Love, nessuna estensione…ovunque andrà!

La stella dei T-Wolves è l’ultima pedina di rilievo che sta tenendo banco nella Free-Agency, Cleveland rimane in pole-position ma il giocatore non firmerà nessuna estensione.

LoveIl 23 agosto Andrew Wiggins (19 anni) sarà eleggibile per una trade e quello sarà il giorno chiave per capire se davvero il matrimonio tra i Cleveland Cavaliers e Kevin Love (25 anni sarà realizzabile, la franchigia dell’Ohio è ad oggi la favorita per l’ex UCLA…anche se lui sa come giocarsi le sue carte.

Bob Finnan del News-Herald ha riportato che Love, per qualunque squadra deciderà di giocare, NON firmerà nessuna estensione! Questo perché Love sa molto bene che da Free-Agent nella prossima estate potrà strappare un contratto decisamente superiore a quello che andrebbe a firmare quest’estate.

Ken Berger della CBS Sports riporta che nel Minnesota non c’è tutta questa sicurezza/determinazione dal parte del proprietario Glen Taylor che teme di rivivere l’incubo del 2007 con Kevin Garnett, la squadra ha vinto più di 30 partite solo due volte in sette stagioni da allora!

E qua si torna alla madre delle domande che spesso nei commenti sia sul sito che sui social gli appassionati si pongono: ma a Cleveland, conviene rinunciare a due giocatori futuribili con ottime potenzialità (Wiggins+Bennett) per un all-star che non ha mai calpestato il parquet con scritto Playoffs? Ricordando che, malgrado LeBron James (29 anni) sia un androide, si sta avvicinando ai 30 e i cali/acciacchi sono sempre in agguato.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Stiv#6

    OPZIONE A: A Cleveland/Gilbert fotte sega del futuro, è tornato il figliol prodigo, voglio vincere e vincere ADESSO.

    OPZIONE B: Love puoi andare a fare il tuo anno sabbatico nel lokomotiv, per quanto mi riguarda mi tengo tutta la vita Wiggins e Bennet, giovani atletici e con miglioramenti infiniti.

    io voto opzione B a priori.

  • Rob

    Per i T-Wolves sarebbe la trade del secolo, per i Cavs l’idiozia del millennio!

    Love ha sempre detto di “gradire” particolarmente i Lakers che nel 2015 avrebbero lo spazio per prenderlo.

    Se non dovesse cambiare aria in estate secondo me potrebbe arrivare anche prima..

  • gasp

    Mi sa che qui la trade Timberwolves-Cavs non si faccia più…Cleveland e chiunque lo prenda vuole essere sicuro che rifirmi, quindi se non c’è questa sicurezza niente trade che sarebbe la condanna di Minnesota.

  • low profile

    Per me sta facendo controspionaggio. Sa perfettamente che se vuole andare a competere per il titolo sin da subito lo deve fare via trade perchè una volta FA Cleveland non avrà più lo spazio salariale per firmarlo così come le altre contender “fatte”. Di sicuro i Lakers avranno la disponibilità economica ma le chance da titolo tra 2 anni??? Love e chi? rischia di perdere altro tempo prima di avere un roster competitivo e Ketchup senza l’aiuto di West non offre nemmeno garanzie di riuscita.
    Nah non me la bevo, lui vuole andare ai Cavs ma sta cercando di abbassarsi il prezzo. Perchè se non ve ne foste accorti è vero che Minnie rischia di perderlo aggratis tra pochi mesi ma altresì vero che da luglio prossimo entrerà in vigore il contrettone di Irving e addio cap space. Riflettendoci bene, chi ha più fretta? e di conseguenza chi ha meno margine di manovra?

  • maurizio74

    e allora che rimanga dov è … cioè questo non ha ancora vinto nulla , non ha mai nemmeno giocato una partita di p.o. , e viene anche a fare il minchione vado li , estendo qui … ma chi ca..o ti credi di essere , questi pseudo atleti/star che credono si vinca in 2/3 , si vince in 12/15 con umiltà prima di tutto , e sacrificio costante , uno stronzo cosi lo scambierei al max x Thompson e Waiters , e poco altro per arrivare al pareggio dei salari , ma già cosi mi sembra di sacrificare troppi asset x un solo giocatore .
    Ps la squadre si creano dal draft , dalla f.a. fai solo degli aggiustamenti in corsa ad un telaio buono .

  • sconocchini

    CharAznable

    visto che è come dicevo io?

    il motivo di questa operazione da parte di love è semplice. vuole rifirmare con cleveland a fine anno prendendo molti più soldi. ma non si sa mai. metti che lebron si rompe, che love litiga con irving o che scoppia un’epidemia di malaria a cleveland? dare via wiggins per uno che potrebbe andarsene dopo un anno è una follia.

    altra possibilità: love è già d’accordo con cleveland, e questa dichiarazione serve a convincere i twolves ad accettare bennet+waiters.

    se love dichiara di non voler firmare un’estensione adesso nessuno vorrà mai sacrificare qualcosa di significativo e rischiare di ritrovarsi come i lakers con howard.

    tranne forse cleveland, che tenendo wiggins sa di poter avere uno squadrone e di poter convincere love a rifirmare.

  • Rob

    lp
    L’ipotesi è plausibile ma io ci credo poco perchè l’unico giocatore dal quale i T-W non prescindono è Wiggins, in caso contrario avrebbero già fatto lo scambio.
    Il discorso Lakers è molto legato a cosa diventerà Randle.

  • Max

    Love facesse pace con il cervello…come la dirigenza dei cavs

  • low profile

    Rob

    Non mettevo in dubbio la situazione Wiggo, è chiaro come il sole che se sta trade non è stata ancora fatta è perchè 1) in primo momento Cleveland ha tenuto duro sul ragazzo cercando di giocare sulla “fretta” di Minnie 2) la fretta è anche loro e adesso finite le velleità devono aspettare il 23 di agosto per impacchettarlo se volgiono Love.
    E proprio perchè hanno ancora 3 settimane forzate di tempo che mi sto immaginando un Love che bluffa, deve aspettare, cerca di metter paura alle altre concorrenti per poi far tenere Wiggins ai “suoi” cavs anche se a sto punto mi immagino che questi sforzi saranno vani. Minnie non trema e sa che se si mette male può accettare il pacchetto di Chicago che è sempre meglio di quello dei Cavs senza Wiggins. Sarò pazzo io ma vado contro corrente, il coltello dalla parte del manico ce l’hanno loro.

    Sui cavs vorrei fare un appunto che mi darà l’etichetta dell’hater ma tent’è. Io credo che se contro ogni logica si stanno per svenare la colpa sia di James che firmando per soli 2 anni ora ha messo la dirigenza di fronte ad un now o never e sappiamo tutti che quando la pressione è tanta ed il tempo poco ci sta cappellare, avesse firmato per 5 anni ora non avrebbero tutta questa fretta e potrebbero essere loro a minacciare i Wolves. Perchè se vi siete bevuti la storia del firmo per 2 anni in vista del previsto aumento del cap fino a 80 mil, beh… sta cifra l’avranno a disposizione tutti, non solo i cavs e lui potrebbe tranquillamente ritrovarsi a guadagnare un bel pacco di soldi in un altro team già costruito di tutto punto. Non dico che ciò accadrà ma quel biennale sotto un punto di vista strategico tiene in ostaggio la sua amata franchigia, se poi vogliamo fermarci alle lettere strappa lacrime ok, ma la realtà è un pò più cinica.

  • low profile

    Ah

    Mi son dimenticato di dire che quoto anche le virgole di quanto scritto da Maurizio74

  • sconocchini

    low

    james non va via da cleveland, e cleveland lo sa. non reggrebbe un altro danno d’immagine così forte. avrà 32 anni alla fine del contratto, non credo proprio che vada da qualche altra parte. ha firmato per 2 anni soltanto per poter sfruttare il nuovo contratto sui diritti tv, è risaputo.

    su love non so, condivido quello che dici (è la stessa cosa che ripeto da tempo), ma se minnie continua a tenere duro (secondo me sbagliando) la coppia cleveland-love potrebbe veramente mettersi a giocare sporco.

    se love, oltre a dire che non rifirmerà, fa capire chiaramente che vuole soltanto i cavs immagino che l’offerta di chicago sarebbe immediatamente ritirata. perché mai dovrebbero perdere gibson e butler per uno che vuole andare da un’altra parte?

    se fossi in minnesota accetterei adesso waiters+bennet+thompson+scelte piuttosto che ritrovarmi tra un mese con bennet+thompson e un calcio in culo.

  • Quaqquo

    @ maurizio74

    Sul fatto che le squadre si costruiscano prevalentemente al draft no nsono del tutto d’accordo. Direi 50 e 50. Così al volo il primo esempio che mi viene in mente sono i Pistons dell ‘ultimo titolo. Sheed arrivato a metà stagione, Hamilton e Billups via trade se non ricordo male. .e pure Big Ben. Alla fine preso al draft del quintetto avevano solo Prince. Eppure son durati ad alti livelli almeno 5 anni arrivando sempre in finale di Conference.

    Di squadre che hanno avuto fortuna e bravura al draft ma poi non si son sviluppate come speravano mi vengono in mente i Magic di Penny e Shaq, i Warriors di qualche anno prima (i Run TMC), i Bullets che ebbero per un periodo di tempo una frontline da paura (Sheed + Webber + J. Howard)

    Diciamo che è abbastanza difficile trovare una dirigenza stabile che in 5 anni azzecchi sia le scelte che gli scambi o i FA.

    P.S. non c’entra granchè ma.. perchè non ci sono più giocatori alla Rick Fox ??

  • low profile

    Sconocchini

    Tutto può accadere, in 2 anni ne possono succedere di cose, specialmente se la squadra non dovesse funzionare. Ma il punto principale non è se va o resta, il punto è che la dirigenza è costretta a fare di tutto per l’immediato sacrificando la flessibilità per il futuro. Se viene Love questo sarà incontrovertibile, niente a che fare con le speculazioni (perchè quello ho fatto) sul fituro di James

    QQQ

    Anche a me la mancanza di Fox toglie il sonno, sua sorella Jeanene però!

  • Quaqquo

    Lp

    pensavo Vivica Fox (che sembra il nume di una pornostar da cartoni furry ma se non ricordo male era la pivella di Will Smith in Indipendence Day)

    P.S. i film che cito dimostrano la mia totale mancanza di cultura ahahah !!

  • sconocchini

    low, io sto dicendo proprio il contrario.

    anche se la squadra non dovesse funzionare è sostanzialmente certo che lebron rimarrebbe. il contratto di due anni non è affatto una spada di damocle sulla dirigenza di cleveland. secondo me è sostanzialmente impossibile che lebron lasci cleveland (a meno che sterling non compri la franchigia), quindi non credo che la fretta della dirigenza sia da imputare a lui.

    più che altro hanno dimostrato di non avere le palle per contrastare l’ego smisurato di lebron e sembrano essersi già abbassati le mutande, e questo è molto molto negativo.

    ancora non è detto, vedremo.

    resto della mia idea. devono prendere love e prenderlo senza dare wiggins. o comunque non prima di averlo visto giocare per qualche partita insieme a lebron.

  • CharAznable

    @Sconocchini Avevi ragione 😀

  • Il Nichilista

    Ma scusatemi, per quale motivo Love dovrebbe legarsi a vita ai Cavs che è un team storicamente senza prestigio e una città triste e lavorativa?
    Lui è un californiano e vuole il sole di L.A., le spiaggie di Malibù, il glamour di Hollywood ed essere la stella di una delle due squadre più importanti di sempre.
    Io penso sia plausibile che accetterebbe di andare un anno nell’Ohio per il titolo con Lebron, ma poi è naturale che il contratto della vita lo vuole firmare per i suoi Lakers.
    E in questo senso mi metto anche nei panni dei Cavs. Ha senso sacrificare tanti giovani talenti per uno che probabilmente non rinnova? Francamente credo proprio di no. Quindi i fessi in tutta questa storia sono sicuramente loro

  • sconocchini

    Il Nichilista

    se love vuole firmare il suo contratto della vita con una squadra che potrebbe non lottare per il titolo per anni, soltanto per il sole e il glamour, allora è il perdente che tutti lo accusano di essere.

    sono d’accordo con te, se i cavs non hanno la certezza di un rinnovo di love non possono smantellare la squadra.

    io penso che giocare con lebron e wiggins potrebbe essere ideale per love. è un grande tiratore, un ottimo rimbalzista (anche se i suoi numeri sono viziati dal fatto che a volte non contesta il tiro pur di mettersi in anticipo in posizione per il rimbalzo). inoltre una delle caratteristiche più sottovalutate di love è la sua capacità di lanciare immediatamente la transizione una volta preso il rimbalzo. ti immagini cosa potrebbe fare con wiggins e lebron già lanciati in campo aperto?

    detto questo, allo stato attuale rischiare wiggins per 6 mesi di love è un suicidio. se i cavs fanno sta cazzata prevedo anni bui in ohio. come sempre.

  • Il Nichilista

    Dalla prospettiva di Love tutto torna: và ai Cavs per un anno, vince il titolo e se ne torna da vincente nella sua California a prendersi le luci della ribalta tra i vip e gli attori di Hollywood (senza dimenticare che i Lakers potranno riempirlo di soldi la prossima free agency)

  • low profile

    Per me voi non state valutando quanto sia importante per James avere un luogotenente con determinate caratteristiche e quanto sia importante per Love iniziare a vincere, andare ad LA vorrebbe dire continuare nella sua marcia imperterrita verso l’olimpo del losing effort, giocare nei Cavs invece vorrebbe dire stare fianco a fianco col re dei franchise player.
    Come la giri la giri, sta cosa si farà

  • sconocchini

    love ai cavs, soprattutto senza wiggins, il titolo non lo vince al primo colpo.

    low, io sono perfettamente d’accordo con la storia del luogotenente.

    però continuo a pensare che il trio ideale per cleveland sia love-james-wiggins, non love-irving-james.

    prendendo love e mollando wiggins, i cavs avrebbero un’ottima spalla per james ma dovrebbero gestire troppi ball-hogger (irving prima di tutto, ma anche love) e non avrebbero difensori decenti nel roster a parte james e varejao (quando è sano).

    con love e wiggins i cavs sono da finale (li vedo comunque inferiori a spurs, clippers e thunder, se non altro per una questione di chimica).

    con love e basta li vedo da finale a est (dove potrebbero tranquillamente perdere con chicago, se rose non si rompe)

    con wiggins e james magari non farebbero le finali a est, ma almeno avrebbero spazio salariale e un progetto da costruire senza l’ossessione della vittoria immediata.

    delle tre soluzioni la prima e la terza sono accettabili, la seconda assolutamente no perché avrebbero la pressione di dover vincere senza avere il roster capace di farlo.

  • low profile

    Altro gran colpo di RC, Parker esteso per altri 3 anni a 43 mil complessivi. Stesso identico trattamento offerto a Manu alla stessa età, ovvero mix di market value per il primo/secondo anno e compensazione per tutti i sacrifici economici fatti in carriera al termine dell’accordo. Flessibilità per la dirigenza e ricompensa per i campioni, sempre nell’ottica di rimanere competitivi per decenni.
    Ora sotto con Kawhi.

  • LMG
  • cuni

    Se lo prendono senza wiggins è super come trade. Se lo mollano, invece, si rovinano, secondo me

    Ah pauroso l’infortunio a george..non vedevo una cosa così da Kevin Ware

  • LMG

    ho sentito dire che iniziera a camminare 6 mesi dopo l’operazione