi in un vero play , ed iniziare a coinvolgere i compagni , invece che essere un uomo solo al comando , iniziare a mettere , con continuità i tiri da 3 ,rallentare il ritmo , diventare grande insomma , e smettere di seguire le orme di Wade e Westbrook .
    PS. ANCHE PER LORO APPLICARE LO STESSO RAGIONAMENTO ….

  • The Death Note

    Da tifosissimo Bulls mi auguro di rivederlo finalmente in campo ma non posso che sposare i ragionamenti di maurizio74…
    Se continua a poggiare principalmente (non esclusivamente) sulle sue spaventose doti atletiche che rischiano cmq di essere già decurtate rispetto al 2010-2011 avrà una carriera molto ma molto corta.
    Se invece inizierà a ragionare maggiormente come playmaker nonchè perfezionare jumpshot, tiri dalla media e dalla lunga distanza considerando il talento di cui dispone in abbondanza, allora potremo tornare a pensare in grande…salute delle sue articolazioni permettendo…

  • in your wais

    Immagino che in questi due anni avrà lavorato sul jumpshot e tutto il resto…non capisco certe critiche, Rose è un ibrido come ce ne sono tanti, neanche Parker o Billups o Wall sono mai stati play puri alla Stockton

    Questo non gli ha comunque impedito di viaggiare attorno agli 8 assist di media nelle ultime due stagioni da sano, cifre niente male in un attacco a metà campo come quello dei Bulls, e circondato da compagni con pochissimi talento offensivo, il che lo ha sempre costretto al One Man Show (che ha portato i Bulls ad avere il miglior record della Lega 2 anni di fila, non è che parliamo di Rudy Gay)

    Già prima di infortunarsi Rose aveva perfezionato tiro dalla media, teardrops e molte altre armi del suo arsenale, non tutti gli slashers hanno carriera breve, vedi Parker o Iverson. Di sicuro più deve lavorare per darsi qualche arma in più dai 6m e da 3 punti, in modo da aprirsi ulteriore spazio per le penetrazioni

    Ma le doti atletiche quelle sono, è giusto usarle a proprio vantaggio, basta alternarle col resto del bagaglio tecnico

  • Max

    concordo in pieno con Maurizio