Team Folder 2014/2015: Charlotte Hornets

Che bello!!! Si sarà proprio bello rileggere Hornets sulle canotte della squadra della North Carolina, al duo Jefferson-Walker si è aggiunto il genio/sregolatezza di Stephenson.

Hornets

Gli Hornets sono tornati, il nome almeno, perché una squadra a Charlotte dallo scorso anno ce l’hanno per davvero, dopo svariati tentativi andati più o meno a vuoto. Adesso stanno costruendo per il futuro. Con buone prospettive per il presente, visto la base da cui si parte e gli innesti, giovani oltretutto, arrivati. Si riparte da coach Steve Clifford, continuità in panchina sempre fondamentale, e dal duo Kemba ed Al, che è stato trascinante nel condurre gli allora Bobcats a vincere 43 partite centrando i playoff alla fine della scorsa stagione regolare. Come per altre squadre in questa stagione, il difficile sarà riconfermarsi e cercare di migliorare ma questa squadra ha tutto per poterlo fare. Voti ed analisi pronti.

Orlando Magic v Charlotte HornetsGUARDIE: questo è un gran bel reparto, giovane, dinamico, atletico e tecnico e per di più pieno di giocatori con discreta personalità. Cominciamo da Kemba Walker, che sta mantenendo quanto promesso, leader in campo e non solo. Dal mercato dei free agents è arrivato Lance Stephneson, quanto ad atletismo e personalità secondo a nessuno, se mette a posto anche un paio d’altre cose nella sua testa….Che dire poi di Gerald Henderson, saltatore incredibile, discreto difensore, se trovasse più continuità al tiro. Nel roster è arrivato dal draft P.J.Hairston, uno che è sempre sembrato decisamente pronto per il grande salto ma che ha nei problemi extra cestistici un avversario difficile da affrontare. Presente anche Gary Neal, tiratore incredibile e buon difensore ma che non ha mantenuto quanto visto agli Spurs, che strano eh, chiudiamo con Brian Roberts, minuti dalla panchina con buon rendimento.
VOTO: 7/8 se tutti mantengono quanto promettono forse sono stato anche basso.

ALI: anche qui, ripetiamoci, atleti notevoli che possono e devono migliorare. Così come ha fatto quest’estate nella meccanica di tiro Michael Kidd Gilchrist, che se trovasse un tiro sufficiente associandolo a quello che fa normalmente sul campo diventerebbe un giocatore notevolissimo. Da Utah è arrivato Marvin Williams, talento notevole fermato da infortuni, che se ritrovasse la verve di Atlanta sarebbe un bell’acquisto. E chissà come finirà la grana con la giustizia di Jeff Taylor, perché lo svedese è un altro giocatore con punti nelle mani. Dal draft alla numero 9 è stato scelto Noah Vonleh. Fisico fatto e finito per la NBA, giovane e ovviamente inesperto, ma in questa squadra potrà dire la sua, specie sotto il suo tabellone. E se quel vecchio volpone di Jason Maxiell riuscisse a fare la squadra ci sarebbe un altro corpaccione da mettere a servizio.
VOTO: 7 la continuità il loro nemico numero 1, ma se giocano liberi possono regalare soddisfazioni.

LUNGHI: su tutti quello che probabilmente ha i migliori movimenti in post basso della lega: Al Jefferson. Pivot vecchio stampo, nemmeno troppo esplosivo atleticamente, ma spalle a canestro a tratti incontenibile, oltretutto nemmeno male in difesa. A compensare quanto ad esplosività fisica c’è Bismack Biyombo, mettesse su due movimenti ed un mezzo tiro dalla media che giocatore sarebbe??. Buon ultimo Cody Zeller, tiro dalla media invece in abbondanza, buon rimbalzista e discreto difensore, uno che ha voglia e capacità per crescere ancora.
VOTO: 7,5 un bel reparto, qui è la tenuta fisica un nemico pericoloso, viste le ginocchia di Jefferson e Biyombo.

Percentuale playoff: 60%. Se trovano velocemente la quadra del loro gioco probabilmente sono anche da prime quattro ad est, perché hanno tutto per emergere fisicamente e tecnicamente.

Arrivederci a domani con i Memphis Grizzlies

Altre squadre
• Milwaukee Bucks
• Philadelphia 76ers
• Orlando Magic
• Utah Jazz

• Boston Celtics
• Los Angeles Lakers
• Sacramento Kings
• Detroit Pistons
• Cleveland Cavaliers
• New Orleans Pelicans
• Denver Nuggets
• New York Knicks
• Minnesota Timberwolves
• Phoenix Suns
• Atlanta Hawks
Dallas Mavericks

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70

Nickname: Doc.Abbati

  • 8gld

    Salvo disastri p.o. a mani basse.

  • ILoveThisGame

    Condivido il voto sulle guardie: talento sui due lati del campo e personalità da vendere…Sulle ali 7 mi sembra eccessivo, così come 7,5 nei lunghi, troppo poco talento, a parte Big Al gli altri a capacità offensive scarseggiano…

  • InYourWais

    Marvin Williams più che dagli infortuni è sempre stato fermato dal fatto che è una meravigliosa pippa, il reparto ali per me non è da 7, perchè ci sono un sacco di punti di domanda, a partire proprio da MKG, che in due anni è migliorato zero

    Nei lunghi AJ fa reparto da solo, ma mi chiedo in qualche dimensione parallela sarebbe un buon difensore, dato che è notoriamente considerato uno dei peggiori della Lega tra i lunghi con decente minutaggio. Bayombo ormai si è capito quanto incapace sia, malgrado i soldi spesi da me e dall’Ammiraglio per farlo migliorare

    Più che su di lui, punterei su Zeller, lottery pick 12 mesi fa, e giocatore con un buonissimo potenziale, anche per riportare Jefferson al suo ruolo naturale di 4

  • Mr. White

    Il 7 al reparto ali non si può vedere…

    Tutti giocatori mediocri o addirittura scarsi.

    Al Jefferson in difesa è un telepass, da sempre.

  • Lore

    Critiche sicure e accettabili però anche loro con l’arrivo di Lance hanno fatto un gran passo avanti…vedremo come andrà a finire però li vedo ai playoff di certo…a meno di grandi infortuni…

  • mad-mel

    Bella squadra. Amo Big Al…ma voti molto gonfiati se rapportati ad altre squadre….