Jackson ad Anthony: “Non fermiamo la palla!”

Il presiente delle operazioni dei Knicks ha parlato di quello che si aspetta dalla sua stella quest’anno soprattutto sotto l’aspetto tecnico/tattico, più gioco meno isolamenti!

Jackson-MeloC’è molta attesa nel vedere i New York Knicks questa stagione, nuovi Knicks di Phil Jackson & Derek Fisher ma che avranno come fulcro lo stesso protagonista delle passate edizioni, Carmelo Anthony (30 anni), lui carico a pallettoni ma deve prepararsi ad una disciplina tattica totalmente nuova.

In una recente intervista rilasciata al New York Post, oltre ad aver parlato per l’ennesima volta del rapporto fra Kobe Bryant (36 anni) e Michael Jordan, lo Zen si è soffermato proprio su Melo e su quello che vuole e si aspetta da lui quest’anno, prima in merito all’attacco triangolo:

Il triangolo gli darà l’opportunità di essere un passatore, un rimbalzista e anche di poter trovare soluzioni più facili al tiro rispetto al passato, spero che poss aessere così anche per gli altri giocatori.

Poi sui commenti pungenti di Danny Ferry che si interrogava se un “mangia palloni” come Anthony valesse $20 milioni l’anno

Ci sono almeno 15 giocatori nella Lega che sono nella sua stessa posizione, non so se guadagnano $20 milioni, sono frasi che i GM e gli allenatori usano per descrivere un giocatore che urta le loro squadre pensando solo a segnare, ed è qui che Carmelo dovrà fare quel passo avanti. Il ritmo è la chiave del nostro gioco quindi la palla non deve mai smettere di girare, tutti devono toccarla.

Inevitabile il confronto con MJ

Anche Michael dovette aggiustare il suo gioco, condividere la palla con gli altri compagni cercando il tiro migliore, quando qualcuno si prende 27 tiri a partita o qualcosa di simile? 25 tiri a partita sono 1/3 dei tiri della squadra e questo non è giocare a basket.

Ma il marito di LaLa è pronto a questo cambiamento?

Ne abbiamo parlato nella nostra trattativa e lui mi disse “Mi piacerebbe non avere il carico/dovere di trascinare l’attacco da solo ogni notte” Vuole un po ‘di aiuto.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B