Parker salva gli Spurs, super Davis, Lakers K.O!

Anthony Davis mostruoso già alla prima trascina i Pelicans, Parker salva in extremis gli Spurs nella notte della cerimonia, Harden e i Rockets rovinano la festa a Kobe con Randle K.O!

New Orleans Pelicans – Orlando Magic 101-84
NOP: Evans 12, Davis 26 (17 rimb), Asik 14 (17 rimb), Anderson 22
ORL: Harris 25, Vucevic 15 (23 rimb), Fournier 11, A.Gordon 11

NBA: Orlando Magic at New Orleans PelicansAnthony Davis comincia la sua stagione rifilando una super doppia-doppia (26+17+9 stoppate) nel successo casalingo contro gli Orlando Magic; dopo un primo quarto di rodaggio i padroni di casa hanno preso il largo nel corso della partita, uomo chiave della fuga Ryan Anderson che ha realizzato 9 punti consecutive (3 triple consecutive!) negli ultimi 45” del 3° periodo lanciando i suoi sul +14 (78-64). I Pelicans hanno toccato anche il +23 (97-74).

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 101-100
SAS: Belinelli 15, Duncan 14 (13 rimb), Green 13, Parker 23, Ginobili 20
DAL: Nowitzki 18, Chandler 8 /10 rimb), Ellis 26, Harris 17

Italian Job: Belinelli 15 pt (2/2, 3/6, 2/2), 2 rimb, 3 ass, 1 rec, 2 perse in 30’

NBA: Dallas Mavericks at San Antonio SpursI Dallas Mavericks hanno rischiato di rovinare la festa ai San Antonio Spurs, salvati dal solito Tony Parker; finale emozionante con Dirk Nowitzki che porta in vantaggio i suoi a 88” dalla fine col fadeaway del +2 (98-100), completando un break di 6-0, risposta da campione di TP9 che spara la tripla del contro-sorpasso 21” dopo (101-100)! Ginobili non riesce ad uccidere la partita lasciano gli 24” agli ospiti ma Chandler Parsons non realizzerà la tripla della vittoria. Molto bene Marco Belinelli, partito in quintetto con 15 punti!

Los Angeles Lakers – Houston Rockets 90-108
LAL: Boozer 17, Hill 7 (10 rimb), Bryant 19, Davis 11
HOU: Ariza 16, Jones 16 (13 rimb), Howard 13 (11 rimb), Harden 32

Dwight Howard, Kobe BryantJames Harden i suoi Houston Rockets invece riescono a rovinare il ritorno di Kobe Bryant (19 pt con 6/17 dal campo) in una partita a senso unico; il “Barba” realizza 22 dei suoi 32 nel primo tempo che si chiude sul +17 (45-62) con tanto di buzzer-beater di Jones.
I Lakers inseguiranno per il resto della partita toccando anche il -25 (70-95), inoltre si registra un infortunio alla gamba destra (frattura!) per il rookie Julius Randle.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Iceman

    E 9 stoppate…mostro

  • Verbal

    Che palle sti infortuni già alla prima!!

  • zed

    Fuochi d’artificio già alla prima gli spurs e i 3amigos dimostrano di aver ancora fame .davis ci fa capire ancora chi dominerà la lega nel prossimo decennio e i lakers sciorinano il solito repertorio sconfitta infortunio e Kobe che spara a salve

  • hanamichi sakuragi

    randle rottura della tibia… ma vaffanculo.. già facciamo cagare poi si rompono gli unici giocatori di avvenire… ora senza augurare il male a nessuno ma 3 giocatori buoni hanno avuto i lakers negli ultimi 3 anni.. bryant nash e randle…si sarebbe potuto fare male anche qualcun altro dovendo proprio scegliere…

  • Bruce Wayne

    potenzialmente il giocatore più forte nella storia del basket, mai visto uno così forte a quell’età

  • gasp

    Vaffanculo…Randle prima partita tibia e stagione forse finita…

  • mad-mel

    @iyw
    Forte lo e’ tanto, ma mi sembra veramente carica la tua frase.
    @ hanamichi chiaramente ho io Randle al fantasy…

  • low profile

    Iperboli o meno sto ragazzo per me non ha raggiunto nemmeno il 30% del suo potenziale, solo lui lo sa cosa potrà essere.
    Da quasi la pelle d’oca

  • Bj Elder

    Dio mio il monociglio, spaventoso! Comunque i pellicani hanno davvero un quintetto interessantissimo e di prospettiva più un ottimo sesto uomo come Anderson, al netto degli infortuni possono davvero dire la loro, se Davis e Gordon rimangono sani i play off potrebbero non essere un miraggio!

  • Gattoneoneone

    Ciao a tutti! Vi leggo da diversi anni, ma raramente ho commentato su questo sito. Da quest’anno, tuttavia, inizierò a farlo con più regolarità visto che ho la possibilità di vedere molte più partite rispetto agli anni scorsi.
    Ps. Tifo Lakers eheheh
    Ma mi reputo abbastanza oggettivo e non un fanboy, tranquilli.

  • Max

    il monociglio coem detto anche la setti,mana scorsa sui pronostici è uno dei candidati all’mvp se NO arriverà ai playoff.potenzialemente è uno di quei giocatori che può dominare la nba!!

  • Gattoneoneone

    Veniamo alla nottata. Su Davis si potrebbe stare qui a parlare per giorni: veramente un giocatore dominante, superbo in entrambi i lati del campo e praticamente inarrestabile. Se ha 21 anni e questo è soltanto l’antipasto, non oso immaginare quale sarà la portata principale. Pelicans che comunque vincono agevolmente contro dei Magic abbastanza spenti, guidati dal solo (favoloso) Vucevic.
    Di San Antonio-Dallas ho visto solamente gli ultimi tre minuti, e posso dire che gli Spurs mi sono parsi “affamati” come lo scorso anno, per cui occhio.
    Ora le note dolenti… I Lakers.
    Difesa a dir poco orripilante, Lin e Boozer sono imbarazzanti, Hill fa quello che può (poco). Kobe dopo un buon primo tempo non segna nemmeno un canestro dal campo nel secondo, ed è presto fatta la sconfitta. Come se non bastasse, pure Randle si infortuna, speriamo non sia nulla di grave, anche se pare esserlo.
    I Rockets non mi sono sembrati malaccio, Harden e Howard sono in forma, Ariza è un collante difensivo fantastico e un tiratore da 3 eccezionale, quello che serviva a Houston.

  • hanamichi sakuragi

    il monociglio è forte e sembra con testa sulle spalle e tanta voglia di migliorarsi. però dire che a 21 è più forte di, che so il primo nome che mi viene in mente, magic (mvp proprio a 21 anni) mi sembra eccessivamente eccessivo.

  • Max

    cmq noto che per accoppiamenti ed il resto dallas è la squadra che continua ad essere la più complicata per gli spurs

  • Mr. White

    Nessuno parla di Asik? Partita dominante e addizione sottovalutata nei Pelicans di quest’anno, la loro area è una perfetta no fly zone.

    Parsons orribile nel debutto a Dallas, e questi ultimi confermano di avere un bel punto debole nei playmaker (Parker ha fatto tutto quello che ha voluto).

    I Lakers sono una delle peggiori squadre della lega, poco da aggiungere. Lin è l’anti-basket, Kobe spara a caso, Hill è limitato, Boozer il suo lo ha fatto (eppure viene sempre criticato a prescindere), e Randle ha confermato chi ne metteva in dubbio l’integrità fisica (come ci si può rompere la tibia in un movimento così debole e scolastico??).

  • Gattoneoneone

    Magic (o Mr White? Come ti chiamiamo ora? 😀 )

    Boozer viene criticato perché merita di essere criticato. Questa notte è stato imbarazzante nel primo tempo, nella ripresa è andato leggermente meglio ma se sul -18 esulti come un pazzo dopo un gioco da tre punti c’è qualcosa che non va…

  • hanamichi sakuragi

    MR white kobe ha sparato a caso come harden però… come mai critiche solo a lui?

  • lilin

    quoto su asik…grande aggiunta in coppia con davis

    davis è un fenomeno…oltratutto fisicamente mi sembra si stia sviluppando ancora. deve stare solo molto attento a non esagerare con la massa muscolare, visto che già è il doppio rispetto a quando è entrato nella lega.
    nola pagherà forse lo scarso talento nel ruolo di 3 e le troppe incognite del back court ma potenzialmente è da play off.

    belinelli quest’anno sono convinto si toglierà molte soddisfazioni a livello personale.

    menzione per bryant che dice ad howard “SOFT”

  • InYourWais

    Med-Mal

    Mi sa che quella cosa non l’ho scritta io…io poi odio le iperboli quando si parla di giocatori ad inizio carriera…

    Sul Monociglio, ovvio che siamo davanti ad un giocatore che può fare storia, però prima di tutto diamogli il tempo di ottenere davvero qualcosa (per ora manco un 1° turno di PO), poi ricordiamoci che si tratta di un injury -prone, quindi potrebbe sempre avere qualche cazzo dal punto di vista fisico a rallentarlo

    Se uno poi vuole fare confronti, Kobe a 21 anni aveva appena vinto un titolo come spalla (di lusso) di Shaq, lo stesso Diesel a 21 anni andava oltre i 20+10 mooolto abbondanti, Magic aveva un MVP delle FInals, LBJ aveva statistiche da videogame, idem Durant

    Visto che si tratta dell’elite di questo gioco, mi pare sia in buona compagnia. Ma diamogli davvero tempo prima di metterlo in un Gotha che ora non gli appartiene

    Sfighissima per Randle, unico giocatore futuribile dei Lakers. Belle scenette tra Kobe ed Howard, del tutto inutili. Su Kobe, criticarlo ci sta, però era in pratica la prima partita ufficiale in 2 anni, diamogli tempo. Anche se ho il sospetto che di giornate del genere, da 30% al tiro e sconfitta, ne vedremo tante quest’anno

    Harden perchè andrebbe criticato? Ne ha messi 32, ha caricato di falli gli avversari, in una vittoria in carrozza. Poi come al solito le percentuali non sono eccellenti, ma difficile dire che non ha giocato bene

  • Iceman

    Altro punto di domanda,riuscirà a sviluppare un gioco in post rispettabile?
    Non credo possa giocare con quel corpo tutta la carriera da finta ala piccola

  • mad-mel

    Non male come sempre Duncan che a 39 anni prende per il culo quel pseudo difensore dell’anno di Chandler.

  • hanamichi sakuragi

    non ho detto che harden ha giocato male ma ha le stesse % di kobe.. che cmq è stato, il migliore dei suoi no? nonchè l’unico pericolo e quindi l’unico ad essere marcato seriamente.
    per cui % rivedibili assolutamente ma uguali a quelle di harden che ha trovato molto più spazio ed una difesa più scarsa. (non che quella dei razzi sia chissà che cosa sia chiaro)

  • InYourWais

    Tirare il 35% in una squadra che si è trovata anche sotto di 26, e tirare col 41% smazzando anche 6 assist, in una partita dominata dalla tua squadra, ritengo non sia la stessa cosa. Poi si può dire che Kobe ci ha provato ed è inutile criticarlo, però tra i due il duello non lo ha vinto di certo Bryant

  • hanamichi sakuragi

    sicuro che l’ha vinto harden. lapalissiano però in soldoni siamo
    kobe 6/17 harden 7/17 tutta questa differenza per cui si può incensare harden e criticare kobe onestamente non la vedo, il tutto senzo contare le attenuanti.

  • gasp

    …simili prestazioni, la squadra del barbuto ha vinto di 18 però teniamo conto che uno era in serata “10 mesi in gessato si fanno sentire”, per l’ altro è la normalità.

    Comunque domani ci sono molte cose di cui parlare…Rose, il Gallo, i nuovi Knicks

  • low profile

    stats che non cambieranno il mondo:

    con gli errori di ieri notte Kobe ha raggiunto quota 13,330 mattoni in carriera, -87 dalla vetta della all time bricks ancora capeggiata da Havlicek, per natale ci siamo.

  • Mr. White

    Sakuragi

    Ho criticato Kobe (che pure era al rientro agonistico, quindi con delle attenuanti) e non Harden, perché, a mio parere, quest’ultimo non ha demeritato, anzi ha gocato una buonissima partita, al di là delle percentuali che non sempre dicono tutto di una prestazione. Harden ha forzato la difesa a fargli sempre fallo in entrata, ed in questo ha compensato le solite scarse percentuali dal campo.

  • Michael Philips

    Buona stagione a tutti!

    Davis inizia col botto, ma quest’anno ci si aspetta tanto da lui. Dovrà abituarci a prestazioni super.

    Kobe è in campo e segna pur tirando male. Dopo l’infortunio è tanto che sia tornato, poi dai, è una vita che segna tirando male dal campo! 😀

    Dispiace un casino per randle.

    Spurs e Dallas regalano sempre belle sfide. Leonard se vuole il massimo dovrà fare qualcosa di assurdo in stagione. Ma nel sistema spurs non credo ci sia un giocatore che possa fare una stagione super a livello personale tale da farti guadagnare il massimo.