Parla Westbrook: “Non posso vincere da solo!”

Con l’infortunio di Durant tutti i riflettori ad Oklahoma City adesso sono sul #0 che , per la prima volta, potrà dimostrare il suo valore da leader della squadra…per la gioai dei fans

WestbrookDue giorni fa ad Oklahoma City è arrivato un vero e proprio fulmine a ciel sereno anzi, un doppio fulmine, il primo con la notizia che Kevin Durant (25 anni) dovrà stare fermo 2 mesi per la frattura al piede destro (però è ancora indeciso se oprarsi o no) e il secondo che la squadra adesso è nelle mani della croce/delizia Russell Westbrook (25 anni)!

Quando Thunder si sono trovati a giocare senza KD il #0 giocò 41′ prendendosi 35 tiri dal campo, l’incubo dei tifosi di OKC è di vedere un Westbrook versione pistolero scatenato da 30+ tiri a partita, l’ex prodotto di UCLA però ha subito tranquillizzato l’ambiente:

Non è una cosa che riguarda me, ma la nostra squadra! Io non posso vincere le partita da solo, non posso fare niente da solo, non voglio che l’attenzione si sposti solo su di me trascurando la squadra. Ognuno continua a chiedermi che cosa ho intenzione di fare e come ho intenzione di cambiare, penso che sia più importante quello che la squadra possa fare che quello che io possa fare.

A parlare anche coach Scott Brooks di come non sia possibile replicare il ruolo del #35

Sono abbastanza intelligente da capire che non si può replicare il valore di Kevin in campo, a livello di realizzazione, di gioco e difesa. Ma come gruppo possiamo fare meglio, così quando Kevin tornerà, quando sarà pronto a tornare, saremo una squadra migliore, di certo non andremo a chiedere 35 punti di media a Russell.

Anche Westbrook è della stessa opinione

Ho parlato con Kevin, è di buon umore. Sta per tornare il più presto possibile per aiutarci, senza Kevin non siamo dove vorremmo essere, ovviamente, però lavoreremo bene come squadra e quando tornerà saremo pronti.

Belle parole, parole da leader e persona matura quelle di Westbrook che però dovranno essere seguite dai fatti; tutti sappiamo la forte volontà di competere di Russell, volontà che però ha portato gioie e dolori in quel di OKC in queste ultime stagioni, che sia l’anno della svolta?

10653719_10152333208761260_1187680337094619238_n

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • nitrorob

    cosa volevo dire…….. non lo so…… però, “fatti non pugnette”!!!!!
    daje Russell, questa è la tua occasione, puoi dimostrare di avere anche tu un cervello oppure dare ragione agli haters
    a te la scelta!

    per quanto mi riguarda non vedo l’ora che cominci la stagione per vedere cosa farà!
    a parole ci sanno fare (sopratutto quello str di Brooks) …….

  • Bombabash

    poveri illusi, questo a tratti si prendeva 35 tiri con Durant figuriamoci senza, con l’ego smisurato che ha vorrà dimostrare quanto ce l’ha lungo, secondo me attenta al record di tiri tentati dal campo

  • Verbal

    I believe in Russell! Fioccheranno triple doppie per lui

  • rofled

    ahahahah stupenda l’immagine. ovviamente quel fisico con un’altra testa e staremmo parlante del giocatore più dominante di tutti i tempi secondo me.