Chicago domina NY, bene Miami, Walker che esordio!

Chicago asfalta NY con super-Gasol, Kobe dice 31 ma L.A perde ancora male, Kemba salva Charlotte due volte, Westbrook 38 ma vince Lillard, bene Miami con Wade-Bosh e Cole!

Charlotte Hornets – Milwaukee Bucks 108-106 OT
CHA: Kidd-Gilchrist 17, Williams 19, Jefferson 14 (10 rimb), Stephenson 7 (13 rimb), Walker 26, Zeller 11
MIL: Middleton 17, Sanders 10, Knight 22 (13 ass), Antetokounmpo 10, Mayo 17

Milwaukee Bucks v Charlotte HornetsKemba Walker festeggia il suo rinnovo di contratto e il ritorno degli Hornets con tanto di doppio tiro decisivo contro i Milwaukee Bucks; il primo arriva a 1” dalla fine dei regolamentari ed è un tripla che vale il 100-100, in precedenza 1/2 dalla lunetta di Middleton per i Bucks. Nell’overtime regan l’equilibrio ma eccolo di nuovo, tripla di Kemba a 5” dalla sirena finale per il +2 (108-106), l’ultima chance ce l’avrà Middleton ma non avrà fortuna. Non benissimo l’esordio di Jabari Parker (8 punti in 36’)

Indiana Pacers – Philadelphia 76ers 103-91
IND: Scola 10, Hibbert 22, Miles 15, Sloan 15, Copeland 11, Stuckey 16
PHI: Johnson 12, Noel 6 (10 rimb), Wroten 22, Davies 12, Shved 18

Ad Indianapolis prestazione alla Anthony Davis per Roy Hibbert, 22 punti, 8 rimbalzi e 7 stoppate per lui nel successo contro i 76ers; match che ha avuto la sua svolta nel 3° quarto con un break di 16-6 (cominciato con 4 punti consecutivi di Hibbert) che ha dato il +11 (78-67) ai Pacers, in controllo fino alla fine.

Boston Celtics – Brooklyn Nets 121-105
BOS: Green 17, Sullinger 13, Olynyk 19, Bradley 15, Rondo 13 (12 ass), Smart 10, Thornton 10, Turner 10
BKN: Johnson 19, Garnett 10, Williams 19, Teletovic 20, jack 11

NBA: Brooklyn Nets at Boston CelticsRajon Rondo gioca l’opening, chiude con la solita doppia-doppia (13+12 assist) e guida i Celtics (8 giocatori in doppia-cifra) alla vittoria su Brooklyn; la partita dura giusto il primo tempo, +26 Celtics (67-41) dopo i primi 24’ con Rondo reo di 9 dei suoi 12 assist finali, per i Nets la bellezza di 20 palle perse in tutta la partita.

Miami Heat – Washington Wizards 107-95
MIA: Deng 12, Bosh 26 (15 rimb), Wade 21, Cole 23
WAS: Pierce 17, Gooden 18, Gortat 18, Wall 16 (11 ass), Porter 13

Washington Wizards v Miami HeatChris Bosh, Dwyane Wade e Norris Cole combinano per 70 punti nella vittoria in casa di Miami su Washington; partita molto combattuta e decisa solo negli ultimi 5’ di partita, sul -1 Washington (84-83) 6-0 Miami con tripla di Chalmers nel mezzo per il +7 (90-83) a 4’14” dalla fine, vantaggio che verrà difeso fino alla tripla spezza-gambe di Wade per il +11 (104-93) a 61” dalla fine.

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 109-102
TOR: Ross 13, Johnson 16 (10 rimb), Valanciunas 17, DeRozan 15 (11 rimb), Lowry 11 (10 ass), Patterson 10, Vasquez 12
ATL: Carroll 10, Millsap 13 (10 rimb), Horford 12 (13 rimb), Korver 20, Teague 10, Scott 20

Esordio sofferto ma vincente per i Toronto Raptors contro gli Atlanta Hawks; i canadesi scappano via e toccano anche il +17 (104-87) a 4’46” dal termine, Atlanta non ci sta e con le triple di Carroll e Scott arriva fino al -4 (103-99) a 1’26”. Toronto però non tremerà dalla lunetta (4/4) e si poterà a casa la vittoria.

Memphis Grizzlies – Minnesota Timberwolves 105-101
MEM:Randolph 25 (13 rimb), Gasol 32, Lee 14, Conley 16
MIN: Young 26, Rubio 12, Williams 18, Muhammad 13

Le torri di Memphis Randolph-Gasol dominano il pitturato contro Minnesota in match teso con una chiamata arbitrale dubbia; a 2’20” dalla fine il punteggio dice 96-96, Minnesota commette un’infrazione (out of bounds) con Rubio e da quella chiamata break di 5-0 Grizzlies per il +5 (101-96) a 1’23” dalla sirena. I T-Wolves rimontano, arrivano al -2 (103-101) a 31” ma Vince Carter chiuderà i giochi dalla lunetta.

New York Knicks – Chicago Bulls 80-104
NYK: Anthony 14, Stoudemire 12
CHI: Gasol 21 (11 rimb), Hinrich 12, Rose 13, Brooks 12, Gibson 22, McDermott 12

Italian Job: Bargnani DNP

NBA: Chicago Bulls at New York KnicksDesolante esordio dei New York Knicks che ne prendono 24 in casa dai Chicago Bulls di Pau Gasol (21+11), tirano col 36% dal campo (31/85) e mandano solo Anthony e Stoudemire in doppia-cifra; partita a senso unico uccisa con un 3° quarto da 31-17 da parte degli ospiti per il +24 (60-84). Bene Derrick Rose con 13 punti ma anche molto bene il rookie Doug McDermott con altrettanti punti in 24’

Denver Nuggets – Detroit Pistons 89-79
DEN: Faried 22 (17 rimb), Mozgov 13 (11 rimb), Afflalo 15
DET: Smith 25, Drummond 11, Augustin 15

Italian Job: Gallinari (DEN) 7 pt (1/3, 1/5, 4/4), 3 rimb, 2 ass, 1 rec, 1 persa in 18’ / Datome (DET) DNP

Partono col piede giusto anche i Denver Nuggets malgrado un Danilo Gallinari da 7 punti con 1/8 dal campo, il solito Kenneth Faried (22+17) ha fatto la differenza; successo sofferto per gli uomini di Brian Shaw che non sono mai riusciti a dare l’allungo se non a 2’58” dalla fine con un parziale di 8-0 che li ha portati dal +2 al +10 (87-77)!

Utah Jazz – Houston Rockets 93-104
UTA: Favors 16, Kanter 10, Burks 18, Burke 15, Booker 4
HOU: Ariza 20, Howard 22 (10 rimb), Harden 18 (10 ass), Papanikolaou 12

Doppie-doppie per James Harden e Dwight Howard nella vittoria in trasferta contro i Jazz per i Rockets; il break decisivo è arrivato ad inizio ultima frazione, Utah rimonta arrivando sul -3 (76-79) ma subirà 10 punti consecutivi con la bomba di Ariza che varrà il +13 (76-89) a 7’ dalla conclusione.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 119-99
PHX: Markieff Morrsi 21, Marcus Morris 12, Plumlee 10, Dragic 18, Bledsoe 16, Thomas 23
LAL: Bryant 31,Hill 6 (11 rimb), Davis 14, Ellington 13

Kobe Bryant, Eric BledsoeKobe Bryant spara il primo 30ello stagionale (31 con 11/25 dal campo) ma i Lakers cadono di nuovo, stavolta per mano dei Phoenix Suns; match già indirizzato dopo i primi 12’ con i Suns avanti 33-19. L.A riuscirà a ricucire nel 3° fino al -6 (61-55) ma poi subirà un mega parziale di 34-11 sprofondando sul 95-66.

Sacramento Kings – Golden State Warriors 77-95
SAC: Gay 14, Cousins 20 (11 rimb), Collison 13
GSW: Green 12 (10 rimb), Thomspon 19, Curry 24 (10 rimb), Speights 16

Terza vittoria fuori casa della notte firmata dai Golden State Warriors degli “Splash Brothers” ai danni dei Kings rei di più palle perse (27) che di tiri realizzati (24); Sacramento va al riposo sul +2 (49-47) ma si spegnerà nella ripresa realizzando solo 28 punti (14 e 14) nei due quarti successivi e subendone 48!

Portland Trail Blazers – Oklahoma City Thunder 106-89
POR: Batum 16, Aldridge 27, Lopez 11 (11 rimb), Matthews 22, Lillard 10, Kaman 12
OKC: Ibaka 10, Westbrook 38, Thomas 14

Spettacolo al Moda Center di Portland con i Trail Blazers che sopravvivono ai 38 punti di Russell Westbrook vincendo nell’ultimo quarto; i padroni di casa entrano sul -2 (75-77), tripla di Matthews seguita da un’altra tripla di Lillard e dal gancio di Kaman, 8-0 che lancerà Portland alla vittoria, la quarta frazione dirà 31-19 Trail Blazers con Westbrook autore di soli 2 punti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Gattoneoneone

    Comunque ho appena visto i Bulls. Va bene che giocavano contro dei Knicks al limite dell’osceno, va bene che siamo alla prima, ma questi sembrano davvero tosti.
    L’aggiunta di Gasol dà una dimensione offensiva invidiabile, e questo Gibson è veramente un bel giocatore. Se Rose resta sano, Butler conferma i progressi e McDermott si ambienta a dovere, li reputo la favori ad Est.

  • Jeffrey

    “ma darli per spacciati alla prima partita contro Portland mi pare esagerato!
    vabbè che si diceva lo stesso di KD dopo le prime partite perse per mancanza di RW
    diamogli qualche partita per assestarsi, ma sopratutto diamo il tempo a Reggie di tornare!
    secondo me potremo vedere rw da guardia…”
    Nitro come hai detto tu il problema è lo stesso da tempo però, poi io son convintissimo che Westbrook (secondo me anche più di KD) col coach giusto che lo sappia indirizzare come si deve potrebbe fare faville

  • nitrorob

    “Nitro come hai detto tu il problema è lo stesso da tempo però, poi io son convintissimo che Westbrook (secondo me anche più di KD) col coach giusto che lo sappia indirizzare come si deve potrebbe fare faville”

    ah questo penso sia chiaro pure ai muri purtroppo!
    infatti per il bene dei giocatori spero che prima o poi trovino una squadra o un coach decente!
    (a dir la verità speravo si muovesse qualcosa in estate visto che le voci c’erano! ma vabbè)

  • gasp

    Gattoneoneone
    Per me Chicago era già da luglio la favorita ad Est dopo il ritorno di LeBron, perché la nuova Cleveland ha troppi se e ma che non la vedo almeno subito da titolo…domani vedremo

  • LocoDice

    personalmente il discorso “è presto per sentenziare” non lo capisco molto. Cioè a questo punto si può parlare di squadre già in forma e quelle un po’ meno pronte, però se una squadra è strutturata male c’è poco da fare. Parlo dei Knicks, dei Lakers, dei Nets e compagnia. Se una macchina di F1 è progettata male fin dall’inizio (tipo la ferrari quest’anno) non colmerà mai il gap con quelle già pronte per vincere. Cosa potranno mai fare di più NY con il ritorno di Calderon?!

  • Gattoneoneone

    Gasp

    Vero, anche se io continuo a nutrire qualche minima speranza per Washington.. Se Pierce sta bene (giocasse sempre come stanotte sarebbe perfetto ehehe), Beal ritorna in forma e non avranno infortuni, io li vedo molto promettenti.

  • zed

    Bravi ragazzi quasi 60 commenti senza fare la solita disputa fra kobe e LeBron o fra passato e presente quest’anno ci divertiamo

  • hanamichi sakuragi

    per quanto riguarda il discorso contratto dei lakers puntualizzo che kobe al minimo avrebbe preso qualcosa come 18 mln di $, mi pare di ricordare. meno non poteva prendere.

    sul discorso thunder condivido stoppani: perle ai porci. nel corso dei 4 anni, in giro per l’nba, si sono trovati liberi vari allenatori .. ad esempio.. Messina? o Sloan? o Hollins.. bastava poco a migliorare l’incapace in panchina

    discorso heat – cavaliers: secondo me 4 anni fa gli heat a talento erano di molto superiori questi cavaliers non fosse altro per wade che era uno dei primi 3 giocatori al mondo e nè love nè irving lo sono ad oggi. quello che però hanno i cavaliers in più è un waiters dalla panca ed un vareajo che se sano regala a lebron un centro difensivo che non aveva da quando portò i suoi talenti a south beach. altro fattore fondamentale a vantaggio dei cavaliers è che, a differnza degli heat, non ci saranno dubbi sulle gerarchie, ed uno come love avrà in bosh un esempio cristallino di cosa è necessario fare x vincere. li ritengo quindi nel complesso più funzionali e attrezzati degli heat 4 anni fa. per me possono vincere il titolo (se l’allenatore non è un incapace) e la finale di conference è l’obiettivo minimo.

  • Lo prendo come un “Non ci interessa”

  • onic

    no FMB vai di post pronostici
    .

  • lilin

    washington deve recuperare i pezzi e poi ci sarà da diveertirsi

    sbaglio o c è stata una buona prestazione di porter?

  • gasp

    Gattoneoneone
    Il vero problema di Washington è la continuità: già dall’ anno scorso potevano tranquillamente essere una top 4 della Eastern per il talento che hanno, ma l’ incostanza del rendimento della squadra sono arrivati appena a 44 W…quest’ anno anch’io spero che possano dire la loro.

    F.M.B
    Di cosa? Prima andavo di fretta e alcuni post non li ho visti

    Hana
    Mah, è la difesa? Negli Heat di 4 anni fa la fase offensiva era “palla a LeBron e Wade” ma difensivamente erano già un top team, praticamente il contrario di questi Cavs…sappiamo bene che l’ attacco vende i biglietti, la difesa fa vincere gli anelli

  • InYourWais

    Cioè, ora Messina, ovvero uno che quest’anno per la prima volta fa l’assistente, oppure Sloan che ha 90 anni e mai lo abbiamo visto fuori da Utah, e persino Hollins, sono tutti “sicuramente” meglio di Brooks?

    Io non capisco da dove vi derivino queste certezze incrollabili. E’ già complicatissimo giudicare un giocatore, il suo impatto, il suo rendimento, e ci mettiamo a dare giudizi insindacabili su gente che neanche scende in campo?

    Beh io queste certezze sull’handicappataggine di Brooks non ce le ho. Nel 2012 è arrivato in finale, nel 2013 gli si è rotto Westbrook (ora venitemi a dire che PJax avrebbe mai vinto un titolo coi Bulls se si fosse rotto Pippen ad inizio PO, o Riley se si rompeva Worthy), lo scorso anno Ibaka ha saltato 2 partite nel momento più importante, e poi hanno perso contro una squadra che a detta di tutti ha giocato un basket superlativo, ed ha asfaltato tutti quelli che gli si sono presentati davanti

    Ora, per me questo è sufficiente a pensare che Brooks non sia un idiota, e che è una assoluta cazzata dire che 2/3 degli allenatori NBA sono migliori di lui. Poi per carità, non lo giudico un genio, ma questo non significa che improvvisamente basti mettere Sloan o Messina per andare dritti verso l’anello

    Ormai OKC sta prendendo il posto di LBJ o Miami, basta gettare merda che tutto va bene, il fatto che stanotte si siano presentati senza KD, Lamb, Jackson e Morrow, su un campo ostico come quello di Portland, non conta, bisogna solo dire che Westbrook è un demente e che Allegri al posto di Brooks spaccherebbe culi

    Beh, io personalmente non sono d’accordo

  • nitrorob

    IYW sei quello vero o sei un troll???
    da quando sono qua non ti ho mai sentito difendere ne RW ne OKC, che t’è successo???ahahah
    cmq sicuramente ci saranno coach migliori che con quei giocatori potrebbero fare meglio, ma potrebbe andare anche peggio
    pensa se prendevano che so…. d’antoni ahahahahah
    dai vediamo,
    il discorso del progetto che parte male è vero, ma non penso che ora si possa dire!
    alla fine se una macchina va male si vede di solito dopo 4 gare (su 20)

  • gmc

    Adesso so che è l’ opening, ma ” la miglior classe draft dal 2003″ con i “nuovi LeBron e Melo” che non hanno fatto faville…il 23 da akron fece 25+9 e melo 12+7…sarò felice di vedere alla fine delle stagioni da 20-25 punti a partita per entrambi, ma non li vedo nuovi fenomeni come li pompano i media

  • Vi interesserebbe un post (alle ore 21) ogni giorno per i pronostici della notte? Post che poi verrebbe cancellato la mattina dopo per farvi commentare le partite

  • Michael Philips

    FMB

    i pronostici li facevamo in passato quindi per me no problem.

    Se metti un post sarebbe magari curioso tenere il conto di chi azzecca il pronostico e quante gare azzecca e fare una classifica aggiornata giorno per giorno.

    Non si vince nulla ok, ma forse aiuterebbe a creare una continuità di pronostici ogni giorno.

  • lilin

    beh io guardando jabari parker vedo un grande giocatore…secondo me da un momento all’altro la super prestazione già la caccia…wiggins boh e sono curioso pure di vedere la stagione di noel.

    a ma glen rice jr. dopo aver fatto faville in preseason nada??

  • gasp

    F.m.B
    Concordo con Mp, sarebbe divertente fare pronostici e tenere una classifica

  • Jeffrey

    +1 per i pronostici e per l’idea di MP

  • Andata, ci vediamo alle 21!

  • mad-mel

    Sconfitta prevista e sconfitta è stata.
    D’altronde i knicks sono una squadra con i lavori in corso per antonomasia.
    Se hai davanti la squadra più forte ad est assieme a Cleveland e già bella rodata la vedo dura vincerla.
    Anzi aggiungi l’infortunio all’ultimo di Calderon, il blowout era nell’aria.
    Stanotte sarà un’altra dura nottata ma non sono queste le partite che i knicks devono vincere.
    Certo sono curioso di vedere gli atteggiamenti e le espressioni che farà Melo.
    I primi giudizi si potranno dare a Natale.
    E’ una stagione di transizione si sa.

    Qualche nota positiva cmq si può ricavare: nel primo tempo un principio di triangolo si vedeva e Stat mi sembra in una buona condizione fisica.

  • cuni

    nitrorob

    anche a me è passato per la testa che fosse un troll, non tanto per quello che scrive ma perché ho notato che ci sono 2 in your wais… uno è “InYourWais” e l’altro è “in your wais”…le cose sono due, o IYW ha due “account” per così dire o uno lo copia e scrive a suo nome…fatto sta che lui mi pare che avesse il nick tutto in minuscolo… sì, sono un detective!