Leonard-Spurs, nessun progresso sul rinnovo

La giovane stella dei campioni in carica non ha ancora trovato l’accordo con la franchigia per prolungare il matrimonio, venerdì scade l’ultimatum e il giocatore vuole il massimo!

LeoanrdDomani notte i San Antonio Spurs celebreranno il titolo vinto l’anno scorso per poi dare inizio alla stagione affrontando in casa i cugini dei Dallas Mavericks, coach Gregg Popovich dovrà fare a meno di Kawhi Leonard (23 anni) che intanto continua a non trovare l’accordo per il rinnovo.

La situazione infatti, descritta da Adrian Wojnarowski di NBA On Yahoo, è in una fase di stallo; il GM degli Spurs R.C Buford e l’agente del giocatore, Brian Elfus, hanno sostenuto diversi colloqui ma da nessuno di questi è scaturita l’attesa fumata bianca e il perché è strettamente legato alla questione pecuniaria.
Kawhi infatti è eleggibile per il massimo contrattuale ossia 5 anni per circa $90 milioni ed è proprio quello che vuole, se entro la mezzanotte del 31 ottobre le parti non arriveranno alla stretta di mani, il #2 nonché MVP delle Finals 2014 sarà Free-Agent a giugno!

Chiaro che San Antonio vuole tenersi stretto l’ex prodotto di San Diego State, a giugno 2015 potrà ancora rinnovare al massimo contrattuale il giocatore ma deve stare attenta alla concorrenza perché c’è il rischio di doversi trovare a pareggiare le offerte delle contendenti; situazione simile a quella verificatosi questa estate con Chandler Parsons (26 anni) conteso tra Houston e Dallas.
I Mavs gli hanno offerto $46 milioni col terzo anno da “Player Option” e i Rockets no hanno voluto pareggiare l’offerta.

In poche parole: se San Antonio lo rinnova subito (entro venerdì o il 1° di luglio 2015) potrà tenere il giocatore per 5 anni sborsando però il massimo contrattuale, se si va al pareggio dell’offerta (situazione Parsons) si spenderebbe di meno però con il giocatore in partenza dopo 2 anni.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    L’ennesimo tonto…che si rovina una carriera pur di avere un paio di milioni in piu in banca.

  • nitrorob

    no dai Leonard, anche tu lasceresti una squadra vincente per i soldi???
    ma possibile che la pensano tutti allo stesso modo???
    cavolo neanche a dire che non abbia gli esempi in squadra, i suoi compagni si sono ridotti lo stipendio pur di stare insieme!
    che cazzo ti cambiano pochi milioni in meno se poi vinci altri anelli?
    bha io spero sia solo una notizia per “far parlare di Leonard” e non una ufficiale!
    sinceramente non lo facevo un Harden

  • Mr. White

    Sarei proprio curioso di vederlo al di fuori del sistema perfetto Spurs.

    L’aver vinto l’MVP delle Finals giocando alla grandissima (solo) quattro gare in tutti i po (e direte: quelle che contano! Però non si può negare che non abbia dimostrato altro di spettacolare finora) ha creato delle aspettative pazzesche ed una considerazione generale, a mio modesto parere, molto overrated. Vediamo se quest’anno esplode per davvero; io 18 mln annui non li darei mai a Leonard – ad oggi.

  • Ragazzi, quello che succederà tra 3 anni sarà biblico…vogliono i loro soldi!

  • Max

    secondo me alla fine si verranno incontro…anche perchè leonard rischia di non essere un fattore fuori dagli spurs e gli spurs sanno benissimo di avere unapotenziale stella in squadra che sostituisca ginobili-parker per i prossimi anni.

  • Max

    fra 3 anni secondo me si rischia un nuovo lock out..e stavolta il rischio di perdere la stagione intera secondo me è enorme

  • low profile

    Ci stavo pensando la settimana scorsa… tra me e me… dicevo.. cazzo però perché ancora non si hanno notizie di extension? Poi stamattina leggo del polacco che non sbaglia mai un colpo con sta notizia, m’ha preso molto male.

    RC è una garanzia ergo se non si dovesse trovare un accordo ci sarà da rivolgere lo sguardo solo in una direzione, doverlo pareggiare l’estate prossima è una piccola grana e sui siti giallo viola oggi si leggevano commenti di giubilo…. 2 anni, player option alla Parsons e ritorna a casa…

    Quoto nitro, il ragazzo dovrebbe aver capito come ci si comporta a San Antonio, di esempi ne ha a bizzeffe, capisco pure che la pecunia non olet ma se inizia a fare i capricci sui soldi il ragazzo mi scende, sia chiaro, da qualsiasi altra parte non farebbe nemmeno notizia ma in una organizzazione del genere, giustamente, visti i risultati assolutamente fuori da ogni logica di mercato, si.

    Io mi auguro che rinsavisca, si prenda quello che avranno da offrire (mi immagino 12-14 tipo Parker) e si impegni a diventare quello che può diventare senza ricatti alla franchigia da RFA

  • InYourWais

    18 a stagione non glie li danno neanche se cagasse anelli d’oro su un piatto d’argento (cit). Ed è giusto così, dato che Parker e Manu, per dire di due stronzi, anche quando erano al massimo (ed il loro massimo è stato ben superiore a quanto visto sinora da Kahwi) hanno rinunciato ad un fottio di soldi

    Per me non è neanche questione di sistema, ovvio che San Antonio gli ha permesso di vincere un titolo, e ci sta a cecio, però si vede lontano un miglio che questo dove lo metti sta bene, sa giocare in attacco, è una belva in difesa, non sarà LeBron ma avvicinarsi ai 20 a partita tranquillamente, una volta avuta carta bianca attacco

    Odio gli agenti, che vogliono solo fare il bene “economico” dei giocatori (anche perchè prendendoci la percentuale, è comprensibile), ed odio ancora di più i tanti giocatori che si fanno abbindolare dal semplice fattore guadagno, tralasciando spesso ambiente, possibilità di vittoria, etc etc

    Kahwi spero rimanga, ma soprattutto spero faccia una buona scelta per lui, fosse anche andar via, ma non per soldi cazzo, vai in un posto dove puoi vincere e crescere. E’ anche vero che prima o poi San Antonio dovrà finire il suo ciclo, Duncan e Manu sono all’ultimo ballo, Parker ne ha 32, ed il Pop manco si sa se rimane nel 2015

    Quindi l’ideale sarebbe restare altri 1-2 anni, e poi vedere cosa è meglio per lui

  • gasp

    Leonard sa benissimo che è il futuro.della franchigia e quindi vuole uno stipendio da go to guy, come Duncan qualche anno fa

  • fascista e partigiano d’annata

    possiamo fare a meno di Leonard, vada pure a cercarsi il contrattone, vinceremmo lo stesso l’anello.

  • 8gld

    Duncan-Ginobili-Parker sono, chi prima chi dopo, alle ultime partite.
    Da una parte Leonard si troverà una franchigia in ricostruzione.
    Dall’altra gli Spurs dovrebbero elargire svariati milioni e valutare se lui è un uomo franchigia.

    O Leonard riduce le richieste o pareggiano e vanno avanti altri 2/3 anni max.
    Situazione non semplice.

  • Jurassic_Park

    E’ anche coerente che il ragazzo voglia monetizzare quanto di buono e sorprendente abbia fatto nella scorsa stagione + finals. Non è un giocatore da massimo salariale ma trattandosi del Finals MVP sa di poter ottenere quel tipo di contratto. San Antonio dal canto suo sa di poterlo prendere anche la prossima Estate, pareggiando eventuali offerte; non ce li vedo a lasciarlo andare, qualunque cifra debbano spendere, anche perché quei soldi su qualcuno dovranno investirli prima che finisca il ciclo Duncan-Gino-Parker.

  • Giasone

    Se fossi in Leonard l’unica cosa di cui mi preoccuperei per firmare il nuovo contratto è il futuro di Popovich. Se questi decidesse di chiamarsi fuori insieme con Duncan, allora qualche dubbio in più sarebbe giustificato.

  • hanamichi sakuragi

    condivido quanto scritto da nitro e giasone.

  • 24>23

    Leonard si faccia pagare e gli spurs una volta tanto paghino! Tra l’altro 18 milioni col cap in salita brutale verranno dati ai secondi violini, con i top pagati sui 30.