Bryant tranquillizza l’ambiente: “Fedele ai Lakers!”

La stella dei giallo-viola sta regalando perle notte dopo notte ma il reocrd piange (0-4), i tifosi sono scontenti e hanno iniziato a pensare ad una partenza del loro beniamino, che smentisce subito!

KobeKobe Bryant (36 anni) c’è…il problema è che non ci sono i Los Angeles Lakers! Il “Black Mamba” in queste prime 4 partite di Regular-Season ha dimostrato di essere ancora uno dei giocatori d’elité della Lega regalando pure giocate sensazionali, la squadra però non c’è e lo 0-4 di inizio stagione ha già stroncato quel poco di ottimismo che c’era nell’0ambiente Lakers.

Il calendario di certo non è stato dei più abordabili con Rockets, Suns, Clippers e Warriors ma la squadra, tolto Kobe, non ha dato segnali positivi tanto che i più fedelissimi “Kobe Boys“, oltre ad invocare l’ingiustizia nel vedere il loro beniamino così in difficoltà, hanno pure iniziato a pensare che potrebbe pure lasciare Hollywood, idea che non ha mai sfiorato la mente del #24:

Ho sentito molto parlare di me in questi giorni ipotizzando che potrei lasciare i Lakers per andare a giocare in una contender in questa ultima fase della mia carriere…non è quello che farò, io sono estremamente fedele a questa franchigia!

Nell’intervista a 1050 ESPN Radio di New York è tornato indietro nel tempo a quel 2007 che, secondo al “The Sun”, lo vide ad un passo dal lasciare Hollywood ma:

Si, mi sarebbe piaciuto essere ceduto però però non era facile prendere quella decisione anche perché non c’erano alternative.

Infine ha parlato della Free-Agency dei Lakers parlando anche del suo migliore amico finito ai Chicago Bulls:

È stato davvero dura accettare di perdere tutti quei Free-Agent, Melo è tornato a New York, LeBron a Cleveland, non siamo stati fortunati ma ho preso conforto nel fatto che i Lakers hanno fatto assolutamente tutto il possibile per farcela, assolutamente tutto il possibile.Per quanto riguarda Pau (Gasol) gli abbiamo offerto un contratto incredibile, la fanchigia ah lavorato sodo a differenza del 2007 quando si sono adagiati, ci hanno provato e provato fino alla fine ma non ha funzionato.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B