Colangelo rivela: “Il nostro leader? È James Harden!”

Il GM di Team USA ha parlato con la stampa in merito al leader della Nazionale stelle/strisce in questa manifetsazione, il testimone di Durant è adesso nelle mani del “Barba”!

HardenSembra uno scherzo del destino ma proprio ieri sui social network mi interrogavo e vi chiedevo chi potesse essere il go-to-guy di Team USA in questi Mondiali, soprattutto chi sarebbe stato l’uomo dell’ultimo tiro in caso di finale in volata. In molti avete risposte Stephen Curry (26 anni), alcuni Derrick Rose (25 anni) mentre altri hanno fatto centro…almeno stando alle parole del GM Jerry Colangelo.

Già, per il GM il leader di questi States è James Harden (25 anni)!

Con i pesanti forfait la stella di Houston è chiamata a fare quello step in più, quello che non ha fatto per tutta la stagione 2013/14 per intenderci, Colangelo ci crede:

Ora come ora credo che James sia il nostro leader, lui è una specie di leader naturale e sembra essere disposto ad accettare questo ruolo. È una cosa che devi percepire e sentire e lui è uno di quelli.

Colangelo ha anche rivelato che il “Barba” è uno dei giocatori che si fa più sentire sia in allenamento che in partita, come se stesse aspettando questo momento

Non se stesse davvero aspettando questo momento ma è cambiato, si è evoluto! È arrivato al Draft con una scelta alta, ha giocato un super inizio di carriera con Oklahoma City poi ha trovato se stesso con un’altra uniforme con un ruolo nuovo al quale si è adeguato. Credo che questo momento, con Team USA, sia perfetto per evolvere e tirare fuori le sue doti da leader.

Voi cosa ne pensate? Siete della stessa idea di Colangelo o avete un altro leader in mente? Ditecelo nel sondaggio

[poll id=”197″]

Domani, ore 14, il nostro Nico P presenterà i Mondiali che prenderanno via il 30, Team USA giocherà la sua prima partita proprio sabato contro la Finlandia

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Magic

    Harden non lo vedo come leader positivo, l’esperienza ha Houston finora ha insegnato.

  • i.graphicplayer

    Se non fosse che l’hanno tagliato io l’ultimo pallone lo davo facile a Lillard. Adesso il killer silenzioso mi pare più Steph che Harden sinceramente. Anche se poi non ci sarà nemmeno bisogno probabilmente. Quindi resta un discorso più teorico che altro.

  • lilin

    beh ma il sondaggio che senso ha se già dicono loro che harden è il leader ahah?

    ovviamente senza far polemica

  • 24>23

    Però il più forte di questo team usa è AD, e anche di molto!

  • low profile

    Furbata politica di colangelo il quale sa perfettamente che con questo monociglio team USA dorme abbastanza tranquillo e che solo dissidi interni potrebbero minare un facile cammino fino alla finale, eccolo allora impacchettare una scatola di cioccolatini per la sua drama queen, attention whore barbuta.

    Io direi che l’opzione 5 del sondaggio è quella più probabile, nel malaugurato caso di finale punto a punto (hai detto Spagna??) andrei tutta la vita da Steph

  • hanamichi sakuragi

    Bravo lp

  • lilin

    beh ma qui si sta parlando non sul giocatore al quale daresti l ultimo tiro ma il leader naaturale della squadra, politiche o no le dichiarazioni le ascoltano anche gli altri giocatori del team usa e se non fossero veritieri, allora si che turberebbero il gruppo.

    A quanto pare il leader è harden chiaramente circondato da giocatori con attributi: rose curry irving davis ecc…

  • low profile

    Grazie HS

  • mad-mel

    Ma solo io penso xhe qst team in casa della spagna contro la spagna possa rischiare brutalmente?

    Gli americani hanno sempre faticato con gli spagnoli…anche con le primissime linee che oggi sono a casa. Con tutto il rispetto irving harden rose ecc non sono i kobe i james i paul o i durant….
    A.D. e un fenomeno ma ci sono pur sempre i gasols in mezzo e soprattutto Ibaka.
    Navarro e fernandez fanno sempre la partita della vita contro gli americani.
    Calderon e un ottimo play.
    Aggiungi la versalita di mirotic.

    Insomma io la vittoria cosi scontata non la vedo.

    Secondo me l’hanno presa sottogamba.

  • gasp

    Mad mel
    Concordo, ovviamente gli USA sono favoriti ma la Spagna può fare il colpaccio

  • hanamichi sakuragi

    secondo me no la spagna non farà il colpaccio in quanto negli altri anni se è vero, come dite, che c’era il top del top americano e che questa nazionale è più scarsa, è anche vero che li rossi sono sempre quelli li ma con 8 anni di più rispetto il primo scontro…e soprattutto paul gasol non è quel giocatore che era.