James provoca i proprietari: “Non potete piangere”

La stella dei Cavaliers non ci è andata sul sottile contro i prorpietari dopo l’oneroso rinnovo di contratto con la emittenti televisive, il rinnovo del contratto collettivo è dietro l’angolo.

JamesRidendo e scherzando il nuovo rinnovo del contratto collettivo dista solo 2 anni (2017) e i giocatori che hanno l’opzione di uscirne, stanno già iniziando a fare pressione sui proprietari, soprattutto dopo il mega-affare riportato l’altro giorno con ESPN & TNT, tra i più attivi LeBron James (29 anni)…che non ha perso tempo pungendo subito i proprietari.

Sono 24 i miliardi che l’NBA si è portata a casa dopo il rinnovo per altri 9 anni con le emittenti televisive nazionali, ergo più soldi per tutti, stando ai primi calcoli il tetto salariale si dovrebbe alzare di ben $16 milioni tra due anni (attenzione alle situazioni di KD e LBJ) e i giocatori vogliono prendersi la loro rivincita dopo le concessioni fatte nel famoso lockout del 2011, al centro di tutto vi sono quei maxi-contratti che in NFL vanno via come il pane (chiedere a Colin Kaepernick) mentre in NBA non hanno diritto di cittadinanza, LeBron è stato chiaro:

Alle prossime trattative per l’accordo collettivo non esiste che i proprietari piangano miseria dato che continuano a fare contratti miliardari. Stavolta non crederemo alla storia che stanno perdendo soldi, vogliamo iniziare subito a parlare del nuovo contratto.

James è uno dei principali giocatori che vorrebbe spingere il sindacato giocatori a togliere i vincoli dei “max contract”, anche Deron Williams (30 anni) si è espresso sulla stessa linea

Ci ritroveremo nella stessa situazione del 2011, quella volta abbiamo fatto molte concessioni ai proprietari e credo che sarà dura rifarlo un’altra volta, con la nuova leadership e con Billy Hunter fuori potremo riuscire nel nostro intento

IL Presidente della NBPA è Chris Paul (29 anni), uno che se c’è da fare la guerra ai proprietari è sempre in prima fila, citando Eddark Stark de “Il Trono di Spade”…

BRACE YOURESELF, (ANOTHER) LOCKOUT IS COMING!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B