LeBron promette a Cleveland: “Non vi lascio più!”

In occasione dell’evento della sua fondazione il figliol prodigo dei Cavaliers si è lasciato andare in merito al futuro promettendo ai tifosi che non lascerà più l’Ohio.

James2È tornato a casa e come un ciclone in pochi mesi ha ridimensionato il look e le aspettative dei Cleveland Cavaliers, da squadra da Lottery a contendente per il titolo in poche settimane, l’ultimo tassello è arrivato 2 giorni fa voluto fortemente proprio dallo stesso LeBron James (29 anni) che adesso non ha più intenzione di lasciare la sua città Natale.

In occasione del “Welcome Home LeBron” presso l’InfoCision Stadium, evento organizzato dalla sua fondazione “I Promise”, l’ex Miami Heat ha parlato così ai fans dei Cavs:

Non ho in programma di andare da nessuna parte, non avrei le energie per farlo! Alla fine del giorno sono un businessman e so cosa serve in questa Lega. Vincere con questa squadra sarebbe il più grade successo della mia vita. Vi amo, sono tornato!

Poi ha parlato del nuovo arrivato Kevin Love (25 anni)

Ho sempre detto che lui era il motivo per cui abbiamo vinto la medaglia d’oro a Londra nel 2012, ha giocato un ruolo enorme per noi. Non vedo l’ora di giocarfe con lui, è successo e tutto è stato fatto proprio secondo le regole del campionato. EÈ una grande aggiunta.

LeBron ha incontrato a New York coach David Blatt dicendosi entusiasta di poter lavorare con l’ex coach del Maccabi Tel Aviv e che ha già avuto modo di visionare il sistema offensivo.

L’ex Miami ci ha dato dentro in questa offseason perdendo la bellezza di ben 10 libre tornando ad avere un fisico simile ai primi anni nella Lega (vedi foto sotto), nei prossimi giorni è attesa un’altra firma importante, quella di Shawn Marion (36 anni), intanto Anthony Bennett (19 anni) è finito (come previsto giorni fa) a Philadelphia in cambio di Thaddeus Young (26 anni).

James

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B