Team Folder 2014/2015: Philadelphia 76ers

Parliamo oggi dei Philadelphia Sixers, franchigia che dalle nostri parti è una delle più seguite ma che sta attraversando un periodo che definire negativo è ancora poco.

Sixers

La speranza dei fans della squadra della Pennsylvania è che si stia lavorando per un futuro più roseo, se fosse non lontanissimo sarebbe anche meglio. Alla guida dei Sixers è rimasto coach Brett Brown malgrado le sole 19 vittorie della scorsa stagione. Questo però garantisce almeno una continuità tecnica nel progetto ed è già una bella cosa. Passiamo ora alle nostre valutazioni.

8235608GUARDIE: in questi Sixers il reparto decisamente migliore anche se… E quell’anche se nasce eutocico viste le condizioni della spalla di Michael Carter Williams, Rookie Of The Year 2014, che dovrebbe essere il faro della squadra. Di fianco a lui tanti giovani futuribili e di belle speranze, forse, tra cui citiamo Hollis Thompson e Tony Wroten, ed il duo Jason Richardson e Alexey Shved, diciamo che si è visto decisamente di meglio
VOTO: 5 malgrado MCW che da solo vale anche 8……

ALI: e qui arrivano le dolenti note. Chi citare in questo reparto? James Anderson  appare come l’unico degno di segnalazione, perché tra Arnett Moultrie  e un onesto mestierante come Luc Mbah a Moute  non siamo messi benissimo. Resta da sperare in qualche esplosione non prevista tra i rookie nel roster alla voce KJ McDaniels  o Jerami Grant , ma chi vive sperando…..
VOTO4 e forse è anche troppo.

LUNGHI: un uomo solo al comando: Nerlens Noel!. A Phila tutti sperano di vederlo giocare con continuità per avere un asse play-pivot di grande livello nel futuro, in attesa che rientri, ma non nell’immediato, e giochi come twitta, Joel Embiid, la terza scelta assoluta del Draft. Poi ci sarebbero anche Hasheem Thabeet e Byron Mullens, destinati a tanta panchina e pochi minuti, oltre ad Henry Sims unico vero cambio nel settore
VOTO: 5,5 se Noel mantiene le promesse

Percentuale Playoff: 15%. Se Philadelphia dovesse arrivare ai playoff si dovrebbe gridare al miracolo ed il sottoscritto si mangerebbe il pollo vivo di Cotelliana memoria. Sulle canotte dei Sixers dovrebbe comparire la scritta “Work in progress”….aspettare e sperare.

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati