Hayward castiga i Cavs, Spurs in extremis, Suns K.O!

LeBron castigato sulla sirena da Hayward, tante vittorie di misura nella notte con San Antonio, Washington, Detroit e Orlando (sulla sirena!) vincenti, GSW asfalta i Clippers, Suns K.O!

Charlotte Hornets – Miami Heat 96-89
CHA: Stephenson 8 (13 rimb), Jefferson 28 (10 rimb), Walker 18, Zeller 13
MIA: Bosh 23 (13 rimb), Wade 25

Dopo 16 sconfitte consecutive contro Miami finalmente gli Horntes riescono a superare la franchigia di South Beach grazie al dominante Al Jefferson (28+10); partita equilibrata fino a 3’34” dalla fine del 3° quarto, sul -2 Heat (62-60) Charlotte chiude la frazione con un parziale di 10-2 che verrà esteso a 17-4 dopo i primi 2’ del 4° periodo per il +15 (79-64)! Miami tornerà in partita fino al -3 (88-85) a 2’17” ma la tripla spezza gambe di Kemba Walker (tirata in testa all’ex compagno di UConn Napier) chiuderà i giochi sul +6 a 1’53”.

Philadelphia 76ers – Orlando Magic 89-91
PHI: Davies 20, Wroten 27, McDaniels 12
ORL: Harris 18, Frye 13 (11 rimb), Vucevic 17, Fournier 10, Gordon 15

Orlando Magic v Philadelphia 76ersNon poteva che finire all’ultimo tiro la sfida tra i 76ers e i Magic con in palio la prima vittoria stagionale, andata ai Magic grazie a Tobias Harris; a 4” dalla sirena Sims spara la tripla dell’89-89 per Phila ma l’ala dei Magic esce dai blocchi, catch-and-shot e canestro con 1 decimo sulla sirena per il successo! Inoltre da sottolineare l’infortunio alla caviglia per Nerlens Noel.

Boston Celtics – Toronto Raptors 107-110
BOS: Green 20, Sullinger 19 (16 rimb), Olynyk 18 (13 rimb), Bradley 16, Rondo 13 (10 rimb, 15 ass)
TOR: Patterson 14, DeRozan 23, Lowry 35, Williams 11

Rajon Rondo registra la tripla-doppia (13+10+15) ma Boston deve cedere di misura contro i Raptors di un ispirato e decisivo Kyle Lowry; finale in volata, Marcus Smart segna da 3 il canestro che vale il 105-105 e la stessa matricola a 55” dalla fine conquista un rimbalzo difensivo ma perde palla! Da questa palla persa arriva il gioco da 3 punti di DeRozan per il è3, Rondo accorcia dalla lunetta ma a 8” Lowry manderà i titoli di coda col layup del nuovo +3. Green avrà la palla del pareggio ma non andrà a segno.

Brooklyn Nets – Minnesota Timberwolves 91-98
BKN: Johnson 22, Garnett 2 (11 rimb), Lopez 10, Williams 19, Jack 14
MIN: Wiggins 17, Young 10 (11 rimb), Oekovic 16 (11 rimb), Martin 26, Rubio 14 (12 ass)

Andrew Wiggins batte finalmente un colpo un colpo (17 punti con 7/12 dal campo) e Minnesota espugna il Barclays Center di Brooklyn; Nets che vedono lo striscione del traguardo sul +2 dopo un floater di Joe Johnson (91-89) a 88” dalla fine, peccato che sarà anche l’ultimo canestro della partita, i T-Wolves realizzeranno gli ultimi 9 punti dell’incontro!

Detroit Pistons – New York Knicks 98-95
DET: Monroe 23 (18 rimb), Smith 8 (10 rimb), Jennings 12, Augustin 12, Jerebko 11
NYK: Anthony 13, Smith 17, Shumpert 15, Stoudemire 15, Hardaway Jr, 20

Italian Job: Bargnani (NYK) DNP / Datome (DET) DNP

Primo hurrà anche per i Detroit Pistons che di misura si prendono il loro primo referto rosa della stagione, vittime i New York Knicks; finale convulso e confuso, a 7” Hardaway Jr. spara la bomba del -3 (97-94), Caldwell-Pope va in lunetta per chiudere ma trema troppo e cimmette 0/2 lasciando una chance agli ospiti fermati subito col fallo sistematico all’europea. Con 2” sul cronometro l’idea è mettere il 1° e sbagliare il 2°, Shumpert esegue ma il rimbalzo lo prenderà Detroit!

Milwaukee Bucks – Chicago Bucks 86-95
MIL: Knight 10, Middleton 11, Antetokounmpo 13
CHI: Dunleavy 12, Gibson 23 (10 rimb), Gasol 22 (14 rimb), Butler 14, Rose 13

Derrick RoseTorna Derrick Rose e Chicago batte sulla distanza i i Bucks con ancora una volta un ottimo Pau Gasol (22+14); Bucks che hanno dato molto filo da trocere ai Bulls, costretti ad arrendersi solo a 3’29” dalla fine per via di un 5-0 firmato Butler-Hinrich che ha ha dato il +8 (80-88) agli ospiti.

Washington Wizards – Indiana Pacers 96-94 OT
WAS: Pierce 11, Gortat 14 (10 rimb), Temple 16, Wall 31 (10 ass)
IND: Hill 14, Sloan 31, Copeland 19 (12 rimb)

Un straordinario John Wall (31+10) guida i Wizards al 4° successo consecutivo anche se contro Indiana è stato necessario un tempo supplementare; Sloan pareggia a 6” dalla fine dei regolamentari sull’84-84, ultimo tiro a Paul Pierce che però non trova il canestro. Overtime Wall realizza 6 punti su 12 di squadra compreso quell’1/2 a 12” dalla fine per il +2 (96-94) che sarebbe potuto costare caro se Hibbert avesse realizzato la tripla sulla sirena.

San Antonio Spurs – Atlanta Hawks 94-92
SAS: Leonard 11, Duncan 17 (13 rimb), Green 10, Parker 17, Diaw 11, Ginobili 12, Joseph 10
ATL: Carroll 17, Millsap 17, Horford 10, Scott 12

Italian Job: Belinelli 1 pt (0/1 da 2, 1/2 tl), 1 rimb,1 persa in 4’

NBA: Atlanta Hawks at San Antonio SpursTornano in campo i campioni NBA e anche il successo molto sudato contro gli Hawks; anche all’AT&T Center finale in volata, decidono l’incontro i 2 liberi a 3” dalla fine di Manu Ginobili per il 94-92 con Boris Diaw che poi sulla sirena stopperà il tentativo da 3 di Pero Antic

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 91-102
PHX: Marcus Morris 20, Bledsoe 23, Tucker 5 (11 rimb), Green 11
MEM: Randolph 10, Gasol 18, Lee 22, Conley 24 (11 ass)

I Phoenix conoscono la loro prima sconfitta stagionale per mano dei Memphis Grizzlies trascinati stavolta da suo Conley-Lee; squadre che vanno al riposo con i Suns avanti 52-46 però i primi 5’ della ripresa sono fatali, 18-5 il parziale Grizzlies per il +5 (59-64), Phoenic accuserà il colpo e toccherà anche il -15 nell’ultimo periodo.

Utah Jazz – Cleveland Cavaliers 102-100
UTA: Hayward 21, Favors 21 (10 rimb), Kanter 18, Burks 11
CLE: James 31, Love 14, Irving 34

Gordon Hayward, Tristan ThompsonNon c’è pace per i Cavs di LeBron James (31 punti), sconfitti ancora e stavolta proprio all’ultimo tiro; ospiti (Waiters usato da 6° uomo, Marion al suo posto) che inseguono per tutta la partita co uno massimo due possessi di distanza, poi Utah commette un grave errore con Favors che fa fallo sul tiro da 3 di LBJ, James non trema e fa 3/3 a 3” per il 100-100, i Jazz hanno un ultima chance…che va a segno sulla sirena grazie ad un jumper di Gordon Hayward!!!

Sacramento Kings – Denver Nuggets 131-109
SAC: Gay 29, Cousins 30 (11 rimb), McLemore 10, Collison 10, Casspi 11, Landry 18
DEN: Chandler 13, Lawson 13, Arthur 11

Italian Job: Gallinari 7 pt (0/1, 1/6, 4/4), 4 rimb, 1 ass, 1 persa

I Sacramento Kings non scherzano affatto, si riconfermano sui Denver Nuggets di un Gallinari da soli 7 punti in 15’ con un super DeMarcus Cousins (30+11); la partita finisce alla prima sirena con i padroni di casa avanti 40-19 e DMC reo di 16 punti!

Golden State Warriors – Los Angeles Clippers 121-104
GSW: Barnes 10, Green 24, Bogut 6 (14 rimb), Thompson 19, CUrry 28, Barbosa 13
LAC: Griffin 14, Jordan 17 (13 rimb), Redick 12, Paul 15 (12 ass), Crawford 24

Los Angeles Clippers v Golden State WarriorsNon c’è partita all’Oracle Arena di Oakland dove i Warriors hanno dominato i Clippers, 47 punti per gli “Splash Brothers” con ben 15 triple a segno di squadra su 25 tentate (60%), all’intervallo Curry-Thompson hanno già combinato 25 punti e i Warriors avanti 65-42 solo grazie al buzzer-beater da 2 di Chris Paul

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B