Bosh mette in guardia Love…su LeBron!

A quanto pare l’ala forte di Miami ha qualche sassolino nella scarpa che a voluto togliersi, specialmente sull’ex compagno di squadra ora tornato a Cleveland e avvisa Love in merito.

James-BoshI Miami Heat e i Cleveland Cavaliers si affronteranno questo sabato (ore 23:00) in quel di Rio de Janeiro in occasione degli NBA Global Games, i giocatori dei Cavs hanno passato il pomeriggio in spiaggia mentre quelli di Miami si sono concessi ai media, tra questi un Chris Bosh (30 anni) molto pungente verso l’ex compagno: LeBron James (29 anni)!

Già qualche giorno aveva sviato le domande sul “King” ma ieri si è lasciato andare rivolgendosi indirettamente ma chiaramente alla nuova ala forte di LBJ, Kevin Love (25 anni), raccontando a grande linee com’è la convivenza sul parquet col #23:

È molto più difficile fare un passo indietro perché sei abituato a fare qualcosa in un certo modo e guardarla in un certo modo, poi per il bene della squadra lo devi fare. Con me era come giocare una partita a scacchi, sto facendo questa mossa e pensando alla prossima mossa e cercando di rimanere cinque mosse in anticipo e non si ottiene nulla, magari uno o due giochi, ma non tanto.

Poi ecco la sottile ma pungente frecciata

È un po’ come quando vai al ristorante per magiare e nessuno ti porta niente, e ti dici “Ehi cosa sta succedendo? Ho fame!” È molto diverso, ma se ti sforzi e vai oltre buone cose possono accadere, ma non è mai facile, anche fino al mio ultimo anno non è stato facile.

Il succo del discorso, stando alle dichiarazioni dell’ex Raptors, sta che per giocare con James devi stare ai suoi ritmi e aspettare fino a quando non decide lui di passartela, in effetti Bosh era il 3° violino a Miami fatto che ci ha messo un anno a digierire, una volta capito le cose per Miami sono andate di bene in meglio visti i titoli del 2012 e 2013 cove CB1 è sempre stato silenziosamente prezioso, soprattutto in difesa e col tiro perimetrale, però lui si sente e si è sempre sentito una stella protagonista (come ai tempi di Toronto) e non una comparsa da 16.2 punti e 12.1 tiri di media a serata.

Il il super-rinnovo con gli Heat e la situazione dell’attuale roster senza James e con un Dwyane Wade (33 anni) da punto interrogativo sono l’antipasto, il primo e il secondo di una cena che aspetta solo di essere consumata…la domanda è, ci riuscirà?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B