Team Folder 2014/15: Denver Nuggets

Oggi andiamo a casa del Gallo parlando dei suoi Denver Nuggets e della voglia di riscatto della squadra e del loro coach, Brian Shaw, dopo la scorsa negativa stagione.

Nuggets

Dopo una stagione scorsa chiusa con un record negativo, 36-46, con mancato arrivo alla post season, dopo dieci partecipazioni consecutive nell’era George Karl, i Denver Nuggets e soprattutto il loro coach Brian Shaw, arrivato alla sua prima panchina NBA con poderosi squilli di tromba, sono chiamati ad un pronto e veloce riscatto. Certo il fallimento della passata regular season è dovuto anche all’ incredibile serie di infortuni che ha falcidiato il roster della squadra del Colorado, oltre anche ad altri problemi, interni allo spogliatoio, che sono insorti durante la stagione. Ma quest’anno è indiscutibile che coach Shaw sarà un osservato speciale, viste le aspettative che si porta dietro. Adesso sotto con voti ed analisi

Ty+Lawson+Minnesota+Timberwolves+v+Denver+xQjOCOmx3SulGUARDIE: su tutti Ty Lawson, che liberatosi dell’ingombrante presenza di Andre Miller deve dimostrare di avere le carte in regola per essere un playmaker che sappia anche gestire le partite oltre che correre in continuazione. Aron Afflalo è tornato ai Nuggets dopo due anni dove ha dimostrato di essere un giocatore di grande livello sui due lati del campo. Completano il reparto Nate Robinson, gli infortuni inizieranno a pesare su uno che ha nell’arroganza fisica il suo must?, Randy Foye, che ogni anno ed ovunque abbia giocato ha sempre fatto il suo lavoro, ed il rookie Gary Harris, buon attaccante anche lui di grande potenza fisica.
VOTO: 6,5. Continuità e salute, se arrivassero entrambe sarebbe già una bella notizia.

ALI: da chi inziare se non da Danilo Gallinari, perché è decisamente il leader offensivo della squadra, la sua assenza si è sentita la scorsa stagione, con ancora grandi margini di miglioramento. Poi quel Kenneth Faried che, reduce da mondiali giocati ad un livello spettacolare, è il leader fisico della squadra, con energia e forza fisica da prestare ad altri. Troviamo anche un altro giocatore per me estremamente enigmatico, Wilson Chandler, che ha mezzi fisici e tecnici per poter diventare uno che con un impatto notevole nella lega, ma che per motivi che sa solo lui non riesce mai a fare quel salto di qualità. Completano il reparto Quincy Miller, uno che lo scorso anno ha fatto belle cose, e Darrell Arthur, punti e rimbalzi abbastanza sicuri in uscita dal pino.
VOTO: 7+ fisico, tecnica e attacco ne abbiamo a dismisura, se la salute li conserva…

LUNGHI: ma sinceramente quanto ci è mancato JaVale McGee??? e non solo per Shaqtin a fool. Comunque Javalone nostro è un centro che il suo nella lega, specie in difesa, lo dice ed è meglio averlo che no. Nel roster un altro che ad energia e rimbalzi non è secondo a nessuno, J.J. Hickson ma che ha nella capacità difensiva un difetto da migliorare, e Timofey Mozgov, che ha dimostrato di poter giocare minuti importanti nella lega.
VOTO: 6,5. Punti rimbalzi e stoppate sono assicurate, arrivasse un po’ di continuità..

Percentuale playoff: 50% il roster ci dice che, ripetiamolo fino alla nausea, se non intervengo complicazioni legate agli infortuni questi per i playoff la loro la possono dire, sperando che Shaw riesca a dare giuste gerarchie offensive alla squadra.

Arrivederci a domani con i New York Knicks

Altre squadre
• Milwaukee Bucks
• Philadelphia 76ers
• Orlando Magic
• Utah Jazz

• Boston Celtics
• Los Angeles Lakers
• Sacramento Kings
• Detroit Pistons
• Cleveland Cavaliers
New Orleans Pelicans

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • Mr. White

    Gary Harris è stato scelto più per il suo essere un ottimo difensore, mentre in attacco, al di là di una buona mano da tre, non ha nulla di rilevante.

  • mad-mel

    Mi sembrano un po generose qst pagelle

  • 8gld

    Shaw è un bravo allenatore, almeno per quello che ha potuto fare dopo gli infortuni nel roster. La franchigia ha sempre espresso un attacco equilibrato mandando più di un atleta in doppia cifra. Deve stringere meglio le viti in difesa. Con la squadra al completo la franchigia giocherà un bel basket.

    Insieme ad altre 10 franchigie lotteranno per entrare negli 8 posti p.o. …calcolando che 2 con molta probabilità già sono assegnati. Una r.s. da sudare.

    McGee for president.

  • nitrorob

    Javalone quanto mi sei mancato!!! non vedo l’ora di rivederti in campo!
    senza di te lo Shaqtin a fool non è la stessa cosa

  • low profile

    La lotta agli ultimi posti po ad ovest è sempre una bagarre assurda e temo che i pur bravi Nuggets faranno fatica a tenere il passo. Sono comunque più o meno allo stesso livello degli altri.
    Sas-Okc-Clip-GSW sono le uniche per cui mi giocherei gli zebedei, poi Por, Mem (con Gasol sano erano da 4° posto) e Dallas ma li voglio vedere che in fondo in fondo anche loro potrebbero saltare ed infine il gruppone al quale si può anche iscrivere Denver al netto degli infortunati di lungo corso.

  • Rino

    ee ma, i nuggets hanno una coppia di lunghi che non ha nessuno, Javalone e Jusuf Nurkic, due premi nobel

  • Lore

    Low ti sei scordato i Pelicans (e Phoenix via)…secondo me non sarà così scontata ad Ovest…come sempre d’altronde…

  • low profile

    Lore

    No no, ce li metto tutti, ho solo detto che mi gioco gli zebedei per le prime 4, e che volendo rischiare un pronostico ci metto Por e Mem perché sono 2 squadre collaudate e Dallas perché è intrigante ma in linea generale tutti hanno chances per fare i po, le uniche che mi sembrano tagliate fuori a prescindere sono Utah, Lakers e Wolves ma quest’anno più che mai sarà tonnara e ho come la sensazione che qualcuno di grosso (Houston???) rischia seriamente le vacanze anticipate