Thriller Milwaukee, colpo Bryant, che errore LeBron!

San Antonio espugna Cleveland con James protagonista in negativo, Kobe si vendica a Houston, 3 overtime a Brooklyn per la W dei Bucks, buzzer-betaer per Indiana, ok Mavs e Raptors.

Cleveland Cavaliers – San Antonio Spurs 90-92
CLE: James 15, Love 10 (11 rimb), Varejao 23 (11 rimb), Irving 20
SAS: Leonard 12 (10 rimb), Duncan 19 (10 rimb), Diaw 19, Joseph 10

Italian Job: Belinelli DNP

GinobiliSan Antonio passa a Cleveland di misura e con l’aiuto di un LeBron James non in serata e reo di un sanguinosissimo errore nel finale; partita equilibrata e volata di conseguenza in volata, a 9” Manu Ginobili va in lunetta con gli Spurs avanti 90-91, l’argentino non è preciso e il suo 1/2 lascia ai Cavaliers (senza più Time-Out) l’ultima chance ma ecco il pasticcio del #23! LeBron supera Ginobili andando dietro la schiena ma perde la maniglia nel 2° dribbling su Duncan che si ritrova la palla in mano e anche il referto rosa.

Indiana Pacers – Charlotte Hornets 88-86
IND: Scola 15, Hibbert 18 (11 rimb), Sloan 11, Stuckey 11
CHA: Jefferson 28, Stephenson 10, Walker 12

Finale in volata e all’ultimo secondo anche ad Indianapolis dove i Pacers hanno superato gli Hornets dell’ex Lance Stephenson con una prodezza di Solomon Hill; a 88” dalla fine il punteggio recita 86-86, Hill sbaglia la prima chance del sorpasso ma anche Williams farà lo stesso per gli Hornets lasciando 18” sul rnomentro. Palla al rientrante Stuckey che si si prende il tiro, lo sbaglia, ma ecco Hill che sbuca dal nulla e realizza il tap-in sulla sirena che vale la vittoria!

Orlando Magic – Los Angeles Clippers 90-114
ORL: Harris 25, Frye 10, Vucevic 19 (14 rimb), Nicholson 10
LAC: Barnes 13, Griffin 20, Jordan 2 (11 rimb), Paul 16, Crawford 22, Hawes 10, Farmar 13

Nessun problema per i Clippers sul campo degli Orlando Magic con Jamal Crawford sugli scudi; partita comandata dall’inizio alla fine per i Clips che hanno trovato negli ultimi 3’ del 3° quarto il break per la fuga decisiva, 15-5 per il +16 (68-84). Clippers che hanno chiuso col 57% da 3 punti (12/21).

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 90-101
PHI: Mbah a Moute 11, Noel 10, Sims 14, Carter-Williams 11, Wroten 21
BOS: Green 11 (10 rimb), Sullinger 22, Rondo 9 (13 ass), Thornton 13, Bass 23

E sono 11 sconfitte consecutive per i Philadelphia 76ers, sconfitti nella notte dai Boston Celtics di Rajond Rondo; Phila sta in partita ed entra nell’ultimo periodo sul -5 (68-73) grazie ad un buzzer-beater da 3 di Tony Wroten, Bostin però non si farà condizionare ed aprirà con un parziale di 6-0 l’ultima frazione, +11 e notte fonda per i Sixers.

Washington Wizards – Dallas Mavericks 102-105
WAS: Pierce 17, Gortat 17, Wall 11 (11 ass), Beal 21
DAL: Parsons 11, Nowitzki 13, Chandler 5 (16 rimb), Ellis 34, Wright 14. Barea 14

Dallas Mavericks v Washington WizardsDirk Nowitzki e i Dallas Mavericks portano a casa un’importante vittoria su un campo davvero ostico come quello dei Wizards nel giorno del ritorno di Bradley Beal, il tedesco ci ha messo lo zampino nel finale; infatti è sua la tripla a 80” dalla fine che vale il +5 (97-102), Washington avrà l’occasione per pareggiare a 26” dopo un pasticcio di Ellis ma Wall sbaglierà la tripla.

Brooklyn Nets – Milwaukee Bucks 118-122 3OT
BKN: Johnson 18, Lopez 26, Bogdavonic 19, Williams 18, Teletovic 14, Jack 14
MIL: Antetokounmpo 18 (12 rimb), Parker 23, Knight 18, Mayo 21, Ilyasova 14

Milwaukee Bucks v Brooklyn NetsVendetta dal sapore dolcissimo per Jason Kidd che torna a Brooklyn e dopo 3 overtime e il clamoroso errore di Brandon Knigt batte i Nets; al primo overtime si va sul 95-95 con Milwaukee che ha avuto l’ultimo tiro con Mayo, reo di aver realizzato a 30” il canestro del pareggio, ma senza fortuna.
La tragedia arriva nel 1° supplementare, 105-105 a 21” dopo un 272 sempre di Mayo, Joe Johnson perde palla (intercetto di Knight), Knight si lancia a canestro con 3”, è da solo ma SBAGLIA il layup della vittoria!!!
Knight però è uno tosto e si riscatterà da campione sparando la tripla del 112-112 a 19” dalla sirena del 2° overtime, stavolta Johnson tira ma non segnerà. Brooklyn è sulle gambe e nel 3° overtime Milwaukee uscirà, 10-6 il parziale con 8 punti realizzati dalla coppia Middleton-Ilyasova, i Nets, sul -2 (118-120) si sono bruciati ben 2 occasioni per pareggiare o sorpassare.

Detroit Pistons – Phoenix Suns 86-88
DET: Monroe 18 (12 rim), Drummond 4 (13 rimb), Caldwell-Pope 15, Jennings 19
PHX: Markieff Morris 10, Plumlee 2 (10 rimb), Dragic 12, Bledsoe 18, Tucker 16, Green 12

Italian Job: Datome DNP

Altro finale in volata ma concluso nei regolamentari al Palace di Detroit tra Pistons e Suns con quest’ultimi vincenti grazie ad Eric Bledsoe; l’esterno prima realizza il layup del contro-sorpasso sull’86-87 e poi realizza il libero dell’86-88 finale, in mezzo è successo di tutto! Markieff Morris stoppa Jennings a 5”, la palla finisce nella mani di Cladwell-Pope che spara da 3 ma sbaglia e da li il fallo di Jerebko a 1” e spiccioli su Bledsoe.

Toronto Raptors – Memphis Grizzlies 96-92
TOR: Ross 16, Valanciunas 10, DeRozan 21, Lowry 18, Williams 13
MEM: Prince 15, Randolph 18 (18 rimb), Gasol 22 (12 rimb), Conley 19 (10 rimb)

Toronto Raptors play the Memphis GrizzliesMalgrado 3 doppie-doppie dei suoi 3 giocatori simbolo i Memphis Grizzlies cadono in volata in Canada sotto i colpi dei Raptors; a 2’29” dal termine Conley porta avanti i suoi sul 90-92 ma sarà anche l’ultimo canestro della partita di Memphis, Toronto chiuderà il match con un parziale di 6-0 con decisivo il fadeaway di Lowry a 8” che ha valso il +4 finale.

Minnesota Timberwolves – New York Knicks 115-99
MIN: Wiggins 12, Muhammad 17, Martin 37, Williams 14 (13 ass), Brewer 14
NYK: Anthony 20, Stoudemire 19, Smith 14

Italian Job: Bargnani DNP

Kevin Martin registra a referto 37 punti (7/11 da 3 punti) e i Minnesota Timberwolves tornano al successo piegando i soliti New York Knicks; padroni di casa sempre con le redini del match grazie anche alla pessima di fesa sul tiro da 3 degli avversari (Minnesota chiuderà con 11/22), il break spacca partita arriverà ad inizio 3° quarto, 8-0 che spinge Minnie dal +10 al +18 (75-57), buona prestazione anche per Andrew Wiggins.

Denver Nuggets – Oklahoma City Thunder 107-100
DEN: Chandler 21, Faried 8 (10 rimb), Mozgov 17, Afflalo 13, Lawson 15 (15 ass)
OKC: Ibaka 22 (13 rimb), Jackson 16, Morrow 10, Telfair 18

Italian Job: Gallinari 4 pt (1/5 da 3, 1/2), 3 rimb (1 off), 2 ass, 1 rec in 20’

Seconda vittoria consecutiva per i Nuggets che superano i disastrati Thunder con un solido Wilson Chandler; Nuggets sul +13 nell’ultima frazione ma OKC non molla e torna in partita sul -3 (101-98) a 3’19” da giocare. Ecco però il duo Chandler-Afflao che toglie le castagne dal fuoco, una tripla a testa per un 6-0 che vale la vittoria (107-98).

Houston Rockets – Los Angeles Lakers 92-98
HOU:Ariza 13, Harden 24, Beverley 15, Papanikolau 19
LAL: Boozer 12 (13 rimb), Hill 16 (10 rimb), Bryant 29, Young 16, Davis 6 (11 rimb)

Kobe+Bryant+Los+Angeles+Lakers+v+Houston+Rockets+q0omuE79rfFxVendetta a metà per Kobe Bryant che, insieme al ritrovato Nick Young, ha trascinato i Lakers al successo sugli Houston Rockets privi però di Dwight Howard; a 84” dalla fine Houston comanda 92-89 e finirà li la sua partita, break finale di 9-0 Lakers con cruciale gioco da 3 punti di Wesley Johnson a 43” per il +2 (92-94), L.A tirerà 6/6 dalla lunetta negli ultimi 66”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B