Team Folder 2014/15: Atlanta Hawks

Entriamo nella Top 16 ossia le 16 che hanno staccato il biglietto per i Playoffs 2014, gli ultimi in extremis sono stati gli Hawks di coach Budenholzer, si ripeteranno ancora?

Hawks

Il Doc.Abbati è in infermeria quindi l’appuntamento di oggi lo curerò io, prima hanno vinto in volata il duello con i New York Knicks per l’ottava piazza ad East e poi hanno portato fino a Gara7 gli Indiana Pacers lasciando comunque a testa alta i Playoffs e la stagione passata, coach Mike Budenholzer può contare sulla maturità di Jeff Teague e su un’accoppiata di lunghi di notevole fattura composta da Paul Millsap e di un sano Al Horford, l’East è un una giungla e loro non sono per nulla fuori dai giochi

Jeff+Teague+Atlanta+Hawks+v+New+York+Knicks+s3sQR82oXGOlGUARDIE: Jeff Teague è reduce da una stagione superba e adesso lo si aspetta alla conferma e alle sue spalle un giovane che, dopo qualche anno di rodaggio, pare aver trovato la sua dimensione quale Shelvin Mack…poi ci sarebbe sempre la mina vagante Dennis Schroder, chiamato a ricoprire il buco lasciato da Lou Williams. A sparare dal perimetro vi è la certezza di Kyle Korver.
VOTO: 6/7

ALI: In merito alle SF pure troviamo il solo DeMarre Carroll però non da escludere l’utilizzo di Thabo Sefolosha o del neo-arrivato Kent Bazemore, chiaro che non è il reparto di punta della squadra a differenza delle plance dove troviamo PF d’esperienza come Paul Millsap che può garantire doppia-doppia ad uscita, Mike Scott atteso ad una stagione di continuità e non lunatica come la scorsa e poi il veterano Elton Brand.
VOTO: 6,5

LUNGHI: Al Horford, Pero Antic e il rookie Adreian Payne…interessanti! La chiave è la condizione di Horford che l’anno scorso ha dovuto guardarsi quasi tutta la seconda parte di stagione in borghese, se lui sta bene forma con Millsap una delle migliori coppie della Lega nel pitturato, inoltre Antic ha un anno in più d’esperienza e già l’anno scorso ha fatto vedere cose notevoli oltre al carattere da guerriero. Payne è una scommessa, acerbo per il gioco NBA ma con quelle leve potrebbe rivelarsi un giocatore duttile verso la seconda metà di stagione
VOTO: 7 legato alle condizioni di Horford.

Percentuale playoff: 50%: Come detto più e più volte, l’East è una lotteria fatta eccezione per quelle 3/4 squadre, nessuno avrebbe scommesso un nichelino su Atlanta l’anno scorso e poi ha smentito tutti senza la sua stella, se coach Budenholzer riuscirà a confermare la chimica di squadra potrebbero ambire a qualcosa di più di uno striminzito 8° posto

Arrivederci a domani con i Dallas Mavericks

Altre squadre
• Milwaukee Bucks
• Philadelphia 76ers
• Orlando Magic
• Utah Jazz

• Boston Celtics
• Los Angeles Lakers
• Sacramento Kings
• Detroit Pistons
• Cleveland Cavaliers
• New Orleans Pelicans
• Denver Nuggets
• New York Knicks
• Minnesota Timberwolves
Phoenix Suns

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Lore

    Atlanta con Horford è 4/5° posto ad Est…senza è 8° se giocano bene come anno passato…comunque sono una delle poche sicurezze dell’est

  • InYourWais

    Infatti anche io darei molto più del 50%…ci sono arrivati con Horford, ovvero il loro miglior giocatore, limitato a 29 partite, non avranno molto upgrade ma sono solidi, con una panca decente e ben allenati

    Chi sarebbe meglio di loro? i Knicks, i Pacers usciti distrutti dall’Estate? Senza infortuni gravi, una stagione da almeno il 50% mi pare pacifica

  • nitrorob

    Quoto!
    solo con grandi infortuni possono rimanere fuori dai PO (e non ci giurerei)
    ad est senza Indiana sono la 4° squadra per me, anche prima dei Nets

  • Il mio 50% è dovuto al dubbio sulla continuità di rendimento; l’anno scorso giocarono un’ottima prima parte di stagione regolare per poi calare nella seconda, l’infortunio di Horford sicuramente ha inciso però…

  • 8gld

    Da p.o.

  • low profile

    Giocano molto bene

  • Il Nichilista

    Ci dovrebbe essere anche il vecchio Elton Brand tra i lunghi