Silver controcorrente: “Si al gioco d’azzardo!”

Il Commissioner NBA è andato contro tutto e tutti parlando di una spina nel fianco che muove miliardi di dollari all’anno, chiedendo di legalizzare le scommesse nella Lega.

SilverAdam Silver ancora una volta si è confermato un Commissioner innovativo, pionieristico e anche uno con la faccia tosta visto l’ultima idea/provocazione che ha rilasciato, come sapete il gioco d’azzardo è un argomento molto spinoso negli States e Silver lo vuole legalizzare per quanto riguarda l’NBA!

Le scommesse sono una vera e propria paura per i governatori tanto che, come tutti voi sapete, a Las Vegas c’è il bando di creare/sposatre una franchigia NBA, qualche settimana fa l’NBA si era schierata contro il New Jersey, lo stato di Atlantic City, che chiedeva di poter legalizzare le scommesse sullo sport.
Il commissioner Silver ha fatto un dietrofront e in una intervista al New York Times ha detto

Il Congresso dovrebbe legalizzare la scommessa nello sport in tutti gli Stati. Dobbiamo portare alla luce del sole tutto il business clandestino, perché ormai il gioco d’azzardo è diventato una forma accettata e popolare di spettacolo

Poi ha fatto un confronto al di là dell’Oceano

Al di fuori degli Stati Uniti le scommesse sportive ed altri giochi d’azzardo sono molto popolari, ampiamente legali e soggettoi a regolamentazione. In Inghilterra, per esempio, una scommessa sportiva può essere effettuata su uno smartphone, in un chiosco dello stadio o anche utilizzando un telecomando televisivo.

Ecco la proposta

Alla luce di queste tendenze nazionali e globali, le leggi in materia di scommesse sportive dovrebbero essere modificate. Il congresso dovrebbe adottare un quadro federale che consente agli Stati di autorizzare le scommesse su sport professionistici, soggetti a rigorosi requisiti normativi e le garanzie tecnologiche.
Questi requisiti dovrebbero includere:
• Il monitoraggio e la comunicazione dei movimenti insoliti
• Un protocollo di licenze per assicurare operatori di effettuare scommesse legittime
• Misure di verifica per l’età minima
• Tecnologia geo-blocking per assicurare scommesse solo dove è legale
• Meccanismi per individuare ed escludere le persone con problemi di gioco d’azzardo
• Responsabilizzare chi gioca d’azzardo

Volete un’idea di cosa sono e quanto muovono le scommesse negli States? Riportiamo qui di seguito l’analisi di Massimo Lopes Pegna (Gazzetta dello Sport):

Il giro d’affari negli Usa è pazzesco: si parla di 100 miliardi di dollari all’anno (miliardi!). Quasi tutto illegale. Perché a parte il Nevada, l’azzardo nello sport è proibito in tutti gli altri Stati. Per capire, solo sull’ultimo Super Bowl, la finalissima del football, sono stati postati 8 miliardi; sul torneo di basket college, che a marzo incolla per tre settimane gli americani ai teleschermi, 2.5 miliardi; sul baseball 30-40 miliardi, sul football universitario 60-70. Queste cifre sono della Nbc e includono anche quelle legali.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B