Smart e Rubio caviglie K.O, Anthony ancora spaesato?

La matricola di Boston e il PG spagnolo di Minnesota infortunati seriamente in nottata, Waiters tarda all’inno per motivi religiosi mentre a NY Melo aha ancora difficoltà col triangolo.

WireAP_1b4016a622db44ab9a040376cb676b21_16x9_992• Nottata agro-dolce per i Boston Celtics che hanno si vinto contro Indiana ma hanno perso per minimo 2 settimane il rookie Marcus Smart (20 anni); l’ex Oklahoma State si è distorto la caviglia durante l’inizio del 3° quarto, dopo una palla rubata in difesa l’esterno si è buttato dentro ma nell’atterrare la caviglia si è piegata! Molta paura soprattutto per via della barella che ha scortato il giocatore fuori dal campo, ma fortunatamente non sono state rilevate fratture.

• Anche i T-Wolves hanno subito una perdita non da poco, Ricky Rubio (24 anni) si è infortunato alla caviglia sinistra in una penetrazione, anche per lui fortunatamente non sono state rilevate frattura all’arto e per i tempi di recupero saranno più o meno li stessi del collega dei Celtics

Dion Waiters (22 anni) è stato uno dei protagonisti della vittoria dei Cavs in quel di Denver, il giocatore però non era presente durante l’inno Nazionale in quanto era occupato a pregare; il giocatore di fede musulmana è rimasto negli spogliatoio a pregare durante l’inno chiedendo poi scusa nel dopo partita.

B14__5YCMAEVm2E.jpg-large• A New York continuano i lavori in corso dei Knicks col l’attacco a triangolo, anche stanotte Carmelo Anthony (30 anni) ha faticato molto chiudendo con 19 punti ma 5/20 dal campo: “Sto lavorando per trovare la mia Confort-Zone, la viua per poter giocare bene cosa che ne io ne la squadra sta facendo” ecco come si è presentato Melo ai microfoni nel post-partita (foto destra)

• Ad Oklahoma City Reggie Jackson (24 anni) è finito nell’occhio del ciclone dei fans che lo hanno criticato per essere troppo egoista in campo, lui ha risposto così: “Io non gioco per i fans e quindi non sono preoccupato, i miei compagni sanno cosa valgo e sanno che do tutto me stesso quando sono in campo, questo è quello che mi importa!”

• I Chicago Bulls stanotte non hanno schierato Derrick Rose (26 anni), terza partita da DNP ma tranquilli, è stato solo un riposo precauzionale.

Steve Nash si è aperti ai fans dei Los Angeles Lakers via Facebook per parlare della sua situazione, qui sotto il lungo messaggio

Schermata 2014-11-08 alle 09.37.31

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B