NCAA 2014/2015 Preview: Top 5+1 Junior

Dopo aver esaminato ieri i migliori Senior del campionato, oggi andiamo a vedere quali saranno secondo noi i migliori Junior in campo.

Fred+Van+Vleet+NCAA+Basketball+Tournament+rF2x9l9drf3xFred Van Vleet (Wichita State, G)
L’epitome del playmaker, basta metterlo in campo e tutti i suoi compagni giocano meglio, i coach avversari impallidiscono davanti alla sua capacità di prendere sempre la decisione giusta, non è un atleta irresistibile, ma anche in difesa è sempre lui la guida degli Shockers, infatti l’anno scorso era il miglior ladro della squadra, l’anno scorso in 22 partite non ha perso più di un pallone.

Montrezl Harrel (Louisville, Ala)
La stella di Louisville è pronto a guidare i suoi Cardinals quest’anno, il suo mix di aggressività, istinti e tenacia è ciò che lo ha portato ad essere nel first-team All-American, ma da quest’anno ha sviluppato molto il suo gioco offensivo, ha aggiunto il tiro da fuori, dato che la squadra di Pitino quest’anno giocherà molto la motion offense, e in più ha dichiarato in varie occasioni di volere dare l’esempio a tutta la squadra non in attacco, ma in difesa.

des.s1208iowambbGeorges Niang (Iowa State, Ala)
Allora, mettiamola così, già l’anno scorso in attacco era pressoché incontenibile, non avendo proprio ciò che si definisce come: buona forma fisica. Quest’estate con un programma finalizzato a cambiarla sua dieta estremamente, ha perso 13kg, da 108 a 95, i Cyclones, capeggiati da “Gorgeous George” potrebbero essere una vera sorpresa quest’anno.

Caris LeVert (Michigan, G)
L’attacco dei Wolverines è il migliore della nazione da ormai due anni, e John Beilein ci è riuscito senza mai avere grandi star sul perimetro o imponenti lunghi, è passato dalle mani di Hardaway Jr. a quelle di Burke, Stauskas e quest’anno sarà il turno di LeVert, che è il giocatore perfetto per questo sistema, ottimo tiro dal palleggio e sugli scarichi, gran penetratore e passatore, se Michigan riesce ad essere la squadra con la miglior fase offensiva per il terzo anno consecutivo, ci divertiremo molto a vederli giocare.

Ron Baker (Wichita State, G)
Arrivato come un buon tiratore ma niente di più, l’anno scorso abbiamo scoperto che Baker è molto più di questo, può segnare in tutti modi, e creare per i suoi compagni, insieme a Van Vleet forma la miglior coppia difensiva di guardie nella nazione, forse anche quella con l’IQ cestistico più alto, Wichita State quest’anno potrebbe tentare un’altra scalata, e magari arrivare fino in fondo nel torneo NCAA.

Brandon+Ashley+New+Mexico+State+v+Arizona+NE2EVFQHxGElBrandon Ashley (Arizona, Ala)
In ritorno dopo un infortunio che lo ha tenuto fuori per le ultime 14 partite della scorsa stagione, Ashley sembra più pronto che mai ha fare “the next step” è più esplosivo, più duro, ma soprattutto ora ha una motivazione, come ha spiegato, l’anno scorso prendeva tutto come se gli fosse dovuto, non si impegnava, adesso ha capito che se vuole fare della pallacanestro il suo mestiere deve essere più affamato, e io, come credo tutti voi, non aspetto altro che vederlo in campo con l’aggressività preannunciata.

 

 

TOP 5+1 SENIOR

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste