James sugli Spurs: “Mi hanno aiutato a crescere”

Stanotte il “Chosen One” riceverà a Cleveland quegli Spurs che lo scorso giugno gli hanno privato del sogno di realizzare il “Three-Peat”, lui non li vede come rivali ma anzi…

Duncan-JamesNel 2007 gli rifilarono una dura lezione battendo per 4-0 i Cleveland Cavaliers alle NBA Finals, si è preso la sua rivincita nel 2013 con i Miami Heat ma ridere per ultimi (per ora) sono stati di nuovo loro umiliando gli Heat alle ultime Finals, tra LeBron James (29 anni) e i San Antonio Spurs vive una forte rivalità…anche se lui non la vede così.

Il cantiere dei Cleveland Cavaliers 2014715 stanotte ospiterà i campioni NBA in un match moralmente importante per gli uomini di coach David Blatt, inevitabili le domande a LeBron sul suo rapporto con gli speroni che lui ringrazia:

Non direi che si tratta di una rivalità, ma di un rispetto reciproco, giocare contro di loro è grande competizione e hanno sicuramente mi hanno aiutato a crescere lungo la strada e, spero, di averli spinti/motivati.

Le Finals 2014 sono ancora un ricordo vivido nella mente del #23 che non può fare altro che ammettere la superiorità degli avversari

Loro hanno giocato ad un livello altissimo come e quando volevano, avevano il movimento della palla, ragazzi in grado di segnare ogni tiro, avevano ritmo, spazio e il tutto si è tradotto nel titolo vinto.

James in questo inizio d stagione sta giocando una media di 39,1 minuti (3° in NBA), la sua presenza in campo è vitale per questi nuovi Cavs ma lui spera che col proseguire della stagione ci siano miglioramenti e meno minuti, intanto l’eterno Tim Duncan (38 anni) ha espresso la sua sul ritorno del figliol prodigo in Ohio

È una cosa che credevo non potesse accadere, invece è successo e lo rispetto molto per quello che ha fatto; tornare a casa per aiutare questa nuova squadra a vincere il titolo, non ho visto molto di loro ma so che hanno davvero tanto talento, All-Stars e giocatori validi, si tratta di trovare la giusta alchimia…e spero non la trovino presto!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B