Love, stretta di mano con i Cavs…anche Marion?

Bisogna solo aspettare il 23 di agosto e poi la trade che vedrà la prima scelta al Draft 2014 e la stella dei T-Wolves coinvolti si farà, intanto Marion è conteso tra Cleveland e Indiana.

Ore 12:00

trade• Tra Kevin Love (25 anni) e i Cleveland Cavaliers ci sono solo 18 giorni di distanza, il 25 agosto Andrew Wiggins (19 anni) sarà disponibile sul mercato e la trade pare andrà in porto; Brian Windhorst di ESPN ha riportato che tra le due franchigie c’è stata una stretta di mano e che bisogna solo definire meglio il ruolo della terza squadra coinvolta, i Philadelphia 76ers, ad oggi la trade vedrebbe i seguenti spostamenti:
Kevin Love -> Cleveland
Andrew Wiggins -> Minnesota
Anthony Bennett -> Philadelphia
Thaddeus Young -> Minnesota
Più eventuali future prime scelte e giocatori extra di secondo piano.

• I Cleveland Cavaliers però sono attivi su un altro giocatore che li ha fatto visita proprio ieri, stiamo parlando del veterano Shawn Marion (36 anni) conteso anche dagli Indiana Pacers.

• I Pancers, dopo la terribile tegola dell’infortunio di Paul George (25 anni), stanno cercando di porre un ruimedio e nelle ultime ore hanno espresso un interessamento verso MarShon Brooks (25 anni).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Il Nichilista

    Trade stravinta dai Wolves, Cavs figura da peracottari, Sixers guardano al futuro prendere Bennett direi che ci può anche stare

  • sconocchini

    orrenda trade per i cavs. ci hanno messo meno di un mese a dimostrare di non avere idea di come si vince un titolo nba.

    la scelta di lebron adesso sembra molto meno giusta.

    scommetto che riley sta sghignazzando. è la trade più assurda che io ricordi per prendere un giocatore in scadenza che non rifirmerà con la sua squadra attuale e ha già chiarito che non firmerà nemmeno per quella di destinazione.

    i cavs rischiano di perdere due prime scelte per avere love per 8 mesi e poi perderlo per nulla. complimenti a loro.

  • sconocchini

    intanto, se vanno in porto anche le trade accessorie, i “giovani” cavs non saranno più tanto giovani, soprattutto dalla panca:

    ray allen 39
    marion 36
    miller 34

    miami heat 2.0 con star più giovani ma un front office molto peggiore e un ambiente molto meno solido.

  • in your wais

    Dove sta scritto che non rifirma per i Cavs, mi citi l’articolo? Love ha detto solo che non rifirma ORA, ma nel caso questa estate, ed è pure normale, dato che da quanto capito potrebbe fare molti più soldi…anzi, lui stesso si è detto felice di andare ai Cavs nel caso lo scambio vada in porto

    Poi si può stare a discutere una vita se sia opportuno o meno, ma ora non facciamo finta di essere tutti GM. Ripeto quanto detto ieri: c’è gente pagata milioni per fare questo lavoro invece di scrivere su un blog, faranno le loro cazzate ma immagino conoscano la materia meglio di noi

    Io continuo a ritenere Bennett e Wiggins un prezzo alto, ma ora li state facendo passare per quelli che non sono. Bennett ha margini di miglioramento, ma abbiamo tutti negli occhi le immagini da rookie. Wiggins è un potenziale fenomeno, ma non facciamo finta sia Jordan, a Kansas ha reso meno del previsto, offensivamente ha moltissime lacune

    Ma soprattutto, e qui è la chiave, gioca nella stessa posizione del miglior giocatore del Mondo che, sfiga a voluto, ha deciso di tornare all’ovile. Che facciamo, teniamo Wiggins in naftalina 4-5 anni, mentre James cala, vedendo anche azzerarsi il suo valore di mercato, che dopo la Summer League è piuttosto alto? Perchè checchè se ne dica, Andrew non ci può giocare da 2, toglietevelo dalla testa, il suo tiro da 3 sugli scarichi non è pervenuto

    E James da 4 è sempre e solo stata una soluzione estemporanea, non da 40′ a partita. Quindi, purtroppo, Wiggings potrebbe non avere tutto quello spazio che probabilmente merita. E Love sarà quello che vi pare, ma in attacco non esiste lungo più adatto di lui ha giocare con James, nessuno

    Ed a meno che non siate suoi parenti, dubito che qualcuno di voi sappia se nel 2015 rifirma, va ad L.A., si ritira dal basket o si suicida dal Golden Gate. Quindi inutile fasciarsi la testa ora, prima dello scambio e di tutto il resto

  • low profile

    é praticamente impossibile che il combo Wigg-Benn per i prossimi 2 anni almeno apporti di più di Love da solo. Non ci credo manco se lo vedo, poi Wiggo diventerà pure più forte di Love, chissà? magari si magari no, in ogni modo anche essendo ottimisti staremmo parlando di 2 years away from being 2 years away (cit) e come si sa a Cleveland non hanno tempo da perdere. Now or never.

    Questa trade sarà negativa solo se Love e Irving non funzioneranno insieme e andando ad intasare il cap legheranno le mani alla dirigenza per anni, mentre Wiggo diventa forte. Ma sono 2 cose che dovrebbero accadere (e già questo è da vedere) ed in contemporanea.
    E si sono pure tenuti Thompson e Waiters che vicino a James potrebbero seriamente fare il salto di qualità, con telespalla bob ancora nel suo prime.
    Tenendosi un asset non previsto per me hanno recuperato, non ero convinto all’inizio ma ragionandoci meglio, così come stanno le cose aspetterei un attimo a dichiararli perdenti in questa trade

  • Max

    La dirigenza dei cavs dovrebe far pace con il cervello..spero che non vincano mai un cazzo perchè se li meritano.
    p.s x Low : per adesso Love è solo un uomo da statistica..i Po non sanno nemmeno come sono fatti!!!

  • in your wais

    Max

    Dovresti andarti a vedere il real plus-minus della stagione 2013-2014. Credo che i GM queste cose le sappiano molto meglio di te e di me, non si limitano certo alle statistiche crude, o all’essere andati ai PO o meno

    Love avrà i suoi demeriti ma se Minnie i PO li ha sempre visti col binocolo direi che è il meno colpevole di tutti. E con lui in campo o fuori il differenziale +/- è abbastanza indicativo. Senza considerare che se avesse giocato ad Est i PO li farebbe ogni anno, magari anche uscendo al 1° turno

    Ripeto io non stravedo affatto per Kevin, ma non lo facciamo passare per la pippa che non è. Ed in un ambiente vincente, forse tirerà fuori anche qualche etto di palle in più

  • low profile

    Max

    E lo dici a me? :)))))

    Se ne facciamo un discorso cornerstone di una contender è un vero MVP dove M sta per meno, ma messo in un contesto di conference ridicola con il solo compito di fare da spalla a James, i suoi limiti testicolari verranno minimizzati e suoi jumper esaltati. Poi come dicevo per quanto uomo stats per eccellenza oggi da più garanzie di Wiggins che al contrario ha tutto per diventare un campione a tutto tondo, ma in prospettiva, in questo momento è un giocatore da formare

  • Max

    sicuramente oggi Love dà più garanzie di Wiggins ma fra 3/4 anni quando Lebron inizierà la fase calante,perchè la sua capacità di fare quell che fà è data sopratutto dal fisico da androide,i Cavs si troveranno davvero con il culo per terra avendo una front line basata su un giocatore a fine carriera ed uno che è stato scambiato per due prime scelte non avendo dimostrato,per ora, nulla di nulla.Che poi ad est possa fare la differenza vista la confence scarsa di livello è sicuro ma non è detto che scambiando sue prime scelte per uno statisticamente perfetto di porti al titolo….tutt’altro.e se non vincesse nemmeno un titolo nei prox 3/4 anni la dirigenza darebbe da crocifiggere.

    x IYW: i Gm forse ne sanno più di me e te..ma i Gm fanno anche delle cagate che se mi metto io a farle a casaccio forse non farei.Vogliam parlare di certi contratti dati(come quello a nash dei Lakers)??o di certi scambi fatti che sono da neuro??

  • non capite una sega

    state delirando, irving, james, love è potenzialmente uno dei tri più devastanti che si siano mai visti su un campo da basket. Wiggins quando mette palla per terra pare abbia una scopa nel culo, tiro abbastanza sospetto, atleticamente un mostro ma fisicamente un grissino, tatticamente sarebbe molto facile per le squadre avversarie disinnescare una squadra con james da 4 e wiggins da 3, in parole povere il titolo lo vedono col binocolo con l’assetto di ora. Con love faccio i migliori auguri a chi si ritroverà di fronte una squadra col miglior giocatore al mondo che potrà scorrazzare indisturbato in area potendo passare la palla sul perimetro a gente che tira col 40% con le mani in faccia figuriamoci sugli open shot, perchè con wiggins invece potresti tranquillamente permetterti di raddoppiare e triplicare james.

  • Il Nichilista

    Voi purtroppo ripeto quello che ho detto ieri, rappresentate quella fetta di appassionati di basket che guarda alle manibbòne, quelli che pensano che Love sia un campione e Irving un altro fuoriclasse quando entrambi sono giocatori pressochè inutili per una squadra che vuole vincere. Miami e San Antonio negli ultimi anni hanno dimostrato come si vince, ovvero prima di tutto con l’attenzione e il sacrificio difensivo… Love nemmeno sa cos’è la difesa, è abituato addirittura a non contestare nemmeno i tiri per andare diretto a prendere il rimbalzo cosi voi tifosi da statistiche possiate dire “oh che bravo ha preso il 40esimo rimbalzo della partita, che fenomeno..”.
    Irving è un altro telepass in difesa… ma seriamente dove vogliono andare con questa squadra?
    Gli Spurs si divertiranno con loro, ma anche i Bulls se Rose rimarrà in forma non avranno problemi a farli fuori.
    Tutta gente che ha capito l’essenza di questo gioco e che non avrebbe mai fatto calcare i parquet a giocatori come Bargnani… ma voi “tifosi manibbòne e inutili crossover per i fotografi” dubito che possiate capirlo

  • lilin

    il nichilista

    beh praticamente tu puoi far già a meno di guardare l’anno prossimo di nba.
    Sai già tutto.

    vogliamo dare una chance a irving e love, se verrà, in un contessto con reali possibilità di contendere?
    No siamo già qui tutti a sentenziare. riuscire a tenere waiters è un bel colpo…questo in uno spogliatoio piu equilibrato con lebron allen miller e magari marion potrà rendere molto meglio.
    Irving abbiamo già visto cosa può fare, tolte le pressioni da franchige player io quest’anno lo vedo molto bene. e love secondo me è fatto apposta per giocare con lebron…

    Io tutti questi errori del gm tenendo almeno waiters non li vedo. Wiggins è forte forte ma a quanto pare avranno valutato la sua incompatibilità con lebron.

  • Speroni

    Beh mi pare che Bosh prima di venire a Miami facesse sorgere tali e quali le stesse obiezioni che sento ora su Love, poi si è visto che in un sistema difensivo ben strutturato e magari motivato dalla presenza di altri campioni e dalla concreta possibilità di vincere si sia dimostrato in varie occasioni un difensore tutt’altro che pessimo o perlomeno abbia dimostrato di metterci abnegazione al servizio della squadra e i risultati sono venuti.
    Wiggins che vi piaccia o no è un’ala piccola, solo qui e in qualche altro fantaquintetto forzato di forum americani si legge di un Wiggins che può giocare guardia, poi per carità magari tra due anni si scopre che lo può fare ma ad oggi il suo ruolo è coperto da James per cui c’è poco da discutere.
    Penso che a Cleveland se ne fottano di cosa possa diventare Wiggins tra 4-5 anni se nel frattempo questa operazioni li porta a vincere un paio di titoli ma fosse pure solo uno per loro già sarebbe oro visto che James o non James sempre di Cleveland parliamo mica di LA e sarebbe comunque storico.
    Al massimo i cazzi sono di Blatt che deve riuscire a dare una struttra difensiva alla squadra cosi come ha fatto Spoelstra a Miami e magari trovare tra i comprimari gente che si sbatta in difesa perchè Irving non sarà un difensore ma pure i Chalmers e i Cole vari visti a Miami non mi sono mai sembrati dei mastini, a questo serviranno i Varejao i Marion (se arriva) i Thompson e ci metto pure Waiters se vuole realmente crescere come giocatore dato che sarà la 3/4 opzione offensiva se rimane e le cose vanno cosi..

  • in your wais

    San Antonio ha vinto col sacrificio difensivo? Ma le vedi le partite NBA o no? San Antonio ha distrutto Miami con la circolazione di palla, con i tiri con metri di spazio, con l’extra pass…non per niente sono due anni che tutti dicono sia la squadra più bella da vedere in attacco di tutta la Lega…

    Poi ovvio che il Pop non accetta che non si difenda come Cristo comanda, ma questi non sono gli Spurs delle Twin Towers, questi ti rompono il culo in attacco prima, e poi nel caso in difesa

    Poi non è che ora se San Antonio ha vinto così la cosa la devono fare tutti. Perchè nel 2012 e nel 2013 Miami ha vinto con 3 All Stars, ed i Lakers prima di loro idem…gli Spurs hanno 3 giocatori che giocano assieme dal 2001, non è che ora tutte le squadre o le assembli così, o sei out

    I Cavs non possono aspettare che il loro GM peschi Manu alla 57 e Parker alla 27, o che esca un nuovo Duncan dal college. Hanno scelto la strada Miami, che ad occhio ha abbastanza pagato gli ultimi 4 anni. Si mettono 3 all stars vicini, si cerca di creare una chimica, si completa con un supporting cast funzionale, etc

    E’ una storia vecchia quanto il Mondo, se puoi vincere ora fallo, non pensare a quello che sarà tra qualche anno. Che Wiggins possa essere Dio tra 5 anni non interessa a nessuno nell’Ohio, perchè LeBron è al suo massimo ora, non tra 5 anni. E se mai dovessero vincere anche solo un titolo, dubito si pentirebbero del sacrificio

  • nitrorob

    Bè se leggiamo i nomi del quintetto base dei Cavs c’è da aver paura:
    Irving, Waiters, Lebron, Love, Verejao

    dalla panca:
    Miller, Allen, Thompson, Zeller, Haywood ecc ecc (forse anche Marion)
    sulla carta è una squadra mostruosa, il fatto di riuscire a tenere Waiters è un gran bel colpo (sempre che non litighi con Irving)

    però dopo l’esperienza dei Lakers nel 2012 non mi voglio esprimere….
    almeno alzeranno un pò il livello dell est

    in compenso MarShon Brooks mi sembra il degno sostituto di PG ahahahah, ma non avevano nessun altro in lista??

  • Il Nichilista

    Nomi di team che hanno il vinto il titolo con due superstars pippe in difesa?
    😀

  • sconocchini

    IYW, forse non riesco a spiegarmi.

    è evidente che il valore di love è superiore a quello dei due giovani dei cavs. inoltre quando dico che love non rifirmerà intendo soltanto che andrà free agent. sono convinto anche io che una volta scaduto il contratto rifirmerà con i cavs, ma non è questo il punto. il punto è che esiste la possibilità (per quanto remota, al momento) che i cavs possano perdere love a fine anno dopo aver dato via due giovani di talento (uno potenzialmente enorme). se ti ricordi nessuno pensava che howard sarebbe andato via dai lakers, eppure…

    tra l’altro penso che i cavs in questa faccenda ne escano malissimo perché si sono chiaramente fatti “ricattare” da minnesota, quando dovevano essere loro a sfruttare il gradimento di love per costringere saunders ad accettare waiters e bennet.

    sulle altre cose che dici, è vero che questa gente viene pagata milioni, ma è anche vero che spesso fanno cazzate madornali (verro joe dumars? isiah thomas?).

    infine per me wiggins può tranaquillamente giocare da guardia, quindi il problema non si pone.

    cavs senza love quintetto piccolo: irving-waiters-wiggins-lebron-varejao.

    quintetto grande: irving, wiggins, lebron, bennett, varejao.

    sarà quello che sarà, ma io questa squadra di ragazzini con lebron avrei tanto voluto vederla.

    pur ammettendo che love è un ottimo giocatore, a me continua a non piacere. niente fisico, niente fuoco negli occhi, niente protezione dell’area piccola, molta attenzione alle stats.

    in questo senso, dando per scontato il suo talento, io ricordo un bell’articolo di espn in cui si vedeva chiaramente (con immagini e gif allegate) che love ha l’insopportabile tendenza a non contestare il tiro dell’avversario per poter avere il tempo di piazzarsi meglio a rimbalzo.

    detto tutto questo, si vedrà. a me questi cavs con love stanno un po’ più antipatici. pazienza.

  • Il Nichilista

    iyw
    Non mi sono spiegato, non ho detto che gli Spurs sono scarsi in attacco infatti, ma semplicemente che non accettano giocatori mono-dimensionali nel loro roster perchè sanno che difficilmente con quei giocatori si riesce a vincere..
    Puoi permettertelo se il giocatore in questione si chiamava Kobe Bryant, uno in tutto il quintetto ma talmente fuoriclasse da sopperire ampiamente la falla difensiva.
    Una squadra con Love e Irving contemporaneamente in campo non può essere credibile per il titolo, mi spiace. Perchè sono giocatori da stats e numeri per lo spettacolo fini a se stessi. Ma in attacco si gioca con un pallone solo e poi in difesa paghi il conto ampiamente di cotanto spreco

  • low profile

    G4 delle finali.
    Andatevi a rivedere che razza di difesa han messo in campo gli Spurs. Spaventosa.
    Il bel gioco è dovuto ad una lunga serie di fattori, l’avere a roster 7-8 playmaker tra ufficiali e ufficiosi è uno di quelli e difficilmente replicabile, ma se c’è un cosa che rende gli spurs vincenti (e meravigliosi) da 15 anni sono gli uomini che nella maniera più assoluta del termine mettono da parte l’ IO e scendono in campo pensando al NOI.
    Love e Irving hanno un passato in cui il NOI questo sconosciuto e IO IO IO IO e poi IO vine prima di tutto. Ora se vogliono avere successo dovranno cambiare mentalità, Bosh e Wade lo hanno fatto, adesso sta a loro, lasciare l’io da parte poi significherà stare incollato all’avversario e far si che il rimbalzo possa anche cadere nelle mani di un altro e non litigare con i compagni su chi sia il più forte. Lo step è solo mentale, risolto quello con questo roster hanno tutto per difendere e attaccare al meglio

  • CharAznable

    I Cavs non hanno mai vinto,e vogliono vincere subito.Lebron vuole Love e nel ruolo di Wiggins sono già coperti.Se Lebron è tornato,è per vincere,se ne fregano del futuro se per i prossimi 3-4 anni dominano ad est e vanno a giocarsi l’anello(Rose permettendo).I Cavs non hanno mai vinto ed è naturale provare a vincere ora.Per la difesa basta difendere sul perimetro,così come faceva Miami,perchè anche Bosh con i suoi limiti in difesa venivano salvati dal sistema Heat,basti pensare che Hibbert sembrava Shaq quando giocava contro lui.La soluzione sarebbe affiancare un centro che sappia difendere a Love e che Irving si limiti in attacco,facendo più playmaking e difendendo.James con 4 scappati di casa è arrivato in finale di conference.Immaginatelo insieme ad un attaccante che punisce dal perimetro e che offensivamente è l’AG più completa.Poi possono essere peggio dei Lakers nel 2013,ma io sta trade non la vedo ne sproporzionata,ne a favore dell’una e dell’altra.
    P.s.Fossi in loro cederei anche Waiters,che è un piantagrane,per una guardia difensiva e due buoni giocatori dalla panca,visto che la tua seconda unit è over 35

  • Stiv#6

    Io ho letto anche che:
    I Cleveland Cavaliers potrebbero decidere di inviare Anthony Bennett a Philadelphia nella trade che coinvolge anche Kevin Love e che vedrebbe quest’ultimo approdare in Ohio al fianco di LeBron James. I T’Wolves potrebbero prendere Thaddeus Young che verrebbe rimpiazzato proprio da Bennett.
    Wiggo non è menzionato.

  • sconocchini

    stiv, è sotto inteso.

    secondo te minnesota da love per thaddeus young e basta.

    da come viene prospettata la trade sarà:
    love a cleveland,
    wiggins e young a minnie
    bennet a phila.

    io continuo a sperare che non si faccia, ma ormai temo sia già tutto deciso.

    a chi prima parlava della difesa di Miami ricorderei che bosh è diventato un signor difensore, per impegno e capacità fisiche (velocità di piedi, apertura alare). inoltre bosh ha saputo sacrificare i suoi numeri per il bene della squadra. io resto convinto che bosh è meglio di love, in questo momento. giocatore più facile da gestire, più solido e meno prima donna. vedremo.

  • sconocchini

    si è capito che love mi sta sulle palle, vero?

  • CharAznable

    Bosh in difesa un fattore?Sul sacrificio sono d’accordo,sul snaturare il suo gioco pure,ma sulla difesa no.A rimbalzo è sempre stato nullo,per non parlare di come difende nel pitturato.E’ bravo solo lontano da canestro a difendere,ma se sei un lungo la tua priorità è difendere l’area e lui di certo ne lo sa fare,ne è meglio di Love in questo.Offensivamente non c’è paragone,cento volte meglio l’amore.Per dare un giudizio completo bisogna vederli in squadre competitive entrambi.Vediamo Love insieme a Lebron ed Irving cosa fà e poi giudichiamo.Sono curioso di vedere se si rivela un Garnett,Gasol che appena hai una squadra competitiva stravinci(Celtics,Lakers)o un flop come T-mac e AI che insieme a Yao e Melo non hanno mai passato un primo turno.

  • sconocchini

    io dico soltanto che nel sistema difensivo heat bosh era essenziale. love non lo vedo bene in nessun sistema difensivo, perchè non ha il fisico né l’attitudine a difendere.

    oltre a questo, non mi pare che il bosh pre-miami fosse così scarso in attacco. anzi. ha dovuto snaturarsi per fare funzionare miami. io love, ossessionato dalle stats com’è, non ce lo vedo a fare qualcosa di simile. l’unico modo per farlo rendere al meglio, come dico da un mese, sarebbe quello di trasformarlo in seconda opzione offensiva di un attacco basato sostanzialmente su due giocatori, lui e lebron. irving in questo senso è un peso, perchè al pari di love non difende e al pari di love vuole la palla in mano.

    miami ha dimostrato che per vincere con i big 3 bisogna che uno o due facciano un passo indietro. in questo momento non vedo né love né irving pronti a farlo.

    per questo, e giuro che poi non lo ripeto più, io scambierei irving piuttosto che wiggins e bennet.

    una cosa così secondo me sarebbe ottima

    http://espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=owdcu6l

  • sconocchini

    a chiunque dovesse pensare: “ma che cazzo dici, daresti irving e waiters per love e mclemore e mccallum”, faccio notare che in questo modo i cavs terrebbero un nucleo giovane, si toglierebbero due piantagrane (irving e waiters) e avrebbero una situazione salariale non intasata dal nuovo contratto di irving.

    minnesota avrebbe la sua star (irving), sacramento ci guadagnerebbe parecchio prendendo una guardia di talento e completerebbe la sua opera di costruire un’intera squadra di pazzi.

  • Il Nichilista

    Non sei pazzo però McLemore è davvero una pippa.
    Quest’anno ai Kings marcirà in panca che Stauskas è molto più forte

  • CharAznable

    Forse diciamo le stesse cose ma non ci capiamo 🙂 Rispetto la tua idea anche se non la condivido.Darei via Waiters e prenderi un buon centro difensivo pronto a coprire le lacune di Love ed una guardia brava a difendere,soprattutto sul perimetro.

  • illmatic

    ma di preciso per quale assurdo motivo philadelphia dopo noel ed embid dovrebbe prendersi pure bennet? cioè.. in quale testa malata può aver senso una cosa del genere

  • sconocchini

    ovvio che stauskas è più forte, ma mclemore può essere un buon difensore e tiratore sugli scarichi. stauskas fisicamente non ne ha per difednere sulle migliori guardie.

    io parto dal presupposto che se hai love e lebron l’attacco non è un problema, quindi bisogna aggiungere gente intelligente, con tiro da fuori e difesa, in attesa di wiggins.

    quindi via irving, via waiters e via i montati in generale.

  • michele

    certo che fa un po’ impressione vedere in your weis nei panni del tifosissimo cavs, dopo 4 anni passati a insultare gilbert e i tifosi di cleveland….miracoli della fede eheheheh

    buona estate a tutti amici, ci sentiamo con più frequenza ad inizio regular season.

  • in your wais

    Tifoso Cavs…o magari mi piace James? Tolti gli Spurs, non ho altre simpatie, Miami inclusa

    Una domanda, anche se dubito tu riesca a rispondere: mi dici dove sarebbe l’ossimoro a sperare che James faccia bene, considerando comunque Gilbert o chi ha bruciato la cannotta di LeBron nel 2010 un coglione? In che modo una cosa esclude l’altra?

    Non affannarti a rispondere, goditi le tue vacanze, le tue perle sul blog possono aspettare

  • stockton to gugliotta

    bel colpo se va in porto dei t’wolves avevano il coltello dalla parte del manico in questa sessione di mercato e lo hanno usato a meraviglia con questo colpo diventano la terza squadra più futuribile della lega ( wiggins,shabazz,dieng,rubio,la vine) con utah (favors,kanter,burke,gobert,exum,hayward,hood) e phila (carter.williams,noel,embiid, wroten)

  • 8gld

    Se dovesse esser questa la trade:

    – Bene Minnesota. Love lo avrebbe perso con la presenza della California. Oggi Warriors (non perdono Thompson, si guardano in giro, vediamo Kerr e, un eventuale approdo ai p.o., vorrebbero viverlo senza infortuni -vale per tutti-). domani Lakers.
    Prendono Wiggins – Young – scelte ….e….vediamo.
    Interessante se i Cavs tengono Waiters…l’ago della bilancia della trade (aspettando di capire quante eventuali chiamate).

    Per i Cavs la giustificazione a questa trade è il titolo NBA.

    Guardando l’Est oggi l’unica franchigia che potrebbe preoccuparli sono i Bulls e lontanamente i Wizards…oggi.

    Irving-Waiters?-James-Love-Varejao

    -Prima che si ritiri, James, non mi dispiacerebbe vederlo almeno una stagione da play. Sarei curioso.
    Da questa, forse, eresia derivava:
    James-Waiters-Wiggins-Love-Varejao.
    Diretti nel Minnesota con: Irving-Bennet-scelta/e ed, eventualmente, Thompson.

    Quando ad oggi i tuoi gregari sono:
    da @sconocchini:
    ray allen 39
    marion 36
    miller 34
    la risposta, oogi, è “l’immediato”. La scommessa è che James conviva con Irving e lo metta in accordo con Waiters. Alla fine è che torni a casa e sappia prendersi la franchigia sulle spalle.

    Ad oggi difficile che Love non firmi per i Cavs.
    Saltata la trade con i Warriors domani dove? Lakers/New York? Con un Est che offre solo, eventualmente, i Bulls di Rose o i Wizards di Wall e compagni? Con dei Pacers, non servono parole per descrive la perdita e come di PJ ma che questa (lungi da me voler sminuire minimamente l’accaduto e la perdita) non influiva salvo difficili movimenti di mercato e dopo la perdita e come di Stephenson?

    Il guanto al titolo NBA sembrerebbe prender forma. L’Ovest, più competitivo, partorirà una pretendente.

    Capitolo Allen/Spurs:
    Il primo è quello che ha salvato Miami e James. Quello che potrebbe avere ancora due anni sulle gambe. Quello che, gestito bene, non dovrebbe deludere ai p.o.
    I secondi sono quelli che sono andati molto vicino a vincere due titoli consecutivi. Quelli che rendono Leonard MVP delle finali. Quelli che esprimono un gran basket. La loro incognita presente e futura è il presente e il futuro di un atleta che non serve nemmeno nominare. Concordo con chi dice che gli Spurs giocano bene in attacco.
    Rimanendo curioso di Durant/Westbrook, dell’Ovest in generale e coach TT.

    Ad oggi mi intrigano Warriors-Pelicans-Bulls-Detroit-Leonard/Cousins etc. etc, (atleti nel singolo)

    Se esser complottista indica che la tesi ufficiale sull’ 11/settembre/2001 è falsa sono contento di esser chiamato/pensato/indicato in questo modo.
    Sul resto, ad oggi, non saprei.

  • 8gld

    PG invece di Pj. Errata corrige.

  • in your wais

    Mi pare che le vaccate dell’Amministrazione Bush con il draft truccato per favorire X o Y c’entrino poco. Una cosa è mantenere una mente critica e non bersi le versioni ufficiali, un’altra è dire che 3-4 franchigie NBA facciano i loro comodi e le altre guardino senza batter ciglio

  • 8gld

    Mi soffermavo più sull’utilizzo, molte volte improprio e derisorio, del termine complotto o complottista estremizzando il concetto. Il resto leggo, ascolto o mi soffermo poco.

  • low profile

    8 gld

    Il temine è nato apposta per far passare da matto chi mette in dubbio l’impossibilità di determinati fatti. Purtroppo ha funzionato

    3-4 franchigie?
    Molto interessante come nessuno pensi mai all’nba per quello che veramente è, una lega sportiva POSSEDUTA da 30 azionisti che hanno come unico scopo quello di fare soldi, poi si, ogni singolo proprietario farà di tutto per vincere, ma una lega che non fa soldi è una lega senza proprietari e di conseguenza senza titoli sportivi.
    O per caso se un libero cittadino volesse acquistare una franchigia non deve prima avere il nulla osta dagli altri 29? O, sempre per caso, facendo uscire il giusto scandalo 29 proprietari non possono forzare la vendita di una franchigia? O sempre per caso 29 proprietari non possono gestire una franchigia senza padrone e poi decidere a chi venderla? O sempre per caso, un proprietario per spostare la sua franchigia deve prima chiedere il permesso agli altri 29?
    Dai per favore, capiamo che per entrare in quel giro uno deve sottostare a delle regole, che, nei loro interessi, sono a favore di tutti. Più soldi fa la lega più soldi fanno i proprietari, oggi che le finanze vanno a gonfie vele i Bucks, squadra del mercato più piccolo in assoluto, con un roster ridicolo, con 550 mil hanno fatto registrare il record all time per un per una vendita, in attesa di Ballmer of course.
    C’è un calcolo che non ho trovato da nessuna parte, ma se le 3 prime scelte di Clveland sono allo 0,00% quanto farà la prima scelta di Chicago con Rose, quella di Nola con Davis unite a quelle di Cleveland? Boh ma per eliminare il paradigma OdioJames = complotto dico che Rose è uno dei miei giocatori preferiti ed il monociglio una volta ritiratosi Duncan e Gino ha già il posto in prima fila

  • Rob

    Miami ha vinto con Lebron trascinatore, Wade a corrente alternata (con più ombre che luci), Bosh fuoriruolo e una panca semi-indecente con qualche acuto dai veterani.

    I Cavs avrebbero lo stesso Lebron, Irving meglio dell’attuale Wade, Love nel ruolo giusto e una panca potenzialmente molto più forte con qualche veterano a indicare la via.

    Con questa ipotesi di trade non capisco le perplessità! Perché costruire per il futuro? James c’è adesso ed è il migliore al mondo, “di doman non c’è certezza”..

  • sconocchini

    8 gold

    io sono stato il primo qui dentro a dire che avrei scambiato irving per love in modo da costruire una squadra più equilibrata.

    sono d’accordo con te anche su un’altra cosa. Lebron finirà la carriera come play.

    non sono d’accordo con chi dice che i cavs devono vincere adesso. la finestra è molto più ampia, e per questo non ha senso smontare una squadra futuribile. scambiando irving per love non si alterano le possibilità future, mentre così i saranno incatenati.

    sono d’accordo con te, james-waiters-wiggins-love-varejao sarebbe ottimo.

    io fossi in loro scambierei irving per love e poi farei di tutto per arrivare a valanciunas (mettendo bennett-thompson e scelte sul piatto).

    james-waiters-wiggins-love-valanciunas sarebbe un quintetto da sogno.

  • INIORAIS

    michele non vedo quale sia la sorpresa, lebron james da prostituta qual è ha i suoi stessi tifosi che sono delle prostitute eheheheehhehe

  • 8gld

    Sì, non sarebbe stato male.
    Il fatto è che i Wolves hanno Rubio e, con l’offerta Warriors alla porta, difficilmente avrebbero accettato di prendere Irving. Hanno puntato forte su Wiggins.

    I Cavs da parte loro stanno puntando tutto su James.
    Hanno messo da parte il futuro e puntato tutto sul presente.
    Alla fine si parla di Cleveland e se andiamo a vedere quali franchigie hanno vinto il titolo di quelle al di fuori delle solite noteremo che il numero è esiguo o rimangono le briciole.
    Per come si presenta l’Est oggi l’occasione è ghiotta. Hanno già forti possibilità di arrivare alla finalissima. Aspettando l’inserimento di Blatt e la convivenza Irving/James – Irving/Waiters (infatti per più aspetti poteva esser meglio metter sul piatto Irving).

    Se andasse così la trade:
    a) Bennett è un’interrogativo mentre Love no. Ad oggi ci guadagnano.
    b) Wiggins è lì dove i Wolves hanno aperto la porta ai Cavs se no, personale pensiero, avrebbero rivolto lo sguardo ai Warriors. O Wiggins o niente e per i Cavs è inutile attendere qualche mese con la California dietro l’angolo.
    c) le scelte future non penso saranno alte.

    Un appunto o curiosità partendo dal presupposto che il fine ultimo è vincere il titolo soprattutto per una franchigia di Cleveland:
    “non sono d’accordo con chi dice che i cavs devono vincere adesso”.
    Il quintetto che sembrerebbe prender forma oggi ha qualche anno da giocare. James prima o poi smetterà o deciderà di cambiar casacca, con tutto l’annesso noioso,…quando dovrebbero vincere? Ad oggi Love dovrebbe firmare e con questo Est l’occasione è ghiotta.
    Per più motivi la cosa bella sarebbe stata Anthony ai Bulls, ma questo è un’altro discorso ormai passato.
    Questi così come si prospetta la trade e se trovano la chimica già si giocano la ECF. Poi Wiggins ha 19 anni e bisogna vedere se e quanto, eventualmente, ci mette a fare il salto al piano superiore.

    Bene per i Wolves
    Bene per Wiggins che avrà spazio.
    Bene per Love che avrà la possibilità di giocare i p.o.
    Bene per James e Cleveland che proveranno a vincere il titolo.

    Penso che siano più le note positive che quelle negative.

    Sul piatto dovrebbero aver messo quello che gli apra una prospettiva di titolo…aspettiamo di vedere.

  • sconocchini

    8 gold.

    il ragionameno fila. l’unica cosa che non consideri, secondo me, è che i cavs non sono stati capaci di “ricattare” i wolves nonostante ne avessero le possibilitià.

    ti ricordo che love lo avrebbero perso per niente a giugno, quindi non credo che avrebbero potuto rifiutare irving. inoltre l’offerta di golden state è intrigante, ma non teniamo conto delle parole di love. se davvero love voleva solo cleveland e cleveland voleva solo love, i cavs avrebbero potuto trovare un’intesa con il giocatore per mettere pressione su flip saunders. se love avesse chiaramente detto “o cavs o non rifirmo con nessuno” i warriors si sarebbero ovviamente tirati indietro e i wolves probabilmente avrebbero addirittura accettato waiters+bennett, figuriamoci irving (che ha un contratto lungo e quindi può anche essere tradato senza che possa ribellarsi).

    a tirata dei conti almeno i cavs hanno tenuto waiters, ma resta (come hai notato tu) il problema di convivenza con irving.

    un roster di questo tipo sarà difficile da gestire. troppi mangiapalloni (james, love, irving, waiters) un solo difensore (james, varejao si rompe sempre) e in più lo spettro, per ora non troppo preoccupante ma comunque presente, della possibile tragedia con love che non rifirma.

    su un’altra cosa non sono d’accordo: secondo me la trade è pessima per wiggins. io l’ho seguito l’anno scorso a kansas, perchè ero molto curioso, e ti posso dire che secondo me non è un uomo franchigia. non ha il carattere per trascinare una squadra (e per adesso nemmeno l’arsenale offensivo). per me potrebbe essere una sorta di pippen. è intelligente cestisticamente, è un super atleta e non ha troppe manie di protagonismo.

    per questo secondo me sarebbe esploso a cleveland accanto a love e james (senza irving). love è il miglior outlet passer dell’nba, e con due ali come james e wiggins i cavs sarebbero stati inarrestabili in transizione.

    a minnesota invece avrà grossi problemi, temo.

    va beh, ormai mi pare sia inutile recriminare, ma resta il fatto che cleveland sta scambiando il rookie più atteso degli ultimi 10 anni senza averlo mai visto giocare. e questa non può essere una vittoria.

    tu dici che devono vincere adesso. io dico che dovrebbero provare a vincere adesso senza avere l’ossessione di doverlo fare subito. con love e senza irving secondo me sono ancora più competitivi rispetto al roster con love, irving e james.

    senza love sono naturalmente meno competitivi, ma almeno per un anno lebron non avrebbe l’obbligo di vincere (come tra l’altro ha detto nella sua lettera) e magari potrebbe finalmente fare il grande passo e cominciare a giocare da play lasciando a wiggins il ruolo di small forward.

  • 8gld

    Anch’io avrei preferito Irving ma:
    a) bisognerebbe vedere se lo voleva o pensato la dirigenza Cavs.
    b) Perché i Wolves avrebbero dovuto prendere Irving avendo già Rubio?
    c) E’ vero che tra qualche mese sarebbero andati in difficoltà, aspettiamo l’ufficialità, ma a quel punto, senza arrivare a Wiggins, lo avrebbero girato ai Warriors.
    d) a quanto mi risulta Love non aveva rilasciato queste dichiarazioni anzi, non gli sarebbe dispiaciuto riavvicinarsi a casa e l’intrigava l’idea Warriors.
    e) anche per me Wiggins avrebbe fatto bene se rimaneva ai Cavs ma, per quanto detto sopra, era la pedina per arrivare a Love. Nel Minnesota e NBA attendo.
    f) tutto può succedere ma mi rimane difficile immaginare di accettare una trade così senza avere delle conferme della firma da parte di Love (si può stipulare un accordo scritto in anticipo) il quale ha da guadagnare:
    -corsa al titolo
    -soldi
    -ha 25 anni tempo, volendo in un futuro, di nuove avventure c’è.
    Dove si potrebbe accasare? Lakers con un Kobe sul viale del tramonto e senza altri compagni? New York con il solo Anthony? Le uniche che mi vengono in mente sono Warriors o Houston. Sì, che fà lascia il tranquillo Est per buttarsi nel difficile Ovest?
    Umm se dovesse andare ai Cavs credo che firmi, troppe cose positive per questa scelta oggi. Magari un 3/4 anni di contratto
    Per me non è l’obbligo arrivare a vincere il prossimo anno ma negli anni di permanenza di James. Rimango dell’idea che se la trade dovesse andare in porto e nel prossimo futuro i Cavs vincono il titolo la scelta è stata giusta, altrimenti no. Ripeto, l’Est di oggi gli offre buone possibilità.
    -Sulla gestione del roster per adesso alzo le mani, ci sarà da vedere il lavoro e l’inserimento di Blatt nel mondo NBA. Quello, alla fine, dipenderà da loro. Quanta voglia ci sarà di coesistere, di sbattersi e di provare ad arrivare fino in fondo.

    Infatti da parte mia l’idea di dar via Irving e mettere James a play nasceva proprio per le capacità di quest’ultimo nel ricoprire il ruolo e poter valutare e sviluppare Wiggins. Tutto gli si può dire meno che non coinvolga i compagni e quando questa caratteristica sposa lo spot 1 la cosa diviene molto, molto interessante.
    Rubio e Irving? cosa o come si fà?

    Se tengono Waiters la trade tiene, se arriva il titolo hanno fatto bingo.

  • sconocchini

    beh credo che con irving sul piatto si possa tranquillamente imbastire una trade con una terza squadra. irving ha un contratto molto appetibile per qualsiasi small market, perché è già rinnovato. comunque da quanto leggo e ascolto (un bel podcast di simmons e windhorst) lebron ha chiesto una trade per love appena arrivato, anzi forse prima. i cava hanno eseguito senza opporsi, e quado minnie ha chiesto wiggings hanno accettato subito.

  • sconocchini
  • 8gld

    Perché i Pelicans dovrebbero prendere Irving avendo Holiday dando via Evans e Rivers?
    Non la farei assolutamente fossi i Pelicans.

    Per me l’ha richiesta prima di firmare, ha chiesto delle garanzie.
    Non ricordo da quando ci giocava fino alla scelta di tornare una dirigenza capace di far qualcosa oltre a chiamare al draft (e sembra a oggi abbiano pure tentennato con la scelta Bennett).
    Quella dirigenza che durante la sua permanenza nelle proprie fila non ha brillato. Non parliamo di S. Antonio o molte altre franchigie mentre il presidente diceva che avrebbero vinto prima di un suo anello. Diciamo un’affermazione molto divergente con quelli che poi sono stati i fatti.
    Sì, ha chiesto garanzie e la cosa ci può fare. Ha ricevuto l’ok e si è trasferito.
    Poi uno può esser più o meno d’accordo.
    Da qui la richiesta Love e tutte quelle possibili varianti per farlo arrivare con i Warriors che mettono/mettevano Lee + Barnes + Green + scelta/e che, esempio, con il no dei Pelicans rimaneva la miglior scelta.
    I Wolves forzano o hanno forzato su Wiggins “poggiando” sui Warriors.

  • 8gld

    Ps: per Love vuol dire o voleva dire tornare vicino casa e giocare con Curry-Thompson-Iguodala-Bogut.